Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•20/03 - St. Madness Bloodlustcapades (autoproduzione - promo) – Heavy Metal Heavy Metal
•18/03 - Spartan Warrior Hell to Pay (Pure Steel Records) – Il ritorno del guerriero spartano…
•17/03 - Jena Lu - Le dita nelle costole (I Dischi del Minollo), il rock acustico che nasce negli anni 90
(altre »)
 
 Comunicati
•19/03 - Noa, il nuovo album è prodotto da Quincy Jones
•18/03 - Mercoledi' 20 Marzo 2019 esce Non C'e' Un Cazzo da Ridere, disco dei napoletani TheRivati
•17/03 - Esce l'8 Aprile per MiaCameretta Records il quarto disco dei ravennati The Doormen
(altre »)
 
 Rumours
•19/03 - Morgan apre la rassegna A tu per tu con...al Teatro Golden di Roma
•18/03 - Alan Stivell torna in Italia per tre date a marzo con la Electric Band
•15/03 - Dimartino presenta Afrodite in tour, ultime date a Roma e Bologna
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 21/01/2003 alle 13:12:40
Arturo Stalteri mette in musica il mondo di Tolkien
di Antonello Cresti
Recensiamo in anteprima,grazie alla collaborazione di Materiali Sonori,il nuovo album di Stàlteri.Ospite Jenny Sorrenti

Arturo Stàlteri “Rings-Il decimo anello” cd Materiali Sonori

Questo cd,che ci accingiamo a recensire in anteprima,cade in un momento che non potrebbe essere più propizio:in un periodo in cui,mai come ora,l’opera dello scrittore e filologo anglosassone Tolkien,sta vivendo un momento di diffusione incredibile anche grazie alle due imponenti saghe cinematografiche dedicate alla trilogia de “Il Signore degli Anelli”,un album ispirato all’opera Tolkieniana non potrà che essere apprezzato dai cultori più sinceri e profondi del mondo celtico e della fantasy più colta.
Che un lavoro simile ci venga poi proposto da un artista sensibile ed appassionato come Stàlteri,questo non può che farci doppiamente piacere.
La parabola di questo pianista e compositore nato a Roma ha sempre toccato temi ispirativi di grande forza lungo tutta la sua carriera iniziata negli anni ’70 con la progressive band Pierrot Lunaire;spesso approcciando le sue vellutate composizioni pare di imbattersi in delle sognanti fiabe nelle quali sono le note a condurci.
Artista di rara forza espressiva e di poliedrici interessi ed amori (ricordo una sua intervista in cui affermava di voler riunire nella sua Musica due sue grandi passioni… “Chopin e i Rolling Stones”!) questo suo ultimo lavoro è il segno tangibile di una passione già manifestatasi in altri album:oltre alle nuove composizioni sono infatti riunite una serie di azzeccate riletture di brani già pubblicati tra cui ricordiamo una eterea versione di “Lo specchio di Galadriel” ed una stupenda riproposizione di quello che io ritengo il lavoro più bello finora registrato da Stàlteri ossia la lunga,melodicamente ipnotica “Le ultime luci di Brea”.
I nuovi brani,invece, tutti riuscitissimi,riescono a contaminare il stile pianistico dell’autore (che deve molto a caposaldi assoluti come Satie,Debussy,Faurè,ma anche Keith Jarrett) con arrangiamenti che,con classe,richiamano sapori della musica celtica,dovuti anche alla presenza del bravo Stefano Pogelli protagonista di convincenti esecuzioni con la ghironda,il cromorno etc…
Un’ altra presenza affascinante di questo album è la voce di Jenny Sorrenti (sorella del più noto Alan … Qualcuno se la ricorderà ai tempi del raffinato gruppo partenopeo Saint Just negli anni ’70),un angelico raggio di luce che irradia con ampie volute due delle più riuscite composizioni contenute nel cd : “Gandalf the white” e “Verso Lorien”.
Si tratta dunque di un album immaginifico,onirico,che carezza l’ascoltatore con soluzioni di grande intensità e che senza dubbio consigliamo a tutti gli amanti della Musica,la Musica Vera.

 Articolo letto 1544 volte


Pagina stampabile