Diamante briciola: se ne va Nadia Toffa, battuta da un tumore celebrale ..

Il suo sorriso e la notorietà come conduttrice & inviata del programma Le Iene su Italia 1: il 2 Dicembre 2017 stava preparando un servizio a Trieste ed ha accusato un malore. L’11 Febbraio 2018, durante il ritorno alla conduzione del noto programma televisivo, rivelò che l’assenza era dovuta ad un tumore cerebrale. Nadia Toffa in quella puntata ha dichiarato anche di aver seguito i protocolli di radioterapia e chemioterapia che le erano stati consigliati, affermando con vigore che non c’era nulla di cui vergognarsi, nemmeno nel dover portare una parrucca. Purtroppo il 13 Ottobre 2018, ospite del programma televisivo Verissimo, annunciò di essere ancora affetta dal tumore, ricomparso nel Marzo dello stesso anno. È morta la mattina del 13 Agosto 2019, presso la “Casa di Cura Domus Salutis” della sua Brescia, dove era nata il 10 Giugno 1979. In questa città ha frequentato il Liceo Classico, anche se poi si è laureata in Lettere a Firenze.

In una apparizione, ha detto .. Le persone fragili non hanno nessuno che le difende quando vengono bullizzate in rete, la mia reazione vale anche per loro. Ho sentito un dovere, un’emergenza nel rispondere perché sapevo che la popolarità avrebbe dato un’eco maggiore alla mia voce e volevo usare questa eco per chi è lasciato da solo a fare i conti con la malattia. Come si fa a occuparsi della malattia, propria o altrui, e sopportare anche la violenza di chi non capisce e giudica?

Pur rispettando il momento di dolore che stanno vivendo i suoi cari, vorrei rivolgere un pensiero a tutti coloro che con cattiveria hanno scritto pubblicamente che la sua era stata una trovata pubblicitaria, inventandosi strategie di marketing per spiegare la sua mancanza nel programma tv. Siete stati allora dei bastardi e spero oggi siate vittime dei peggiori rimorsi… Leggetevi il suo libro Fiorire d’inverno. La mia storia, ascoltate la canzone Diamante briciola che ha pubblicato lo scorso Febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *