Musical NewsMusicalNews
  Cerca

 MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot people
 Editoriale
Quanto vale oggi un disco d'oro in Italia, dove lo streaming supera il download?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•29/08 - La resilienza di Milena Angelè
•19/08 - Tommaso Labranca: il Piccolo Isolazionista ama ancora Cerrone
•18/08 - Francesco Cafiso: Ho affrontato la carriera di musicista con un pizzico di incoscienza
(altre »)
 
 Recensioni
•28/08 - Paolo Simoni – Si narra di rane che hanno visto il mare (Warner Music 2014) con la voglia poetica di prendere a martellate il pianoforte...
•21/08 - La musica roboante delle vecchie signore: a Calvello un riuscito raduno di auto d'epoca....
•17/08 - Alessandro Orlando Graziano: da Diana Tejera ad Antonella Ruggiero; il ritorno del cantautore amato dalle cantautrici.
(altre »)
 
 Comunicati
•29/08 - Concerto di Massimo Marchese a Lerma (AL)
•29/08 - Arriva a Firenze il Museica Tour di Caparezza
•28/08 - Festival Adriatico Mediterraneo dal 30 agosto al 6 settembre con Enzo Avitabile e la Kocani Orkestar
(altre »)
 
 Rumours
•30/08 - Scomparso Glenn Cornick, storico bassista dei Jethro Tull
•28/08 - I Nickelback tornano con il nuovo singolo Edge Of A Revolution
•28/08 - Sting agricoltore, nella sua tenuta nel Chianti
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 02/11/2007 alle 18:43:17
Francesco Malapena, ultra deluxe cd+vinile, il nuovo tenore italiano alle prese con la musica napoletana
di Giancarlo Passarella
Parli di musica napoletana e la mente va alla tradizione storica di questa realta': invece la produzione chic di Roberto Bonaventura per Francesco Malapena e tutta impostata su nuovissimi stornelli e ballate.

Parli di musica napoletana e la mente va alla tradizione storica di questa realta': invece la produzione chic di Roberto Bonaventura per Francesco Malapena e tutta impostata su nuovissimi stornelli e ballate.

Rimani strabiliato quanto scarti il pacco di Francesco Malapena: non e' un cd, non e' un disco classico in vinile, non e' un libro, ma e' ... tutto questo all'unisono!
Per poter trovare la stamperia che realizzasse il tutto in modo professionale, i produttori sono dovuti andare alla ricerca per dei mesi, ma alla fine hanno portato a casa qualcosa di portentoso e davvero unico.

Se a tutto questo aggiungiamo che quello che ho ricevuto e' praticamente un promozionale (perche' la produzione ufficiale arrivera' nei prossimi mesi), allora non sai piu' dove trovare gli aggettivi per elogiare lo staff che per degli anni ha lavorato dietro questa produzione. Trattandosi di una galassia davvero variegata, forse e' meglio separare i distinti argomenti che questa produzione coinvolge:
a) Francesco Malapena= L'immagine stereotipata del tenore italiano e' ormai nell'immaginario collettivo ed e' vittima di leggende metropolitane. Considerando anche il momento storico (la morte di Pavarotti e pochi giovani che sembrano rappresentare il ricambio generazionale), tutto di Francesco Malapena ci convince: le sue indubbie capacita' tecnico vocali, il colore che mette nella sua interpretazione, ma anche la sua giovane eta' ed il fatto (non trascurabile) di avere un certo physique' du role, stile Don Giovanni.
b) Package= La limited edition che ho ricevuto fa gia' bella figura nella mia collezione di circa 12 mila tra vinile, dvd e cd. Il progetto strutturale e grafico dell'album è infatti frutto dello studio e del lavoro effettuati da più persone: Roberto Bonaventura, Carmine De Martino (che è anche autore delle bellissime foto che accompagnano quest'opera), Nicola Previati (http://www.physicalgraphics.it), Grafikamente S.r.l. (http://www.grafikamente.it/) e Paolo Coveri.
c) Sito= Stesso giudizio per la versione telematica, davvero ben fatta e ben navigabile: le notizie sono esaurienti, le immagine non appesantiscono la navigazione ed i passaggi tra le differenti subdirectory sono assai facili. Il tutto e' stato realizzato da Paolo Coveri (a parte solo l'animazione iniziale, che è stata ideata e realizzata in team).
d) Produzione/progetto= Last but not least bisogna raccontare qualcosa su quello che c'e' dietro a questa operazione, oserei quasi dire che ... bisogna raccontarne la filosofia ed il recondito moto che ha spinto Stefano Govoni & Edoardo Latella (executive producers) e Roberto Bonaventura (lui ha prodotto e scritto l'intero disco e quindi significa che le nuove canzoni nella tradizione napoletana sono opera del suo solo ingegno e fantasia) a perdere cosi' tanto tempo (denaro, energie nervose, notti insonni...) in una operazione di assoluto valore.

Per farlo citero' un versetto tratto da Conti di antichi cavalieri, XIII u.q. (aret.), 7, pag. 103.17(... Contra chi disse che Cesar non fosse de alto lignaggio, per madre nato fo de schiatta dei re e per padre descese da li dei, ché da Anco Martio descesi sono li Martii re, per padre descese da Vennare.., perche' di cosa regale si tratta e questo di Francesco Malapena e' un disco da avere sicuramente), ma anche l'intro firmato da Roberto Bonaventura , presente sul disco e sul sito ... Questo disco è un viaggio tra i vicoli stretti e misteriosi, tra affascinanti scale e giardini nascosti, su pendii ed incantevoli vedute dove il mare e il cielo ti si offrono seducenti, come se non li avessi mai visti prima; tra le antiche chiese, tra il vociare dei bambini che giocano, in mezzo ai pescatori e alle loro storie, tra le ragazze dagli occhi profondi, tra i profumi dell’eterna primavera e quelli del cibo quotidiano, tra il mormorio del mare nelle notti silenziose dove la luna in mezzo al cielo fa venir voglia di cantare e di pregare affinché tutto questo doloroso amore, che si chiama Napoli, possa diventare anche per te, caro viaggiatore, realtà. Buon viaggio...

Buon viaggio a tutti voi che avete investito in questo progetto: se tutti seguissero lo stesso piglio e grinta, sicuramente la discografia italiana non soffrirebbe in modo cosi' tragico, come sta facendo in queste ore.

 Articolo letto 6528 volte


Pagina stampabile