Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Filatelia e musica rock, francobolli e collezionismo discografico: le mille osmosi …
 

www.fanzine.net
 Interviste
•06/01 - Marco Papadia: tradizione e avanguardia nel jazz
•17/12 - Bobby Posner tra nostalgia, rimpianti e progetti futuri
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
(altre »)
 
 Recensioni
•18/01 - The Allophones – Muscle Memory (VRec)
•18/01 - Metral Promo (autoproduzione) – Heavy Metal e basta
•17/01 - Cara Calma - Sulle punte per sembrare grandi (Cloudhead Records e Phonarchia Dischi)
(altre »)
 
 Comunicati
•17/01 - Al via la seconda stagione di Variazioni su Tema su Rai5 con Gege' Telesforo
•17/01 - Il Professor Vecchioni e la sua ossessione per il tempo
•16/01 - I Nomadi in concerto sabato 27 gennaio a Roma
(altre »)
 
 Rumours
•17/01 - Ghali il 19 gennaio a Radio 2 Live
•17/01 - Non e' mica da questi particolari che si giudica un cantautore, il 18 gennaio con Pino Marino
•16/01 - Alex Zuccaro premiato a Lecce: valente musicista, arrangiatore e collaboratore di Franco Migliacci, oltre che nell'opera rock sinfonica Stabat Mater ...
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 23/03/2015 alle 13:07:37
Auguri al Maestro Franco Battiato che compie 70 anni
di Paolo Ansali
L'anteprima del compleanno non e' stata sicuramente delle migliori (una caduta sul palco del Petruzzelli di Bari)per il Maestro Franco Battiato che oggi festeggia 70 anni.

L'anteprima del compleanno non e' stata sicuramente delle migliori (una caduta sul palco del Petruzzelli di Bari)per il Maestro Franco Battiato che oggi festeggia 70 anni.

Così Franco Battiato, che celebra oggi 23 marzo il compleanno nella sua casa di Milo, per un breve periodo girerà con le stampelle, ma nel frattempo annuncia per l'autunno l'uscita di un mega box antologico con la sua opera omnia film, documentari, opere compresi, più due inediti e una cover.

Punto di riferimento di molti artisti "moderni" (ma pochi sono più moderni di lui), da Alice ai Bluvertigo, da Carmen Consoli ai Marta sui Tubi, Battiato ha iniziato la sua carriera 50 anni fa, grazie a Giorgio Gaber.

Fu lui infatti a fargli ottenere il primo contratto discografico e a ospitarlo, nel 1967, per la sua prima apparizione televisiva. I primi anni '70 sono quelli dello sperimentalismo più spinto, con album divenuti veri oggetti di culto, come il debut-album Fetus ('72), Pollution ('72) e "Sulle corde di Aries" ('73),
(pubblicati dalla Bla Bla Records di Pino Massara) ai quali si è rifatto per il suo ultimo lavoro, Joe Patti's Experimental Group, pubblicato l'anno scorso e dall'impronta fortemente elettronica.

Negli anni 80 invece l'artista per pochi diventa il re delle classifiche. Grazie alla collaborazione con Giusto Pio e a una serie di canzoni divenute dei classici: "Bandiera bianca", "Centro di gravità permanente", "L'era del cinghiale bianco", "Voglio vederti danzare", "Cuccurucucù Paloma", "E ti vengo a cercare".

L'artista siciliano però abbandona ben presto anche queste strade per nuove vie sonore. Come quelle dei primi anni 90, con il lavoro "Come un cammello in una grondaia" e canzoni come "Povera patria".

Cosi' come e' stato un precursore della musica elettronica, Battiato da molto tempo pratica quotidianamente la meditazione, e' un cultore di musica classica e sinfonica che, nei suoi racconti sembra essere l'unica musica che ascolta.

 Articolo letto 1720 volte


Pagina stampabile