Fiera Didacta Italia (il più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola) stamani ha premiato gli incontri con i parolieri svolti al Liceo Classico Galileo di Firenze

La seconda edizione de La favola dei suoni si è svolta a Marzo scorso nell’Aula Magna dello storico liceo ed ha visto parolieri di diverse tipologie: dal fantasy pop manga di Mariagrazia Cucchi e Veronica Niccolai alla poesia di Fabrizio Berlincioni, dall’heavy metal di Iacopo Meille alla profondità di Vicenzo Incenzo: nella prima edizione si erano invece alternati Mimmo Cavallo, Beppe Dati, Popi Minellono e Simone Cristicchi. L’idea di base è quella di dare ulteriore dignità al lavoro del paroliere, spesso relegato ad un ruolo marginale rispetto all’artista famoso, tranne quando veste i panni del cantautore. Ecco perchè stamani sono stati citati Renato Zero, Fiorella Mannoia, Mina, Cristina D’Avena, Anna Oxa, Zucchero, Mia Martini, Loredana Bertè, Giorgia: artisti noti che hanno usato canzoni di parolieri che sono passati dal Liceo Classico Galileo di Firenze ed hanno incontrato studenti e corpo insegnante. Questo perchè spesso lo studio della Letteratura Italiana si ferma ad Ungaretti, mentre dopo di poeti ne abbiamo avuto molti altri e spesso sono stati abili nel mettere i loro versi sul pentagramma, qualche volta poi cantandoli!
Fra qualche giorno sarà pronto un docufilm (per la regia di Marco Bucco) che propone proprio questo lavoro con i parolieri fatto al Galileo: la seconda edizione del percorso è stato realizzato con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Firenze ed era dedicato a Matilde Cecchi, una studentessa del Liceo prematuramente scomparsa. Il premio vinto oggi nell’ambito di Didacta (firmato dal direttore regionale Ernesto Pellecchia e dall’assessore alla pubblica istruzionale regionale Cristina Grieco) ha inorglito chi ha pensato e realizzato questa serie di incontri: da sx a dx ecco Giancarlo Passarella, Lililana Gilli e Fulvio Infante ossia l’organizzatore e presentatore, la preside del Liceo ed il coordinatore generale, nonchè vice preside.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *