Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•12/07 - Quincy Jones, il jazz è libertà
•30/06 - In-Side: dentro la musica, fuori le emozioni!! Rock AOR & prog ..
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/07 - Capitano Merletti - Shortwaver from the u.f.o. channel (Cd Baby/Physical), il folk che viene da lontano
•13/07 - Fabio Curto: Rive, Volume 1 (Fonoprint)
•13/07 - Ringo Starr & His All Starr Band – Roma (Auditorium Parco della Musica) 11/07/2018
(altre »)
 
 Comunicati
•14/07 - Claudia Gerini canta Califano con il Solis String Quartet alla Casa del Jazz
•13/07 - Villa Ada - Roma incontra il mondo, è la settimana di Little Steven
•13/07 - Thomas ed Emma Muscat il 14 luglio a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•15/07 - I Calibro 35 in concerto a Villa Ada con il loro nuovo disco Decade
•13/07 - Come nasce una canzone? Ce lo dice Marta Cagnola su Radio 24
•13/07 - Liam Gallagher, posticipate le date italiane di novembre
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 28/01/2014 alle 19:31:39
Plastic Made Sofà - Whining drums
di Silvio Mancinelli
Mi trovo tra le mani il nuovo album dei Plastic Made Sofà “Whining drums” e cosa vogliamo dire? La band bergamasca ci colpisce favorevolmente con questo disco.

Mi trovo tra le mani il nuovo album dei Plastic Made Sofà “Whining drums” e cosa vogliamo dire? La band bergamasca ci colpisce favorevolmente con questo disco. “Whining drums” potrebbe essere un disco dei Jane’s Addiction senza funky ma più pop. Ed infatti in questo disco, composto da nove canzoni, ha molti riferimenti, che si rifanno spesso al pop inglese degli anni 90. Ascoltare per esempio “Lizards on a wire” è come sentire un Gallagher molto acido. È un disco molto grintoso che esplode nella sua semplicità ed è attento ai suoni molto incisivi e che esplodono nelle mie casse. Anche la copertina molto colorata farebbe piacere ai Kula Shaker! Insomma “Whining drums” è un compendio di musica inglese degli anni 90 che si rifa agli anni 70. Si vede che i ragazzi hanno studiato molto e che forse trovare difetti è difficilissimo. Ora quello che vorrei chiedere loro è come continuare, perché se questo disco risponde ad una domanda che si pongono più o meno tutti, cioè da dove veniamo, c’è ne è un’altra da porsi. La domanda è: “dove siamo diretti”. Credo che questa sia la strada che ora devono intraprendere P.M.S. non perdendo mai di vista la tradizione, perché altrimenti non sentiremmo più canzoni come “Midnight in remada”, ma andando verso il futuro.

 Articolo letto 7421 volte


Pagina stampabile