Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
L'indotto legato alla musica sempre piu' importante: ora in commercio la t-shirt di Rovazzi ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•04/08 - Antonio Giorgio: estasi e filosofia del Golden Metal
•03/08 - Quel semplice rompipalle di Simone Ceresoli, regista rock che vuole tornare all’epoca della ruota ..
•24/07 - Alessandro Salvati e il nuovo singolo Coconut Milk: la nostra intervista ..
(altre »)
 
 Recensioni
•11/08 - Gunash - Great expectations (Go down records)
•10/08 - Rocco Aliano - Calvello 8 Agosto 2017 ... sara' un fiasco gucciniano..
•09/08 - Un'arpa a Montelago Celtic Festival
(altre »)
 
 Comunicati
•16/08 - Paul Armfield in concerto il 21 agosto a Marina di Ravenna
•14/08 - Martedì 15 agosto il main event del Roccella Jazz Festival con Tuck e Patti
•09/08 - Dal 12 al 24 agosto la XXVII edizione del Roccella Jazz Festival con un tributo a Rino Gaetano
(altre »)
 
 Rumours
•16/08 - Riki, on line il video di Balla con me
•16/08 - Scomparso Alessandro Soresini batterista degli Africa Unite e Reggae National Tickets
•10/08 - Beppe Gambetta in concerto a Lerma (AL) il 12 agosto
(altre »)
Pubblicato il 25/06/2010 alle 13:38:30
Tricky apre Luglio Suona Bene 2010 alla Cavea dell'Auditorium di Roma dal 26 giugno al 1 agosto
di Alessandro Sgritta
Dopo il concerto Note di Merito che inaugura lo spazio della Cavea dell'Auditorium Parco della Musica di Roma per questa stagione, sabato 26 giugno Tricky apre Luglio Suona Bene, a seguire Elio e le Storie Tese il 29, Herbie Hancock il 1 luglio.

Dopo il concerto "Note di Merito" che inaugura lo spazio della Cavea dell'Auditorium Parco della Musica di Roma per questa stagione, sabato 26 giugno Tricky (nella foto) apre Luglio Suona Bene 2010, a seguire Elio e le Storie Tese il 29 giugno, Herbie Hancock il 1 luglio e tanti altri concerti per tutto il mese prossimo fino al 1 agosto, da Corea e Bollani a Jeff Beck, da Mark Knopfler a The Legendary Earth Wind & Fire, dal Pat Metheny Group al Keith Jarrett Trio, da Crosby, Stills & Nash a Erykah Badu, da Norah Jones ai Simply Red, per finire con Allevi, Einaudi e Cristiano De André (tra gli altri).


Apre "Luglio Suona Bene 2010" il musicista e producer inglese Adrian Thaws, in arte Tricky, noto ormai in tutto il mondo per il suo stile vocale tra cantato e parlato che si richiama allo sprechgesang e per il suo sound cupo e stratificato. Insieme ai Massive Attack e ai Portishead ha fatto la storia del genere Trip Hop, genere che affonda le sue radici nella musica elettronica, nell’hip hop, nell’house inglese, nel dub e nella musica psichedelica. Adrian Thaws inizia la carriera prestissimo con il gruppo dei Fresh 4, un gruppo rap nato come filiazione del sound system The Wild Bunch, collettivo di Dj residente a Bristol. Con lo scioglimento del gruppo, nel 1987, da tre dei componenti nascono i Massive Attack, dai quali Adrian si divide subito iniziando a lavorare da solista con il nome d’arte "Tricky Kid". Tricky aveva ha anche partecipato come voce in alcuni brani del primo album dei Massive Attack, "Blue Lines" del 1991. Prima della pubblicazione dell'album d'esordio dei Massive Attack, Tricky conosce Martina Topley - Bird, con la quale registra una canzone chiamata "Aftermath". Presenta il brano ai Massive Attack, ma non essendo interessati, decide nel 1993 di inciderlo su vinile in qualche centinaio di copie. Da qui inizia ad apportare modifiche ai suoi brani, rendendoli un insieme di "soli bassi e fruscii". Infine firma un contratto con la Island Records per un white label, iniziando così la sua carriera, che lo porterà subito ad un successo internazionale. Nel 1996 pubblica il suo secondo album, "Nearly God" al quale partecipano Neneh Cherry e Björk come voci in alcuni dei suoi pezzi. Il brano di apertura è una cover di “Tattoo” degli Siouxsie & the Banshees brano che ha aiutato Tricky a forgiare il suo stile personale. Nell'arco della sua fortunata carriera Tricky ha pubblicato 9 album, numerosi singoli e remix diventando anche uno dei più importanti produttori di musica trip hop e sperimentale a livello internazionale. Il suo ultimo singolo "Council Estate" in cui è presente solo la sua voce, contenuto nel suo ultimo album "Knowle West Boy" è stato realizzato utilizzando il brano Roads estratto dall'album Dummy dei Portishead.
Tricky ha inoltre realizzato brani per le colonne sonore del film "La regina dei dannati" nel 2002 e per alcune note serie televisive come CSI: Scena del crimine, The L. Word e Girlfriends.

