Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•12/07 - Quincy Jones, il jazz è libertà
•30/06 - In-Side: dentro la musica, fuori le emozioni!! Rock AOR & prog ..
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/07 - Capitano Merletti - Shortwaver from the u.f.o. channel (Cd Baby/Physical), il folk che viene da lontano
•13/07 - Fabio Curto: Rive, Volume 1 (Fonoprint)
•13/07 - Ringo Starr & His All Starr Band – Roma (Auditorium Parco della Musica) 11/07/2018
(altre »)
 
 Comunicati
•14/07 - Claudia Gerini canta Califano con il Solis String Quartet alla Casa del Jazz
•13/07 - Villa Ada - Roma incontra il mondo, è la settimana di Little Steven
•13/07 - Thomas ed Emma Muscat il 14 luglio a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•15/07 - I Calibro 35 in concerto a Villa Ada con il loro nuovo disco Decade
•13/07 - Come nasce una canzone? Ce lo dice Marta Cagnola su Radio 24
•12/07 - Biagio Antonacci, in radio il singolo Mio fratello
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 25/10/2009 alle 16:11:51
Massimo Volume - Bologna Nov.2008 (Mescal 2009), intimo rock storico e dal vivo per consumare ora la cena
di Giancarlo Passarella
Cosa rende cult una band? Qual'e' il momento in cui si passa da underground ad icona? Questo passo succede o quando ti arrivano i dischi d'oro o nel momento in cui produci un cd live, come questo per la Mescal con distribuzione Emi Music.

Cosa rende cult una band? Qual'e' il momento in cui si passa da underground ad icona? Questo passo succede o quando ti arrivano i dischi d'oro o nel momento in cui produci un cd live, come questo per la Mescal con distribuzione Emi Music.

Proviamo solo ad immaginarci il momento in cui la decisione e' stata presa: oltre alla doverosa tecnologia, la sera in cui registri un tuo concerto dal vivo, anche il tuo animo deve essere predisposto alla bisogna ed in piena sintonia con sogni ed ambizioni del tuo staff discografico ed anche del pubblico. Se quest'ultimo poi e' a conoscenza che stai registrando, allora applaudira' piu' forte ed i suoi urli saranno piu' sentiti e con timbriche e tonalita' fuori dall'umano. Poi c'e' il lavoro di postproduzione che a volte rovina tutta la magia della registrazione: questo succede quando si arriva a masturbare i brani registrati, magari inserendo ogni tanto degli applausi finti o operando delle sovraincisioni Questo non e' il caso di Bologna Nov.2008, onesto disco live che pero' ha il pregio di presentare il progetto dei Massimo Volume cosi' come e' sempre stato: grezzo, minimale, urlato e sanguigno!
La scelta delle canzoni presentate e' caduta sugli album Da Qui e Lungo i Bordi: solo due canzoni (Ororo e Altri Nomi) appartengono agli altri album della loro discografia: da brivido seguire la linea che traccia il basso in Atto definitivo, per poi fermarsi improvvisamente. Questi erano i Massimo Volume e questo e' il ricordo vero che abbiamo di loro.

Bene allora ha fatto qualcuno a scrivere ..Dopo sei anni di silenzio, ecco tornare i Massimo Volume con il live “Bologna Nov. 2008”: una grande immersione nell’intimità del rock, fino alla delicatezza di un testo poetico.... ed un brano come Fuoco fatuo ne e' la sintesi migliore.
L'insistenza del pubblico e della critica critica, l'anno scorso convince Emidio Clementi (voce e basso), Vittoria Burattini (batteria), Egle Sommacal (chitarre) a certificare il successo ritrovato con la pubblicazione del loro primo album live, realizzato con Stefano Pilia (chitarre), il quarto musicista della band che ha condiviso con i tre membri storici, i palchi di questo Reunion Tour.

Ttrack list di questo cd live:
1. Atto Definitivo
2. Il Primo Dio
3. La Notte Dell’11 Ottobre
4. La Città Morta
5. Fuoco Fatuo
6. Per Farcela
7. Esercito Di Santi
8. Altri Nomi
9. Sul Vicking Express
10. Qualcosa Sulla Vita
11. Ororo

Se non l'avete mai fatto, avvicinatevi al progetto dei Massimo Volume, proprio partendo da questo disco live. Ringrazio Manuela Longhi per la collaborazione.

 Articolo letto 5076 volte


Pagina stampabile