Musical NewsMusicalNews
  Cerca

 MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot people
 Editoriale
Andamento poco rock alle Poste Italiane: non si riesce a sconfiggere la piaga dei furti!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/10 - Diego Fratini racconta l'evoluzione dei Julian Mente: dai locali dell'Umbria, alla condivisione del palco con i Marlene Kuntz
•18/10 - Fermi tutti… questo è un Hot Complotto
•15/10 - Lello Savonardo, un cantautore rock in cattedra a Napoli, un sociologo che comunica con segnali di musica tra Bit Generation e poeti urbani.
(altre »)
 
 Recensioni
•24/10 - Animal: il debutto dei Micromouse, tra punk, gatti e birra
•24/10 - Davide Matrisciano - Il profumo dei fiori secchi (Prehistorik Sounds 2014) rock minimale tra falene elettropop
•22/10 - Epitaph - Crawling out of the cryps (High Roller Records) Epicus Doomicus Rifficus
(altre »)
 
 Comunicati
•25/10 - Dente. Al via il Gran bel epilogo tour
•25/10 - Pappano e Kissin inaugurano la stagione sinfonica di Santa Cecilia
•25/10 - Metal All Stars: i big dell'heavy metal il 2 dicembre a Trezzo sull'Adda
(altre »)
 
 Rumours
•25/10 - Judas Priest a Milano il 23 giugno unica data italiana
•25/10 - Premio Ciampi, a Livorno la ventesima edizione dal 25 ottobre all'8 novembre
•25/10 - Ventruto feat. Modena City Ramblers: il loro brano Un Mondo Accessibile sta scalando diverse hit parade
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 04/07/2010 alle 13:35:03
Domenica 11 Luglio concerto di Youssou N’Dour al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI)
di Lino Fari
Domenica 11 Luglio, al Carroponte di Via Granelli 1 Sesto San Giovanni (MI), grande concerto di Youssou N’Dour all'interno della festa africana denominata Le Grand Balùn.

Nell’immensa area estiva del Carroponte, stupefacente esemplare di architettura industriale immerso nel verde, importantissima data domenica 11 Luglio, uno dei primi grandi eventi targati Carroponte.

Si celebra la festa africana denominata Le Grand Balùn.

Si comincia dalle 18 con la Gangbe Brass Band, Justin Adams & Juldeh Camara. Dalle 19.30 si mangia con piatti della Cucina Africana e alle 20.30 si guarda la finale del Mondiale sul maxischermo.

Alle 22,30 il concerto di Youssou N’Dour. Lo storico musicista senegalese noto a livello internazionale per il suo duetto con Neneh Cherry sul brano “7 seconds”, porta qui le sue suggestioni africane.

Una giornata e un concerto imperdibile.

Youssou N' Dour e' il musicista africano piu' conosciuto dal pubblico del rock, grazie anche alle sue collaborazioni con personaggi come Peter Gabriel, Paul Simon, Sting e Neneh Cherry. La sua musica mescola ritmi africani, caraibici e pop, alla ricerca della perfetta unione tra le radici della sua terra e il panorama contemporaneo, spaziando dall'utilizzo della lingua inglese a quella francese, ma non rinunciando all'espressività del Wolof, la lingua nazionale senegalese.
Il suo primo album internazionale registrato con la Virgin e' Lion ('89).
Il successivo, Set ('90), si rivela un ottimo esempio di "afropop".
Nel 1992, Eyes Open si aggiudica una nomination ai Grammy Awards.
Il successivo The Guide e' un altro passo verso l'occidentalizzazione della sua musica: e' soprattutto il singolo "7 Seconds", suggestivo duetto tra N'Dour e Neneh Cherry, a trascinare l'album verso i 2 milioni di copie vendute e a valere al musicista di Dakar la nomination ai Grammy Awards nella sezione World Music.
Sempre impegnato in battaglie sociali - come quelle contro la siccita', la poverta', l'apartheid, la schiavitu', l'emigrazione, i bambini africani malati di Aids - nonche' paladino di Amnesty International, Youssou N'Dour diventa nel 1993 ambasciatore dell'Unicef.
Nel febbraio 2000 esce l'album Yoko. A dare risonanza internazionale al disco anche le partecipazioni di Peter Gabriel ("This Dream") e Sting ("Don't Walk Away").
Nel 2002 Youssou 'N Dour torna con Nothing's In Vain, un album piu' marcatamente africano che segna un ritorno alle radici senegalesi di N'Dour.
Nel frattempo N' Dour e' spesso in prima linea per il suo paese : e' uno dei portavoce africani di Jubilee 2000, la campagna per la riduzione del debito estero dei paesi piu' poveri.
Il disco del 2004, Egypt, segna una svolta netta nella sua carriera. N'Dour e il suo quartetto, infatti, abbracciano il mondo arabo attraverso nuovi ritmi e melodie. E in arabo sono anche in testi, impregnati di misticismo e sacralita'.
Nel 2007 l'album Rokku Mi Rokka presenta undici brani che fondono ancora una volta le tipiche sonorita' afro con melodie pop: da segnalare il nuovo, intenso duetto con Neneh Cherry in “Wake Up (It’s Africa Calling)", quasi un inno alla speranza contro piaghe mondiali come Aids, guerre e poverta'.

YOUSSOU N’DOUR + GANGBE BRASS BAND + JUSTIN ADAMS & JULDEH CAMARA

Inizio concerto Youssou N’Dour h 22,30.

Il prezzo del biglietto è di 18 euro.

CARROPONTE
Via Granelli, 1
Sesto San Giovanni (MI)

INFO:
www.carroponte.org
info@carroponte.org
cell: +39 392.3244.674

 Articolo letto 4348 volte


Pagina stampabile