Luglio Suona Bene 2010

SABATO 26 GIUGNO CAVEA ORE 21
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (ROMA)

TRICKY
Tricky - voce
Francesca Belmont - voce
Tristan Cassel-Delavois - chitarra
Gareth Bowen - tastiere
Julia Ruzicka - basso
Paul White - batteria

BIGLIETTI: 22 euro
Info 06-80241281 - www.auditorium.com


MARTEDI’ 29 GIUGNO CAVEA ORE 21
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Luglio suona bene 2010

ELIO E LE STORIE TESE

Elio: voce, flauto; Faso: chitarra basso; Cesareo: chitarra alto; Rocco Tanica: pianola; Christian Meyer: batteria; Jantoman: ulteriori pianole; Mangoni: artista a sè

Il gruppo musicale più ironico, dissacratore e intelligente della storia della musica leggera italiana: Elio e le Storie Tese. Sempre aperta a sperimentazioni e nuove avventure la band presenterà al pubblico i brani più celebri del suo repertorio che recentemente ha registrato con orchestra dando vita all’ultimo recentissimo album “Gattini”. Elio e le Storie Tese nasce a Milano nel 1980 ad opera di Elio. Elio prende il nome dalla sua prima canzone che si intitola “Elio”.
Dal 1980 al 1988 Elio e le Storie Tese si dedicano a diventare fenomeno di culto a Milano e zone limitrofe, con un certo successo, se si considera che nell’’88 senza aver mai pubblicato un disco richiamano oltre 4.000 spettatori paganti al Teatro Ciak in una settimana di concerti con il tutto esaurito.
Nel 1989 esce “Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu”, il loro primo album, che vende 100.000 copie, seguito nei 14 anni successivi da 7 album ufficiali tra cui 2 live. Nel 1990 stabiliscono il record mondiale dell’epoca per la canzone più lunga, suonando dal vivo per 12 ore di seguito lo stesso brano, “Ti Amo”, con testo inventato da Elio al momento. Nel 1992 il loro singolo “Pipppero”, con la partecipazione de “Le Mystère des voix bulgares”, è primo in classifica per sei settimane. Nel 1996 partecipano al Festival di San Remo che vincono piazzandosi al secondo posto, miracolo tutto italiano, ma quelle 4 esibizioni sono già storia della televisione. “La terra dei cachi” è primo in classifica per 8 settimane e l’album “Eat The Phikis” vende oltre 200.000 copie. Nel 1999 vengono premiati a Dublino come “Best Italian Act” agli European Music Awards di MTV. Nel 2003 vengono premiati a Milano come “miglior videoclip” agli Italian Music Awards della F.I.M.I.: rispetto al ‘99 la decadenza è evidente. Nel 2004 si inventano il cd brulé, un album live che viene registrato e venduto in diretta al termine di ciascun concerto. Il 20 febbraio 2008 esce il nuovo album - l’ottavo della loro carriera - “Studentessi”. Tutti gli album da loro pubblicati sono diventati “Disco D’Oro” in Italia. Il 30 ottobre 2009 il gruppo pubblica “Gattini”, un album di brani del repertorio di EelST risuonati con l’ausilio di un’orchestra. Il disco è preceduto dal singolo “Storia di un bellimbusto”, in airplay radiofonico dal 2 ottobre.

