Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•20/02 - Gwyn Ashton Solo Elektro (autoproduzione) – Quando hai una chitarra in mano…
•18/02 - Progetto Panico: Universo n.6
•18/02 - Earth to Ashes Earth to Ashes (autoproduzione) – Una bella rinconferma…
(altre »)
 
 Comunicati
•19/02 - Caba#Lo.Co & Cinici Sapori, rassegna di cabaret musicale al Circolo Arci di Osnago dal 23 Febbraio al 13 Aprile 2019
•18/02 - Jova Beach Party, attivato il tavolo tecnico tra Guardia Costiera e WWF
•18/02 - AIR - Artisti in Residenza il 18 febbraio all'Auditorium di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/02 - Tufello World Festival: il 22 Febbraio concerto di Ousmane Coulibaly
•18/02 - Mahmood vince anche il Festival della stampa e del media
•18/02 - La tribute band sui Nirvana piu' famosa negli States a Marzo in tour in Italia
(altre »)
Gossip
Pubblicato il 08/05/2014 alle 12:34:59
Il batterista degli Scorpions James Kottak arrestato a Dubai per insulti all'Islam
di Lucia Salinas
James Kottak, batterista dello storico gruppo hard-rock rock tedesco Scorpions è detenuto da circa un mese a Dubai per insulti all'islam.

James Kottak , batterista dello storico gruppo hard-rock rock tedesco Scorpions è detenuto da circa un mese a Dubai per "insulti all'islam".

Stando a quanto riportato dalla stampa, James Kottak, 51 anni, cittadino Usa, e'stato arrestato il 3 aprile scorso all'aeroporto, mentre era in transito per il Bahrain, per aver rivolto un gesto offensivo a passeggeri pachistani.

Un tribunale degli Emirati arabi uniti lo ha condannato a un mese di carcere. Il musicista dovrebbe tornare presto in libertà avendo ormai quasi scontato la pena. Stando alle testimonianze rese dal personale dello scalo e riportate dal quotidiano Gulf News, Kottak, in evidente stato di ubriachezza, si sarebbe rifiutato di salire a bordo dell'aereo diretto in Bahrein insieme a passeggeri pachistani e afgani e si sarebbe tappato il naso per non sentire odori sgradevoli.

Secondo un altro quotidiano, The National, avrebbe anche rivolto insulti ai "musulmani non educati", mostrando poi il dito medio a passeggeri pachistani. Davanti alla corte, il musicista ha ammesso di aver bevuto alcool, ma ha respinto le altre accuse.

 Articolo letto 1944 volte


Pagina stampabile