Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•23/11 - Beppe Chierici – Nuovo Cantacronache 3 (Il Cenacolo di Ares IRM 1561) vivere fuori dal branco, frequentando il bassofondo ..
•11/11 - Radio Vudu’ - Zagor, Charlotte e Altre Avventure (Killer Dogz Music Factory KDMK007) punk rock milanese, scarno, storico ...tra i grandi laghi, il grande spirito con la scure …
•09/11 - Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
(altre »)
 
 Comunicati
•23/11 - J-Ax e Fedez, arriva la multiplatinum edition di Comunisti col Rolex
•23/11 - Cesare Cremonini, esce Possibili Scenari
•23/11 - Fabrizio De Andrè, la track-list di Tu che m'ascolti insegnami
(altre »)
 
 Rumours
•23/11 - Gianna Nannini, successo in prevendita per il Fenomenale Tour
•23/11 - Little Steven and The Disciples of Soul, rimborsi per le date di Padova e Roma
•22/11 - Diponibile il video di Come è profondo il mare di Lucio Dalla con Luca Carboni
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 30/07/2008 alle 14:40:38
Alexander Lonquich direttore e solista dell'Orchestra Giovanile del Cantiere di Montepulciano chiude il 2 agosto
di Paolo Ansali
Grande chiusura per la 33° edizione del Cantiere Internazionale D’Arte di Montepulciano, sabato 2 agosto con una serie di concerti, tra cui l’Orchestra Giovanile della Fondazione Cantiere con direttore e solista il grande Alexander Lonquich.

Grande chiusura per la 33° edizione del Cantiere Internazionale D’Arte di Montepulciano sabato 2 agosto con una serie di concerti, l'evento è l’Orchestra Giovanile della Fondazione Cantiere con direttore e solista il grande Alexander Lonquich.

L’appuntamento di punta della giornata e di tutto il Cantiere è senza dubbio il concerto dell’Orchestra Giovanile della Fondazione Cantiere con direttore e solista il grande Alexander Lonquich. Saranno eseguite musiche di Beethoven: l’Ouverture in do minore op. 62 del Coriolano,il Concerto n. 3 in do minore per pianoforte e orchestra op. 37 e infine la Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92 che chiuderà la 33° edizione del Cantiere.

La novità più importanti dell’edizione 2008 è la nascita, per la prima volta nella storia ultratrentennale del Cantiere, di un progetto di selezione e formazione di un’Orchestra Giovanile Internazionale. Già da questa prima edizione ha riscosso un successo davvero eccezionale, con centinaia di contatti da ogni parte d’Italia, da moltissimi Paesi europei (Francia, Svizzera, Belgio, Olanda, Inghilterra, Irlanda, Austria, Germania, Polonia, Croazia, Spagna, Portogallo, Estonia, Danimarca, Ucraina, Malta) e perfino extra-europei (Siria, USA, Brasile, Cile, Honduras, Nuova Zelanda, Cina), sfociati alla fine in oltre 100 domande di partecipazione alla selezione. Da queste è stato selezionato un gruppo di 45 ragazzi e ragazze in età compresa fra i 18 e i 28 anni che è arrivato a Montepulciano il 19 luglio. Dopo tre giorni di lavoro con dei tutors scelti fra i migliori strumentisti delle orchestre italiane e tre giorni di prove, il debutto pubblico dell’Orchestra Giovanile Internazionale della Fondazione Cantiere di Montepulciano sabato 26 luglio alle 21.30 con un concerto in Piazza Grande diretto da Daniele Giorgi, purissimo talento del podio in continua ascesa, con la partecipazione come solista al violino della quattordicenne Masha Diatchenko, nata e cresciuta a Roma da genitori ucraini: in programma il Concerto in mi minore per violino e orchestra op. 64 di Felix Mendelssohn Bartholdy e la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore “Eroica” di Ludwig van Beethoven. Analogo calendario di lavoro (tre giorni di studio con i tutors e tre giorni di prove)ha preceduto, il tradizionale concerto di chiusura del Cantiere, che si terrà sabato 2 agosto alle 21.30 sempre in Piazza Grande con la partecipazione straordinaria, nella doppia veste di solista al pianoforte e di direttore d’orchestra, del grande musicista tedesco Alexander Lonquich. Tutto beethoveniano, questa volta, il programma, con l’Ouverture Coriolano, il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra e la Sinfonia n. 7.

Terminate le fatiche del Cantiere, l’Orchestra Giovanile Internazionale della Fondazione Cantiere lascerà Montepulciano per una breve tournée italiana che si concluderà la sera di giovedì 7 agosto con un concerto per la Fondazione Walton nel Teatro Greco di Ischia. Alexander Lonquich è nato a Trier, in Germania. Nel 1977 ha vinto il Concorso Casagrande dedicato a Schubert e da allora ha iniziato una carriera internazionale che lo ha portato a tenere concerti in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei. La sua attività lo vede impegnato con direttori quali Claudio Abbado, Kurt Sanderling, Ton Koopman, Emmanuel Krivine, Heinz Holliger, Marc Minkowski. Particolare è stato il rapporto mantenuto con Sandor Vègh e la Camerata Academica Salzburg, di cui è tuttora regolare ospite nella veste di direttore-solista. Nell’ambito della musica da camera negli ultimi anni ha collaborato con grandi musicisti quali Christian Tetzlaff, Joshua Bell, Heinrich Schiff, Steven Isserlis, Isabelle Faust, Isabelle Von Keulen, Boris Pergamenshikov, Heinz Holliger e Frank Peter Zimmermann, ottenendo numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale: il “Diapason d’Or 1992”, il “Premio Abbiati” nel 1993 ed il “Premio Edison” in Olanda nel 1994. Dal 2003 ha inoltre formato un duo pianistico con la moglie Cristina Barbuti. In veste di direttore-solista collabora stabilmente con l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra della Radio di Francoforte, la Royal Philharmonic Orchestra, la Deutsche Kammerphilharmonie e la Mahler Chamber Orchestra. Sempre più spesso dirige repertorio sinfonico. Nel febbraio di quest’anno è apparso in qualità di direttore-solista al Teatro alla Scala, dove ha diretto la Filarmonica della Scala ottenendo un enorme successo. In campo discografico, dopo alcune incisioni per EMI, ha iniziato una collaborazione con l’etichetta tedesca ECM registrando musiche del compositore israeliano Gideon Lewensohn e un CD con gli Improptus di Fauré, Gaspard de la Nuit di Ravel e i Préludes di Messiaen. Ai numerosi impegni concertistici ha affiancato un intenso lavoro didattico tenendo master-class in Europa, Stati Uniti ed Australia. Ha collaborato inoltre in forma stabile con l’Accademia Pianistica di Imola e la Hochschule für Musik di Colonia. Convinto che il sistema educativo in campo musicale sia da integrare e in parte da ripensare, si è impegnato intensamente alla conduzione di laboratori teatrali/musicali avvalendosi della collaborazione di artisti provenienti da linguaggi diversi. Tra gli altri, particolarmente cara gli è stata l’esperienza del laboratorio Kinderszenen, dedicato all’infanzia. Ultimamente Lonquich si sta impegnando nella direzione d’orchestra: è infatti salito sul podio anche con l’Orchestra de La Scala di Milano. Nel concerto di chiusura del Cantiere lo vedremo nella duplice veste di direttore e solista dell’Orchestra Giovanile della Fondazione Cantiere.

La giornata conclusiva della 33° edizione del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano presenterà inoltre alle 11 alle Logge di Palazzo Tarugi il Gruppo Corale Chiancianese con “Canti tradizionali dal mondo” alle 12.15,sempre alle Logge di Palazzo Tarugi il Corciano Festival Ensemble con “Musiche militari prima della Rivoluzione francese” e infine alle 16 nella Cripta della Curia Vescovile il Concerto degli allievi del corso di violoncello tenuto da Luigi Piovano in una Maratona con l’integrale delle 6 Suites per violoncello solo di Bach.

INFO:0578 757007
Prevendita
Segreteria
info@fondazionecantiere.it

 Articolo letto 6140 volte


Pagina stampabile