Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
•17/04 - Megàle: Imperfezioni (Area51 Records)
•16/04 - KrashKarma Morph (Splitnail Records) – Industrial evoluto
(altre »)
 
 Comunicati
•19/04 - Giorgia apre a Genova il Festival internazionale di Nervi
•19/04 - Festival Popolare Italiano, dal 25 aprile al Teatro Villa Pamphilj a Roma
•19/04 - Achille Lauro sabato 20 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•19/04 - Boomdabash ft. Cupido & Portusclan El Tigre on air con Que Te Enamores
•17/04 - Campusband 4 Musica e Matematica con Mogol, Mussida e Lavezzi
•16/04 - Chiara Galiazzo annuncia il nuovo singolo Pioggia Viola con J-Ax
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 26/04/2002 alle 13:16:09
Anche i M.I.G. al Concerto del 1° Maggio a Roma
di Antonio Ranalli
L'organizzazione del concerto del Primo Maggio, in programma in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma, ha sciolto gli ultimi nodi riguardo la presenza di band emergenti: si tratta dei M.I.G., degli Elettrojoyce e dei Malfunk.

Il Consorzio Primo Maggio, nuova società che organzza la nota kermesse in programma in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma, ha reso noto i nomi degli artisti emergenti, che si esibiranno sul palco insieme ai big. Il 1° Maggio, dunque, potremo ammirare dal vito anche i M.I.G. (band che ha recentemente pubblicato il CD "N€uro" per la Rossodisera Record / Emi), I Malfunk (band che vede tra i componenti anche ex Lifiba post Piero Pelù) e gli Elettrojoice, gruppo romano che ha all'attivo un paio di lavori.
Il cast completo prevede dunque Articolo 31, Zucchero, Elisa, Daniele Silvestri, Irene Grandi, Cristiano De Andrè, Modena City Ramblers, Prozac +, Paolo Belli, Agricantus, Max Gazzè, Banda Bardò e Paola Turci, Sergio Cammariere, Banco del Mututo Soccorso (con Morgan dei Bluvertigo, John De Leo dei Quintorigo e Filippo Gatti degli Elettrojoyce) e Eugenio Bennato con Enrico Capuano e 'E Zezi. Sul fronte straniero, invece, ci saranno l'ex Led Zeppelin, Robert Plant, Oasis e Macaco.

La presenza dei M.I.G. è una vera e prorpia conferma per un band che ha all'attivo importanti esperienze. La primavolta che si è sentito parlare di loro (Man.Isle.Gate) è stata in occasione del "Concerto per il Papa" a Bologna, dove si sono esibiti dal vivo, in mondovisione, accanto a Bob Dylan, Michel Petrucciani, Lucio Dalla, Adriano Celentano, Gianni Morandi ed altri nomi internazionali, perché vincitori di un concorso nazionale. Dopo di allora, tutta una serie di partecipazioni ad altre trasmissioni radiotelevisive e collaborazioni con diversi artisti. Hanno deciso così di uscire con i primo album, avendo incontrato il "team di lavoro giusto". Il progetto M.I.G. nasce poco meno di cinque anni fa dalle "strane" idee e dalla determinazione di Luciano "Luc" D'Abbruzzo, front man-vocalist ed autore delle canzoni, che riesce a coinvolgere il chitarrista Andrea Marino, strumentista dalle taglienti sonorità di ricerca, e Nicola Bucciarelli, polistrumentista eclettico. A questi si sono uniti negli ultimi tempi Antonello Quattrociocchi, batterista, e Andrea Stanisci, bassista, completando così il suono "live" del gruppo. Età media: 25 anni!. Da sempre fanno concerti. Per una band come la loro è essenziale suonare, far ascoltare il "suono" che li contraddistingue e difficile da "catalogare" in un solo genere. Dalla provincia la musica li porta a lavorare sempre più a Roma. Si sono esibiti in pub e locali ma anche in grosse manifestazioni organizzate negli stadi, facendo da supporto a nomi piccoli e grandi della nostra musica - e, oggi, contano su un nutrito seguito in giro per l'Italia. Grazie al lavoro di quest'ultimo anno nello studio ipertecnologico di Fabio Liberatori (produttore che ha già lavorato, ad esempio, per Lucio Dalla, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ron, ed autore di famose colonne sonore) e nel NISKI Studio, hanno maturato un proprio mondo stilistico, distaccandosi molto da tutto quello che avevano prodotto in precedenza.

 Articolo letto 1824 volte


Pagina stampabile