BIGLIETTI DA 30 A 40 EURO

Info 06-80241281 www.auditorium.com


GIOVEDI’ 1 LUGLIO CAVEA ORE 21
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Luglio suona bene 2010

HERBIE HANCOCK

THE IMAGINE PROJECT
70TH BIRTHDAY CELEBRATION CONCERT

HERBIE HANCOCK - pianoforte, tastiere
KRISTINA TRAIN - voce
VINNIE COLAIUTA - batteria
TAL WILKENFELD - basso
LIONEL LOUEKE - chitarra
GREG PHILLINGANES - tastiere

Vincitore di molti Grammy Award, grande pioniere delle sette note, sperimentatore curioso e spettacolare, pianista impeccabile per mezzo secolo, Herbie Hancock presenta al pubblico di Luglio Suona Bene il nuovo “The Imagine Project”, un progetto visivo e musicale che vede la partecipazione di numerose superstar da ogni parte del pianeta. “The Imagine Project” è infatti prima di tutto un album e un film prodotto dal premio Oscar Alex Gibney (“Taxi To The Dark Side”) e dal produttore musicale Larry Klein (Joni Mitchell, Madeline Peyroux, Luciana Souza, Tracy Chapman, Melody Gardot). Ma è anche un progetto live in cui Hancock, utilizzando il linguaggio universale della musica, vuole esprimere i temi fondamentali della pace e della responsabilità globale combinando la sua visione musicale con l’identità locale di diverse culture del mondo. Una riflessione globale sulla capacità della musica di unire le persone: i brani di “The Imagine Project” sono stati registrati nei luoghi di origine dei musicisti quando questo era possibile e incarnano lo spirito, i cuori, i suoni, i colori e i sapori di ogni luogo, una completa esperienza sensoriale. Il risultato è un album/film senza confini, una celebrazione e una chiamata all’azione nello stesso tempo. I brani: “The Song Goes On” con la virtuosa del sitar Anoushka Shankar (figlia di Ravi Shankar), la cantante Chaka Khan e il sassofonista Wayne Shorter, registrato a Mumbai insieme a un gruppo stellare di musicisti indiani; “Don’t Give Up,” un duetto registrato a Londra con il cantante di origini nigeriane Seal e la cantante Pink di origini irlandesi e tedesche per parte di padre ed ebraiche per parte di madre; “Imagine” insieme a Konono No. l, Jeff Beck, Oumou Sangare and Lionel Louke; “Tamatant Tilay/Exodus” con i Tinariwen, i leggendari poeti e chitarristi dal deserto del Sahara , “Times They Are A Changin’” con The Chieftains, Lionel Loueke e Lisa Hannigan registrato in Irlanda; “Jackpot” con Dave Matthews e Marcus Miller, “Space Captain” con Derek Trucks e Susan Tedeschi, “Mi Tierra” registrato con la superstar latina Juanes a Miami e un brano con la cantautrice brasiliana Ceu registrato a Sao Paulo. “The Imagine Project” è un ulteriore passo della straordinaria carriera di Hancock dopo i suoi recenti successi (il Grammy 2007 per il Miglior Album dell’Anno per “River/The Joni Letters”, la nomina della rivista Time come una tra le 100 più influenti personalità nel mondo, i numerosi Grammy per l’album/film, “Possibilities”).

BIGLIETTI DA 30 A 45 EURO
Info: 06 80241281 www.auditorium.com

Ufficio stampa Musica per Roma


 Articolo letto 5018 volte


Pagina stampabile