Giorgio Battistelli nominato direttore artistico del Festival Puccini a Torre del Lago

Il maestro Giorgio Battistelli è stato nominato direttore artistico del Festival Puccini di Torre del Lago: “Un incarico che cercherò di svolgere durante questo prossimo triennio tracciando un percorso artistico  che riguardi non solo la programmazione e quindi i titoli del cartellone ma anche le attività parallele con un progetto che mira prima di tutto a rafforzare l’identità culturale del Festival Puccini di Torre del Lago”. Il compositore ricoprirà il ruolo precedentemente affidato ad  Alberto Veronesi, ora direttore musicale.

Questo il programma del 66° Festival Puccini 2020: Tosca (17, 24 luglio – 2, 21 agosto), Turandot (18, 31 luglio – 8, 16 agosto), Manon Lescaut (25 luglio – 7 agosto), La Bohème (1, 9, 22 agosto), Balletto (13 agosto), Madama Butterfly (14, 23 agosto). Info e biglietti: www.puccinifestival.it

Giorgio Battistelli Nato ad Albano Laziale nel 1953, Giorgio Battistelli ha studiato composizione al Conservatorio dell’Aquila dove si è diplomato nel 1978, frequentando contemporaneamente i seminari di Karlheinz  Stockhausen e Mauricio Kagel a Colonia. Tra il 1978 e il 1979  ha seguito i corsi sul teatro musicale contemporaneo di Jean Pierre Drouet e Gaston Sylvestre. Dal 1981, anno di Experimentum Mundi, ha inizio un’intensa attività di scrittura di opere per il teatro musicale. Le sue composizioni sono state rappresentate presso il Festival d’Automne al Centre Pompidou di Parigi, i Festival di Salisburgo e di Lucerna, la Biennale e la Gasteig di Monaco, la Biennale di Berlino, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, in teatri quali La Scala di Milano, l’Opera di Roma, il Teatro Comunale di Firenze, nei teatri dell’opera di Anversa, Strasburgo, Ginevra, Brema, Mannheim, Almeida di Londra. La sua musica è stata eseguita da direttori come Riccardo Muti, Antonio Pappano, Lorin Maazel, Daniele Gatti. Ha collaborato con i registi Robert Carsen, Luca Ronconi, Georges Lavaudant, Mario Martone, Michael Londsdale, David Pountney, Daniele Abbado, Fura dels Baus e Studio Azzurro. Ha un’ampia esperienza di direzione artistica maturata presso l’Orchestra della Toscana (dove è tornato dal 2011), la Biennale di  Venezia, la Società Aquilana dei Concerti, l’Accademia Filarmonica Romana, la Fondazione Arena di  Verona, il Cantiere d’Arte di Montepulciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *