Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/01 - Mario Iob: cantare e scrivere la salvezza e il dolore
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
(altre »)
 
 Recensioni
•23/01 - Silent Kingdom Where Secrets Meet (Darknagar Records) – Suggestioni Prog balcaniche…
•22/01 - Keet & more - Overalls (Aloha dischi), una bomba di country folk da ballare
•22/01 - Taleia, il jazz elegante di Franco Finucci
(altre »)
 
 Comunicati
•23/01 - Teho Teardo in tour a gennaio con Music for Wilder Mann
•22/01 - Paolo Cavallone presenta a Rennes Metamorfosi d'amore
•19/01 - Il 24 Gennaio la pianista Cettina Donato in concerto all'Alexander Platz Jazz Club di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•22/01 - Giulio Casale presenta Inexorable in concerto al Teatro Arciliuto
•19/01 - Pubblicato il primo singolo di Roberto Zampaglione dal titolo Che Mi Separa da Te feat Lastanzadigreta.
•18/01 - I Negrita in uscita con la raccolta I Ragazzi Stanno Bene
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 29/09/2002 alle 17:33:16
Glenn Hughes: doppia antologia "Different Stages"
di Paolo Ansali
Per i 50 anni di Glenn"The Voice Of Rock"Hughes arriva un doppio cd antologico imperdibile !

Il 21 agosto scorso Glenn Hughes ha compiuto cinquant'anni. Con l'occasione arriva questo imperdibile doppio cd
"Different Stages-The Best of" (Steamhammer/Spv/Audioglobe) che raccoglie alcune dei suoi momenti migliori, spesso in versioni live da brivido. Classici dei Deep Purple Mark III e IV provengono dallo splendido "Burning Japan Live", registato nel 1994 con una band composta da tre ex Europe
(Ian Haughland alla batteria, John Leven al basso e Mic Michaeli alle tastiere) e i chitarristi Thomas Larsson e Eric Bojfeldt.
Se l'iniziale "Burn" e la conclusiva "Stormbringer" fanno drizzare i capelli per la loro potenza, molto belle sono anche "Getting' Tighter", "Lady Double Dealer" e la maestosa "You Keep on Moving" dedicata al compianto amico Tommy Bolin. Notevole la power-ballad "No Stranger To Love", scritta con
Tony Iommi per i Black Sabbath di "Seventh Star" e la cover hendrixiana di "Freedom".
Non mancano i Trapeze, con i quali debuttò a soli sedici anni, con la funkeggiante "Your Love Is Alright" ed alcuni estratti dai suoi ultimi album "The Way It Is","Return Of Crystal Karma", "Building The Machine", tutti su catalogo SPV.

Glenn Hughes dimostra ancora una volta la sua inconfondibile classe e una voce che non risente del tempo ma anzi migliora sempre di più.
"The Voice Of Rock" è un musicista genuino, che non ha mai avuto pretese da star ed e' sempre disponibile a collaborazioni varie. Negli anni 90 lo ricordiamo in dischi dei Motley Crue, Ritchie Kotzen, George Lynch, John Norum e in progetti come "Dragon Attack"(tributo ai Queen), LA Blues Authority, il recente duo con Joe Lynn Turner.

Da ricordare che "Different Stages" è venduto al prezzo speciale di un solo cd. Sul sito Glenn Hughes Italia ci sono le recensioni dei tre recenti concerti italiani dal 20 al 22 setttembre a Marghera, Ancona e Pontoglio. Keep on rockin'!


 Articolo letto 2597 volte


Pagina stampabile