Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Grazie per i mille apprezzamenti giunti sul libro Dolore No-te
 

www.fanzine.net
 Interviste
•24/01 - Cecilia. Puo' un' arpa essere pop?
•21/01 - Joe Pisto presenta in concerto il suo Jazzango Project
•20/01 - Fabio Taormina, tra show tv, videoclip e nuove canzoni
(altre »)
 
 Recensioni
•26/01 - La Menade - Disumanamente (Valery Records)
•25/01 - Filippo Andreani - La Prima volta (Master Music)
•22/01 - Dai Moody una nuova versione di Pensiero Stupendo
(altre »)
 
 Comunicati
•26/01 - Il Piper Club, tempio italiano del beat, compie cinquant'anni
•26/01 - The Darkness e Black Label Society co-headliner al Pistoia Blues Festival
•26/01 - J-Ax realizza il doppio vinile de Il bello d'esser brutti per Amazon
(altre »)
 
 Rumours
•26/01 - Tutto cio' che mi resta, la musica nei lager con Ute Lemper
•26/01 - Nomadi, nuovo album di inediti ad aprile
•25/01 - Musica sull'abisso alla Sapienza con Antonio Ballista e Peppe Servillo
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 31/01/2013 alle 19:46:23
Scomparso Gianni Mocchetti storico bassista di Franco Battiato
di Paolo Ansali
E' scomparso il 25 gennaio a 65 anni Gianni Mocchetti, storico bassista di Franco Battiato nel periodo 71-74.

E' scomparso il 25 gennaio a 65 anni Gianni Mocchetti, storico bassista di Franco Battiato nel periodo '71-74.

Nato a Legnano nel '47 Mocchetti inizia a suonare la chitarra in alcuni gruppi beat, fino a formare i Cristalli fragili, con Gianfranco D'Adda alla batteria ed alle percussioni e Riccardo Pirolli alla voce e al basso. Nello stesso periodo inizia l'attività di session man negli studi di registrazione, suonando in dischi di vari artisti.

Nel 1971 i Cristalli fragili vengono scoperti da Franco Battiato, diventando (con l'integrazione di altri musicisti, tra cui il tastierista Roberto Cacciapaglia) il gruppo di accompagnamento del cantante siciliano sia in studio che dal vivo. Registrano album seminali come "Fetus", "Pollution", "Sulle corde di Aries", "Clic", aprendo una nuova via sonora nel panorama musicale dell'epoca.

Gianni Mocchetti tentò la carriera solista nel 1978 con il brano "Cantilena". L'anno successivo partecipò al Festival di Sanremo con "Talismano nero" ma fu eliminato nelle serate eliminatorie. Seguì poi l'album "Andare" e i 45 giri "Un amore in garage" (che partecipò al Cantagiro '80) e "Fatti i fatti tuoi". Nel 1992 uscì un suo nuovo album, "Terra di nessuno", inciso con lo pseudonimo di Matusalemme.

Dopo un lutto familiare Mocchetti interrompe l'attività musicale per qualche anno. La riprende firmando con l'etichetta Spintapes di Danilo Sala ed incidendo il disco Beta, in cui reinterpreta tutte le canzoni (tranne "Aria di rivoluzione") dei dischi di Battiato a cui ha partecipato pubblicato nel 2005. Nel giugno del 2006 Mocchetti presentò "Beta" alla Libreria Bibli di Roma insieme a Claudio Fucci che presentava il suo album "Synkretiko". E' scomparso a Como dopo una lunga malattia.

 Articolo letto 2713 volte


Pagina stampabile