Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•18/03 - Spartan Warrior Hell to Pay (Pure Steel Records) – Il ritorno del guerriero spartano…
•17/03 - Jena Lu - Le dita nelle costole (I Dischi del Minollo), il rock acustico che nasce negli anni 90
•16/03 - Madrugada - Romea ((r)esisto) l'incontro tra funk, jazz e rap in un colpo solo
(altre »)
 
 Comunicati
•18/03 - Mercoledi' 20 Marzo 2019 esce Non C'e' Un Cazzo da Ridere, disco dei napoletani TheRivati
•17/03 - Esce l'8 Aprile per MiaCameretta Records il quarto disco dei ravennati The Doormen
•14/03 - Sir Eliot Gardiner dirige l'orchestra di Santa Cecilia per i 150 anni dalla morte di Berlioz
(altre »)
 
 Rumours
•18/03 - Alan Stivell torna in Italia per tre date a marzo con la Electric Band
•15/03 - Dimartino presenta Afrodite in tour, ultime date a Roma e Bologna
•14/03 - Jacopo Ferrazza presenta Theater in trio alla Casa del Jazz
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 30/10/2013 alle 08:52:34
Radiocronaca di una crisi: questo il titolo del libro di Antonio Preziosi, il direttore di Radio Uno
di Giancarlo Passarella
Antonio Preziosi e l'importanza del ruolo determinante dei giornalisti nell'aiutare i cittadini a capire quello che sta succedendo: siamo infatti sommersi da termini di cui ci illudiamo di sapere il vero significato. Che cosa è lo spread?

Antonio Preziosi e l'importanza del ruolo determinante dei giornalisti nell'aiutare i cittadini a capire quello che sta succedendo: siamo infatti sommersi da termini di cui ci illudiamo di sapere il vero significato. Che cosa è lo spread?

Nato a Taranto nel 1967: la sua formazione giornalistica comincia con Poliradio, emittente di Policoro, visto che nel frattempo si era trasferito nella materana Pisticci. Forse da questa frequentazione, cresce in Antonio Preziosi il valore del ruolo svolto dal servizio pubblico: come ripeto da decenni, sia le emittenti locali che la RAI, devono poggiare la loro missione su questo concetto democratico.

Da queste lontane premesse nasce Radiocronaca di una crisi, il volume edito da Rai Eri e scritto da Antonio Preziosi, ora direttore di Radio Uno e del Giornale Radio Rai, con premessa di Antonio Catricalà e la prefazione di Alberto Quadrio Curzio. Il vero motivo che l'ha spinto a scrivere questo libro ...è stata la necessità di riflettere sul ruolo dell'informazione del giornalismo economico, fondamentale in questo stato di crisi...

Qual è il ruolo giocato dall’informazione negli ultimi anni? È questa la domanda da cui si parte per capire il peso dei media in campo economico. Vizi e virtù di una professione che si propone di raccontare i fatti in modo chiaro e completo, in grado di condizionare i comportamenti sociali. Se l’occhio di bue dell’informazione non avesse illuminato la crisi e non l’avesse spiegata ad ogni cittadino, questa sarebbe finita nell’oblio e sarebbe diventata ancora più drammatica e pericolosa. L’informazione è dunque, anche e soprattutto, uno strumento di alfabetizzazione per rendere consapevoli i cittadini e i loro comportamenti. Offrire la “cassetta degli attrezzi” per comprendere e utilizzare le misure che possono aiutare a superare la crisi significa incidere sulla realtà, sul passaggio dalla crisi finanziaria alla ripresa economica.Un’analisi che ci porta verso una nuova Europa: riorganizzazione della politica, della pubblica amministrazione, del bilancio dello Stato, delle attività produttive pubbliche e private e soprattutto di un sistema di welfare “europeo” che non viva l’interesse nazionale come un limite. Un’agenda politica che supera i confini nazionali e che, scavalcando le barriere delle ideologie, guarda davvero al bene comune di tutti.

Ho avuto modo due anni fa di stringere la mano ad Antonio Preziosi: eravamo all'auditorium di Via Asiago 10 per celebrare le 3 mila puntate di Demo, radio show di Radio 1 con Pergolani & Marengo...

 Articolo letto 13743 volte


Pagina stampabile