Turoldo, in cammino verso l’altro: due date per questo spettacolo musical/teatrale con Eleonora Fontana e Davide Peron

Eleonora e Davide sono una coppia, sia come artisti, ma anche come famiglia, ora allietata da un secondo figlio. Davide ha appena lanciato il nuovo singolo Il fiore che ho davanti (tratto da quel fortunato disco che è Inattesi, sul quale ho dato anche io un modesto contributo), ha riposto gli scarponi da montagna con i quali ha girato nei luoghi dove è passata la Prima Guerra Mondiale per cantare della sua musica. La settimana scorsa il nuovo singolo è stato presentato durante una intervista sulle frequenze di Rai Radio 1 Sport, ma Davide con Eleonora in questo momento stanno preparandosi a questi due eventi:
– Sabato 7 dicembre 2019 / ore 20.45 Teatro Cinema Lux, viale G.Matteotti, 21 – Asiago (Vicenza)
– Venerdì 13 dicembre 2019 / ore 20.45 Chiesa Parrocchiale, piazza IV Novembre – Pianezze (Vicenza)
Presenteranno Turoldo, in cammino verso l’altro, dedicata a quella bella persona che è stato Davide Maria Turoldo, tra l’altro con un passato da partigiano. A questo spettacolo musical/teatrale hanno collaborato:
– Adattamento e regia: Eleonora Fontana
– Musiche: Davide Peron
– Costumi: Sartoria Cristin – creazioni su misura
– In collaborazione con Ufficio Pellegrinaggi Diocesi di Vicenza e Romea Strata
– Grafica: Simone Maistrello
– Radicate Modernità il produttore

Il cammino è la via. Lungo la strada sono molte le vite che si incontrano. Sguardi nuovi verso qualcosa di diverso che però ci affascina, ci incuriosisce; e avere al proprio fianco Dio, come compagno di viaggio, rende tutto più speciale, unico. Turoldo dice: “ Sbagliarsi su Dio è un dramma, è la cosa peggiore che possa capitarci, perché poi ci sbagliamo sul mondo, sulla storia, sull’uomo, su noi stessi. Sbagliamo la vita.” E il Dio di cui ci racconta Turoldo non è mai il Dio della guerra, il Dio della rappresaglia, del potere, ma solo il Dio della pace. Il vero santuario è la cella del cuore, dove si trova Dio, dove si incontra l’altro. Uno spettacolo teatrale-musicale che racconta la bellezza del cammino come fonte di ricchezza, dove l’incontro con l’altro genera nuova vita, dove l’amore è la risposta, narrato attraverso le parole e i versi poetici di Padre David Maria Turoldo. Un’ora in cui la musica composta appositamente per la performance, non accompagna solo la narrazione, ma diventa parte pregnante del tutto. In scena ci saranno un’attrice e un cantautore che tra recitazione e brani musicali, riporteranno il pensiero di Turoldo in modo semplice, umile, ma efficace, dritto al cuore dello spettatore: un messaggio di conversione, di bisogno di aprirsi all’altro, di vedere l’incontro come fonte di crescita, come possibilità di aprire la mente e la coscienza perché come dice Padre Turoldo “bisogna tornare bambini: i fanciulli non tengono conto delle distinzioni di classe e di casta”. Imparare ad apprezzare ciò che troviamo lungo la via, riempirsi gli occhi di bellezza senza stupore, esserne grati e non smettere mai di cercare il bene. Che sia un cammino di fede o di vita, sia esso in ogni caso ricco di meraviglia e non di cattiveria o bisogno di sopraffazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *