Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•20/02 - Marte - Metropolis in my head (Libellula) un rock rampante tutto al femminile
•20/02 - Stanza singola: l’album di debutto da solista di Franco126
•20/02 - Gwyn Ashton Solo Elektro (autoproduzione) – Quando hai una chitarra in mano…
(altre »)
 
 Comunicati
•21/02 - XVII Premio Fabrizio De Andrè, ecco i finalisti
•21/02 - Alex Ricci degli Apres La Classe: esce con il suo nuovo singolo decisamente di pop soul elettronico
•21/02 - Queen, il 23 e 24 febbraio programmazione speciale su VH1
(altre »)
 
 Rumours
•21/02 - Mahmood sabato 23 febbraio a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/02 - La parte mancante, esce il disco di inediti di Francesco Di Giacomo
•20/02 - Noemi canta Vanoni nella soundtrack di Domani è un altro giorno
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 05/12/2009 alle 13:41:38
Giorgio Maggiore – Radioanima (Astolfo the Parakeet Records 2008), quarto episodio di una produzione coraggiosa ed ante literam
di Giancarlo Passarella
Oasi di cemento (nel 2005), I Colori che cambiano (2006), Dentro ai tuoi sogni (2007) e Radioanima (2008): con una puntualita' certosina, l'artista milanese ogni anno mette sul mercato i suoi album. L'ultimo e' ancora piu' sussurrato ed un po' cupo.

Oasi di cemento (nel 2005), I Colori che cambiano (2006), Dentro ai tuoi sogni (2007) e Radioanima (2008): con una puntualita' certosina, l'artista milanese ogni anno mette sul mercato i suoi album. L'ultimo e' ancora piu' sussurrato ed un po' cupo.

Se cercate tonalita' alte e crescendo con più di 7 ottave di estensione, non e' il caso che vi avviciniate alla produzione di Giorgio Maggiore: se siete ammaliati da gorgheggi in falsetto o altri voli pindarici sul pentagramma, allora tutta la sua produzione e' fuori dai vostri orizzonti.
Se invece anche voi componete ed ammirate Franco Battiato e ve ne fregate del fatto che non abbia una bella voce, allora benvenuti in questa galassia fatta di arcobaleni magici, con tante paure passate e rime baciate ma quasi nonsense. La sua biografia dice che Giorgio Maggiore nasce a Milano il 29 Marzo 1964: tra il 1973 ed il 1977 ascolta ripetutamente L'Incompiuta di Franz Schubert ed i dischi dei Pink Floyd del primo periodo, dei Genesis di Peter Gabriel e dei Beatles: le costruzioni semplici di alcune canzoni di questi maestri, sono ben presenti nella linearita' con cui Giorgio Maggiore assembla i suoi pensieri e li porta in musica. Nel 1978 impara a suonare la chitarra acustica mancina esercitandosi con gli accordi delle canzoni dei Beatles, Rolling Stones, Who e Pink Floyd di Syd Barrett: posso ardire e dire che in piccolo Giorgio Maggiore e' proprio un figlio minore di questo guru musicale?
Il 22 dicembre del 2005 pubblica il suo primo cd, intitolandolo Oasi di Cemento che contiene 14 tracks, 11 cantate e 3 strumentali. Da questo momento la sua produzione diventa catarchica ed ogni anno (quasi stesse seguendo un copione o la ricetta di un medico dell'anima..) puntualmente pubblica un cd completo, cosi' vi ho raccontato all'inizio.

Cosa distingue questo quarto cd dalla precedente produzione? Forse un senso di nostalgia che la copertina rappresenta subito nella sua dicotomia: il blu scuro e' l'anticamera di un tramonto gia' avvenuto o di una stagione scura, il tutto in netto contrasto con quella mega parabola che invece rappresenta la ricerca atavica di comunicazione e quindi della nuova luce.
Radioanima viene pubblicato a Luglio 2008, in seguito alla masterizzazione ed alla realizzazione grafica effettuata con la preziosa collaborazione di Mauro Berchi. Il mese precedente, Giorgio realizza due nuovi brani strumentali caratterizzati da ritmi incalzanti, scanditi da percussioni africane. Potrebbero far parte della track list del suo futuro quinto album che attendevamo entro questo 2009: vedrete che ci sconcerta di nuovo, magari arrivando ad una elettronica piu' minimale, con pennellate di Bauhaus se non addirittura di Cure.

Oppure proseguira' con quel filone che ha portato il suo Valzer della routine' ad essere tra i piu' programmati dal format radio de Il Re del Gancio.

Giorgio Maggiore – Radioanima
01. Radioanima
02. Liberi
03. Speranze Tradite
04. La Porta
05. Rintocchi
06. Ricordi Improvvisi
07. Inno
08. Wie Wird Meine Zukunft?
09. In Fondo All'anima
10. Pensieri Immortali

 Articolo letto 4934 volte


Pagina stampabile