Melancoliche emozioni dalla Sicilia, “Delirium and Madness” dei Dionisyan

Dalla Sicilia arriva un gruppo che ha parecchie buone idee e che necessita solo il giusto tempo per verderle maturare. Mi riferisco ai Dionisyan, creatura nata dalla fervida immaginazione di Tregor Russo. Tregor, oltre ad essere un musicista, è anche scrittore e animatore culturale. La band nasce nel 2010 a Palermo. Esordisce due anni dopo con il demo-tape “Land of Dreams”, mentre dobbiamo attendere il 2014 per l’album di debutto intitolato “The Mystery of Faith” (Beyond Productions). Cinque anni dopo è il turno di “Delirium and Madness” (Sliptrick Records). L’attuale line-up dei Dionisyan è composta oltre al polistrumentista Tregor Russo dal bassita Alessandro Basso e Federica Croce al canto. Delirium and Madness” è un album interessante in quanto lancia insospettabili ponti fra un genere marcatamente Heavy Metal (il Doom Metal) e la grande tradizione della musica classica. In particolare la lirica e la musica barocca. Il risultato non è davvero male. Anzi spesso la band ha quel tocco in più che rapisce l’ascoltatore. Quegli inizi con il clavicembalo. Oppure un cantato che ripesca dalla grande tradizione dei madrigali. In breve i Dionisyan denotano una grande preparazione tecnica e compositiva. A ciò aggiungasi quel tocco di Prog Rock anni settanta che non guasta mai. I Dionisyan hanno già tutto. Devono trovare solo persone realmente interessate ad aiutarli in quanto sono una band in possesso di un potenziale di non poco conto.

Tracks-list:

  • “Blood Prophecy”
  • “Beyond the Reality”
  • “Praeludium, Toccata & Fugue in D Minor”
  • “Edge of Twilight”
  • “In the Mirror of My Soul”
  • “Incarnated Spirituality”
  • “Transcendental Journey (Requiem in E Minor)”
  • “Dance of Waves”
  • “Deep Agony”
  • “Guardian Angels”

Pagina ufficiale su Facebook dei Dionisyan https://www.facebook.com/Dionisyan

Sito ufficiale della Sliptrick Records https://sliptrickrecords.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *