Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•23/11 - Beppe Chierici – Nuovo Cantacronache 3 (Il Cenacolo di Ares IRM 1561) vivere fuori dal branco, frequentando il bassofondo ..
•11/11 - Radio Vudu’ - Zagor, Charlotte e Altre Avventure (Killer Dogz Music Factory KDMK007) punk rock milanese, scarno, storico ...tra i grandi laghi, il grande spirito con la scure …
•09/11 - Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
(altre »)
 
 Comunicati
•23/11 - J-Ax e Fedez, arriva la multiplatinum edition di Comunisti col Rolex
•23/11 - Cesare Cremonini, esce Possibili Scenari
•23/11 - Fabrizio De Andrè, la track-list di Tu che m'ascolti insegnami
(altre »)
 
 Rumours
•23/11 - Gianna Nannini, successo in prevendita per il Fenomenale Tour
•23/11 - Little Steven and The Disciples of Soul, rimborsi per le date di Padova e Roma
•22/11 - Diponibile il video di Come è profondo il mare di Lucio Dalla con Luca Carboni
(altre »)
Editoriale
Pubblicato il 17/03/2009 alle 11:19:41
Vuoi una recensione? Mandami il cd e non mi chiedere solo di andare sul tuo MySpace!
di Giancarlo Passarella
Troppe mode pervadono la musica giovane in Italia: poche sono le band che curano un dominio o ti mandano un cd demo: tutte sono smaniose di farti visitare il loro MySpace o un Facebook che comunica il giusto. Ascolta EMI dei Sex Pistols

Troppe mode pervadono la musica giovane in Italia: poche sono le band che curano un dominio o ti mandano un cd demo: tutte sono smaniose di farti visitare il loro MySpace o un Facebook che comunica il giusto. Ascolta EMI dei Sex Pistols

Come cantavano i Sex Pistols nel brano E.M.I. ...Don't judge a book just by the cover / Unless you cover just another / And blind acceptance is a sign... frase che mi rimbalza in testa da qualche ora. Infatti stamani alle 9:44 il nostro Emanuele Gentile mi scrive......
Il problema e' che MySpace ha ucciso la musica. Esistono troppi gruppi virtuali. Quando chiedo ai gruppi di inviarmi un CD molti mi prendono in giro. Mi rispondono: scaricati i brani da MySpace! Facciamo capire che questo e' sbagliato: ecco perche' ti ho chiesto di farmi pubblicare degli articoli genericamente denominato Rock Italiano L'intendimento di questa rubrica dovrebbe essere quello di premiare i gruppi che realizzano vere release. Che dici…lo pubblichiamo cercando di far capire questo discorso? Un abbraccio, Emanuele

Emanuele ha colto nel segno ed io cosi' gli ho risposto...
.............. fai bene ad agire cosi'...! Io non ho mai scaricato un solo brano o masterizzato un cd..... Cosa rispondo agli artisti? Se vuoi la mia recensione, mandami tu un cd... cosi' lo ascolto, lo apro, lo annuso, mi guardo la grafica, la comunicazione...

Il concetto di musica usa e getta non e' nuovo: mi ricordo addirittura che alla fine degli anni'70, il buon Francesco Guccini diceva che le canzoni sono come i fazzoletti e tutti ora li usano di carta, ma a lui piacevano quelli da montanaro... duri e resistenti.
Purtroppo le nuove generazioni non hanno vissuto l'epoca d'oro della musica (quando il disco d'oro te lo davano se vendevi un milione di copie, non come adesso che il riconoscimento arriva alla soglia delle 25 mila... un quarantesimo rispetto a prima) e tutti pensano che basti fare un MySpace colorato un Facebook griffato per risolvere il proprio progetto musicale. La strada e' molto piu' dura e su queste pagine sono anni che lo diciamo: la prossima occasione pubblica dove lo raccontero' sara' a fine mese a Treviso al festival Ritmi Globali Europei.

Personalmente sono molto schifato dalla scelta di molte band che abbandonano il sito ufficiale (con tanto di dominio) ed optano solo per il MySpace: capisco l'esigenza di far sentire la propria musica, ma quella community giustamente sfrutta il successo che sta avendo, proponendo pubblicita' ed altre iniziative che portano risalto e visibilita' alla sua struttura.
Un dominio invece lo costruisci come vuoi, ci metti o non metti che le cose che preferisci, diventando cosi' il tuo biglietto da visita che comunica subito. Essere solo su MySpace e' adeguarsi alla moda del momento, utilizzando format e prototipi di impaginazione che qualcun altro decide.

Non spedire un cd (anche se demo) e' una stronzata tremenda: come si puo' pretendere una recensione (o un interessamento a livello discografico!) se non fai vedere come comunichi il tuo progetto? Purtroppo questa e' l'ennesima gaffes che fanno gli artisti italiani, tanto talentuosi quanto impreparati alle public relations: se non si capiscono le regole del gioco, si viene superati da chi invece queste cose le cura con piu' professionalita' e magari ha meno arte (creativita', fantasia, passione..) di te... ma ti frega, perche' sa come vendersi meglio. E tu rimani al palo e vieni superato da chi non se lo merita.

 Articolo letto 26496 volte


Pagina stampabile