Il 26 Luglio 2019 lo spettacolo Concerto per Genova, per non dimenticare le vittime del Ponte Morandi.

La serata (nella bella cornice del parco di Villa Bombrini di Cornigliano) organizzata da Stefano Torracchi, cantante e pianista di Prato e fondatore della Fossati Project Band, dall’Associazione Girotondo Per Sempre Onlus di Firenze e da SM Eventi di Stefano Masi di Pisa, è stata resa possibile in primis dall’approvazione del Comitato Parenti Vittime Ponte Morandi e successivamente dalla Giunta Comunale, che ha co-organizzato l’evento, e infine dalla Regione Liguria che in tempi brevissimi ne ha sottoscritto il Patrocinio. La regia è curata da Aurelio Patella del Glant Studio di Prato. Aci Genova, Lions Sampierdarena, Gioielleria Cicala e Tribe Italia, hanno fatto il resto in termini di sponsorizzazione dell’evento che, comunque, ha avuto altre partnership (Traversone Edilizia, Chiappari Marco Macchine Edili, Hotel Helvetia, Gemi Catering, Quà_À_Lude e GM Edilizia).

In pedana si susseguiranno la Fossati Project Band che presenterà parte del proprio spettacolo – VIAGGIO DI UN POETA – in omaggio a Ivano Fossati, riproponendo con classe, ma anche con molta umiltà artistica, alcuni tra i successi conosciuti dell’artista genovese abbracciandone anche parte del mondo artistico femminile…..al pianoforte e voce solista Stefano Rotring, Maela Chiappini voce solista, Vincenzo Lo Monaco alle tastiere, Daniele Nesi al basso, Daniele Pacini alla batteria, Marco Battaglioli alle percussioni e Diego Lopilato alle chitarre. Poi sarà la volta di Piero Cassano, il leader storico dei Matia Bazar che presenterà parte dei suoi successi più importanti, quelli che hanno dato vita al celebre gruppo genovese e che hanno reso importanti artisti del calibro di Eros Ramazzotti e Anna Oxa.

Seguiranno i Buio Pesto, la più grande e divertente band dialettale ligure degli ultimi 25 anni che, con grande senso del dovere, ha risposto presente alla chiamata di Stefano Torracchi ma soprattutto alla chiamata di quella Genova, ferita nel cuore e nell’anima, che chiede gli occhi, la bocca e la voce di ognuno di noi. Stessa cosa dicasi per i Bitnik (Mauro Boccardo voce solista, Nanni Perazzo al basso, Marco Biggi alla batteria, Lorenzo Gazzano alle tastiere e Massimo Marenco alla chitarra); nessuna esitazione. Il si era dietro l’angolo. La loro verve è lunga ben 55 anni e la loro bravura sarà proiettata direttamente a Villa Bombrini al suono del beat anni 60.

Non solo musica a CONCERTO PER GENOVA…le Istituzioni questa volta daranno e avranno quella voce che, in kermesse anche visibilmente più importanti (vedi il 14 Giugno in BALLATA PER GENOVA), non hanno avuto. Il clou della serata avrà la sua massima emozionalità quando sul palcoscenico di Villa Bombrini salirà la Presidente del Comitato Parenti Vittime Ponte Morandi, Egle Possetti che, ricordiamo, come altri del suo comitato e non, ha perduto gli affetti più cari della sua vita in quel tragico 14 Agosto 2018. Presenterà la serata Stefano Baragli per la regia di Aurelio Patella. I cancelli di Villa Bombrini – Via Ludovico Antonio Muratori, 5 (Cornigliano) – si apriranno alle ore 20.00 e gli spettatori potranno comodamente sedersi sul prato della Villa. Per chi vorrà dissetarsi o mangiare patatine o gustarsi un gelato , lo potrà fare servendosi del chiosco interno gentilmente offerto dalla ditta Quà_À_Lude. L’ingresso non sarà a pagamento ma, dato lo scopo della serata, si suggerisce a coloro che vorranno partecipare all’evento, di versare un contributo di € 10,00….ovviamente per i bambini sotto i 10 anni non è richiesto alcun contributo. Per favorire al massimo la riuscita dello spettacolo si invitano gli spettatori a rispettare l’ambiente e di non gettare rifiuti a terra.

L’incasso sarà devoluto ai parenti delle vittime del Ponte Morandi e versato su un apposito Conto Corrente Bancario del quale facciamo menzione affinchè chiunque possa contribuire alla causa:
c/c bancario n° 100880807
c/o UNICREDIT SPA GENOVA TESORERIA COMUNALE
Iban – IT 08 T 02008 01459 000100880807
Causale – PARENTI VITTIME PONTE MORANDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *