Da domani 20 Settembre è disponibile il nuovo singolo di Ubaldo Di Leva: l’abbiamo intervistato… e vi proponiamo il videoclip in anteprima

A due anni dalla pubblicazione dell’ultimo lavoro, il cantautore Ubaldo Di Leva ritorna sulla scena musicale indipendente con Settembre, il nuovo singolo inedito che porta la sua firma e produzione artistica. Siccome il videoclip (girato a Roma, probabilmente all’alba … date le poche persone presenti nei luoghi più turistici) ci è piaciuto, ho chiesto allo staff della Red&Blue di poterlo intervistare …
Ubaldo: pronto per lanciare il tuo nuovo singolo Settembre? Credo anche io che sia un mese magico, con dentro una tristezza per l’estate finita, ma anche con altre sensazioni positive …
Ciao! Si, ammetto che sono super carico e felice per questo nuovo singolo. Settembre forse è uno dei mesi che preferisco di più, mi ispira positività e voglia di ricominciare. Questo progetto per me è un nuovo inizio, senza mai rinnegare il passato, perché grazie alle esperienze fatte in precedenza, difficili e spesso scoraggianti, oggi ho acquistato più consapevolezza nell’affrontare questo percorso davvero complicato ma che amo alla follia..
Mi ricordo di te al concorso Genova Per Voi: che ricordi hai di quell’esperienza? Ci sono altri eventi nazionali che ti hanno emozionato?
Sinceramente non me l’aspettavo, arrivare tra i semifinalisti solo con le mie forze è stata una grande soddisfazione. In quel periodo avevo pubblicato il singolo Un Cuore Forte che mi ha regalato tante esperienze positive, come non dimenticare ad esempio il live alla Maratona di Milano. Da quel momento ho iniziato a capire che la mia musica può ambire ad uno step successivo e tutte le esperienze vissute sono state di grande incoraggiamento per continuare a scrivere, studiare e migliorare la mia musica.
Sei giovane, ma dentro la musica da parecchio: posso chiederti quali sono gli artisti storici che ti hanno formato e quali quelli più attuali che segui con costanza?
A casa mia si è sempre ascoltata musica italiana dei grandi cantautori ed interpreti, e quindi automaticamente le mie influenze musicali arrivano dal pop italiano da Claudio Baglioni, Massimo Ranieri, Adriano Celentano, Lucio Dalla, Gianni Morandi. Quando poi ho iniziato ad acquisire l’indipendenza musicale nell’adolescenza devo dire che Tiziano Ferro mi ha svoltato la vita. Penso che mi abbia quasi fatto un lavaggio del cervello, per un periodo ero totalmente assuefatto dalla sua musica ed è stato per me un pilastro fondamentale. Attualmente invece sto vivendo un periodo di quasi totale conversione alla musica straniera, tutto è iniziato qualche anno fa con Ed Sheeran che mi ha sconvolto e continua a farlo. Da li mi si è aperto un mondo ed oggi seguo tanto pop internazionale. In questo periodo oltre ad Ed seguo molto Ryan Tedder dei OneRepublic e Alessia Cara delle voci davvero strepitose e oltretutto artisti completi da cui trarre grande ispirazione..
Per realizzare il videoclip di Settembre hai scelto Roma: una città importante, con panorami unici, ma .. anche la tua natia Caserta non è da meno.…
Roma è la mia città del cuore, forse perché sono un romanista sfegatato ma non solo. Ogni volta che me lo chiedono non so rispondere, è una sensazione che sento dentro da sempre, amo la città, le persone, i panorami, la storia che si respira ad ogni singolo angolo della città. Anche Caserta ha il suo fascino, la tranquillità che si respira (forse troppa) spesso è il giusto rimedio allo stress di questa vita. Ogni giorno per andare in studio passo davanti alla Reggia e dico sempre che lusso abbiamo, peccato che non sappiamo sfruttarlo a dovere.
Quali sono i prossimi passi che hai in programma per il lancio del brano nuovo?
Abbiamo appena iniziato, ci sono tante cose belle in programma. Il lavoro per questo nuovo progetto è stato immenso, mi piacerebbe tantissimo poter diffonderlo ovunque e portare in giro la mia musica.

Settembre è un progetto nato anche attraverso una campagna di crowdfunding, brillantemente finalizzata grazie al sostegno di numerosi fans. Nell’arrangiamento ricco di riferimenti a sonorità moderne troviamo anche quei classici elementi, come il pianoforte e la chitarra acustica, diventati quasi indispensabili nel pop attuale. Il video relativo racconta una Roma inedita e deserta, girato tutto di notte fino alle prime ore del mattino. Le riprese, i colori, le luci grazie al montaggio esprimono a pieno il sentimento e il mood del brano. Per la prima volta tutta la produzione artistica e musicale è curata da Ubaldo Di Leva. Non rappresentano una novità, invece, il mastering affidato ad Antonio Baglio e la regia del video affidata al videomaker Michele Feola.

Biograficamente Ubaldo Di Leva nasce a Caserta il 20 Agosto 1994 e fin da piccolo ha sempre avuto la passione per tecnologia e musica: il suo esordio come cantante è avvenuto il 10 settembre 2012, appena compiuti i diciotto anni. Il 2014 è un anno fondamentale nella sua carriera artistica in quanto egli pubblica il suo primo album da cantautore. Tra il 2016 e il 2017 pubblica quattro singoli: due anni fa arriva tra i semifinalisti del concorso Genova Per Voi (guadagnandosi un colloquio presso Universal Music Ricordi) e viene selezionato da Sony ATV Music Publishing per partecipare al Songwriting Camp organizzato da Puglia Sounds a Bari. È appassionato di videomaking ed editing video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *