A Venezia la 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica genera una polemica tra Roger Waters e Matteo Salvini

Cerchiamo di stare sui fatti. Alla domanda di un giornalista sul suo docufilm ed anche sulla situazione politica italiana, la mente dei Pink Floyd ha testualmente detto .. Confesso di sapere poco sulla nuova coalizione. So qualcosa su Salvini. Grazie a Dio se ne è andato. Almeno per un po’. Ci potrebbe essere una recrudescenza. La risposta su Facebook è arrivata presto dal leader della Lega .. Caro Roger, io adoro la tua musica. Non ti sto simpatico? Amen. Sappi comunque che nessuno ti impedisce di ospitare, a tue spese; migliaia di migranti. Noi italiani abbiamo già accolto a pagato abbastanza. “Hey teachers, leave them kids alone!” ..

Non posso non notare che la citazione finale (tratta dal brano Another brick in the wall part II, inserita nel capolavoro The Wall) è sbagliata. La frase esatta è:
Hey teachers, leave the kids alone = Ehilà insegnanti, lasciate in pace i bambini!
L’articolo the è diventato them .. e non credo per dare alla frase un significato diverso, anche perchè cosa significherebbe Ehi insegnanti, lasciate loro bambini soli.. !?

Ciò premesso e tralasciando l’utilità a Venezia di fare una domanda di politica italiana (quando l’artista è venuto a presentare un docufilm musicale), ricordo che recentemente gli è stata consegnata una laurea Honoris Causa in Lettere dall’Università Americana di Roma. La motivazione? Per il pacifismo e l’impegno sociale che attraversano tutti i suoi dischi. Dai Pink Floyd fino ai recenti episodi della carriera solista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *