Oggi alle 18 l’inaugurazione della mostra fotografica Le Donne del Rock: siamo a Firenze e l’artista è Tania Bucci ..

Si potrà ammirare sino al 27 Ottobre al Caffè Letterario Le Murate, luogo magico perchè nato dove una volta le donne soffrivano per le loro attività criminali: infatti Le Murate era il principale carcere fiorentino. Dice il nostro Giancarlo Passarella (che conosce da anni la fotografa) .. Dentro le mura cittadine, quello era dove si scontava la propria pena per un reato commesso: uomini, ma anche donne, giovani ed anziani. Ora è una sorta di agorà, quasi un crogiolo di socialità e la presenza della mostra fotografica sul rock femminile, non fa che esaltarlo!

LE DONNE DEL ROCK = In anteprima per il Festival L’ EREDITA’ DELLE DONNE OFF a Firenze, diretto da Serena Dandini, la mostra fotografica LE DONNE DEL ROCK che sarà esposta al Caffè Letterario Le Murate sino al 27 Ottobre, curata da Stefania Costa. Si tratta di una selezione di 25 immagini tra gli innumerevoli scatti di un archivio trentennale, delle più grandi donne italiane e straniere, che hanno fatto la storia della musica Rock in tutti i vari generi: PATTI SMITH, GIANNA NANNINI, CARMEN CONSOLI, TINA TURNER, ANNIE LENNOX, GRACE JONES, BJORK, PJ HARVEY, TORI AMOS, COURTNEY LOVE, SKIN. LAURIE ANDERSON, YOKO ONO, CINDY LAUPER, solo per citarne alcune, immortalate in espressioni e gesti che le contraddistinguono sul palco, dal 1989 Annie Lennox al 2019 SHILPA RAY. Abbinati ad esse in uno spazio adiacente, saranno esposti 5 scatti di Uomini Icone del Rock: DAVID BOWIE, IGGY POP, LOU REED, BRUCE SPRINGSTEEN, PRINCE. Oggi alle 18 ci sarà l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi.
Riflette così Giancarlo PassarellaRifatti i complimenti a Tania Bucci (per la costanza dimostrata in questi anni), non mi resta che commuovermi, pensando a quanto debbo a Serena Dandini: fu lei (assieme a Luca De Gennaro) a leggere in diretta Solid Rock, la fanzine cartacea che scrivevo sui Dire Straits. Da quelle sue recensioni, arrivò la proposta da Rai Stereo Uno di andare in trasmissione a parlare dell’underground. Ed il biennio 1986/87 fu quello da cui tutto iniziò…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *