Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
•17/04 - Megàle: Imperfezioni (Area51 Records)
•16/04 - KrashKarma Morph (Splitnail Records) – Industrial evoluto
(altre »)
 
 Comunicati
•19/04 - Giorgia apre a Genova il Festival internazionale di Nervi
•19/04 - Festival Popolare Italiano, dal 25 aprile al Teatro Villa Pamphilj a Roma
•19/04 - Achille Lauro sabato 20 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•23/04 - Emma Muscat e Biondo insieme in Avec Moi
•19/04 - Boomdabash ft. Cupido & Portusclan El Tigre on air con Que Te Enamores
•17/04 - Campusband 4 Musica e Matematica con Mogol, Mussida e Lavezzi
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 14/06/2008 alle 14:38:57
L' istinto animale hard rock dei Tygers of Pan Tang
di Marco Ciccone
I Tygers of Pan Tang (rinvigoriti dall'acquisto del nuovo cantante fiorentino Jacopo Meille) tornano con un nuovo grande album: Animal Instinct!

I Tygers of Pan Tang, rinvigoriti dall'acquisto del nuovo cantante fiorentino Jacopo Meille, tornano con un nuovo grande album: Animal Instinct!

Appena si mette il cd di Animal Instinct nel lettore cd bisogna fare attenzione a non essere travolti dall’hard rock dei Tygers. Proprio come una tigre si apposta e cattura la preda, i Tygers of Pan Tang ci colpiscono con il loro rock puro e graffiante. Fin dalla prima traccia ci troviamo di fronte a un gran rock, i Tygers of Pan Tang non scherzano e fanno sul serio, non si tratta di vecchi bacucchi, ma di veri musicisti con tantissima esperienza che hanno dato vita ad un album magnifico.
Rock Candy ne è la prova, con il suo ritmo veloce e incalzante e ci prepara ad un disco veramente eccezionale. La seconda traccia è Cry Sweet Freedom, veramente bellissima, un ritornello orecchiabile e per niente scontato, circondato da un riff e un assolo magnifico.

Live for the day, da la possibilità a Jacopo Meille di far sentire la sua grande voce, altissima fino alle stelle! Anche qui solito discorso che per le altre canzoni un riff grintoso e potente, e un ritornello super coinvolgente.
Un riff spettacolare per ogni canzone e un assolo emozionante per non dimenticarsi mai che questa è una rock band che viene direttamente dagli anni ’80! Ecco infatti Let it burn! Quinta traccia If you see Kay, molto piacevole e rockeggiante .
Hot blooded e Devils find a floor sono molto più melodiche, ma comunque mai noiose.
Sempre in ambito melodico ma molto più hard rock è Winners and Losers , l’assolo di Dean Robertson la porta su alti livelli. Cruisin è un pezzo rock classico, niente da eccepire.

Chicca dell’album, è la penultima traccia, Bury the Hatchet, deflagrante è l’unico termine che mi viene per descrivere questa canzone. E’ caratterizzata da un crescendo continuo, voce, chitarra, basso e batteria si amalgamano sempre di più fino ad esplodere. L’ultima traccia descrive l’intero album, una chiusura degna per Dark Rider, ma più malinconica del resto delle canzoni, resta comunque un riff eterno una voce sensazionale.

Un cd che va ascoltato tutto d’un fiato, ricco di grinta, che dà la carica. Nonostante la struttura sempre identica per tutte le canzoni, i Tygers sono riusciti a creare un album dal rock mai banale, grazie agli immensi riff di Robb Weir, agli assoli di Robertson.

Il cd esce in Italia Lunedì 16 Giugno ed è distribuito dalla Frontiers, lanciatevi subito in un negozio di dischi e acquistatelo, non potrete fare a meno di ascoltarlo!

 Articolo letto 5285 volte


Pagina stampabile