Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/01 - Mario Iob: cantare e scrivere la salvezza e il dolore
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
(altre »)
 
 Recensioni
•23/01 - Silent Kingdom Where Secrets Meet (Darknagar Records) – Suggestioni Prog balcaniche…
•22/01 - Keet & more - Overalls (Aloha dischi), una bomba di country folk da ballare
•22/01 - Taleia, il jazz elegante di Franco Finucci
(altre »)
 
 Comunicati
•23/01 - Teho Teardo in tour a gennaio con Music for Wilder Mann
•22/01 - Paolo Cavallone presenta a Rennes Metamorfosi d'amore
•19/01 - Il 24 Gennaio la pianista Cettina Donato in concerto all'Alexander Platz Jazz Club di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•22/01 - Giulio Casale presenta Inexorable in concerto al Teatro Arciliuto
•19/01 - Pubblicato il primo singolo di Roberto Zampaglione dal titolo Che Mi Separa da Te feat Lastanzadigreta.
•18/01 - I Negrita in uscita con la raccolta I Ragazzi Stanno Bene
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 28/01/2014 alle 19:31:39
Plastic Made Sofà - Whining drums
di Silvio Mancinelli
Mi trovo tra le mani il nuovo album dei Plastic Made Sofà “Whining drums” e cosa vogliamo dire? La band bergamasca ci colpisce favorevolmente con questo disco.

Mi trovo tra le mani il nuovo album dei Plastic Made Sofà “Whining drums” e cosa vogliamo dire? La band bergamasca ci colpisce favorevolmente con questo disco. “Whining drums” potrebbe essere un disco dei Jane’s Addiction senza funky ma più pop. Ed infatti in questo disco, composto da nove canzoni, ha molti riferimenti, che si rifanno spesso al pop inglese degli anni 90. Ascoltare per esempio “Lizards on a wire” è come sentire un Gallagher molto acido. È un disco molto grintoso che esplode nella sua semplicità ed è attento ai suoni molto incisivi e che esplodono nelle mie casse. Anche la copertina molto colorata farebbe piacere ai Kula Shaker! Insomma “Whining drums” è un compendio di musica inglese degli anni 90 che si rifa agli anni 70. Si vede che i ragazzi hanno studiato molto e che forse trovare difetti è difficilissimo. Ora quello che vorrei chiedere loro è come continuare, perché se questo disco risponde ad una domanda che si pongono più o meno tutti, cioè da dove veniamo, c’è ne è un’altra da porsi. La domanda è: “dove siamo diretti”. Credo che questa sia la strada che ora devono intraprendere P.M.S. non perdendo mai di vista la tradizione, perché altrimenti non sentiremmo più canzoni come “Midnight in remada”, ma andando verso il futuro.

 Articolo letto 7457 volte


Pagina stampabile