Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•18/03 - Spartan Warrior Hell to Pay (Pure Steel Records) – Il ritorno del guerriero spartano…
•17/03 - Jena Lu - Le dita nelle costole (I Dischi del Minollo), il rock acustico che nasce negli anni 90
•16/03 - Madrugada - Romea ((r)esisto) l'incontro tra funk, jazz e rap in un colpo solo
(altre »)
 
 Comunicati
•18/03 - Mercoledi' 20 Marzo 2019 esce Non C'e' Un Cazzo da Ridere, disco dei napoletani TheRivati
•17/03 - Esce l'8 Aprile per MiaCameretta Records il quarto disco dei ravennati The Doormen
•14/03 - Sir Eliot Gardiner dirige l'orchestra di Santa Cecilia per i 150 anni dalla morte di Berlioz
(altre »)
 
 Rumours
•18/03 - Alan Stivell torna in Italia per tre date a marzo con la Electric Band
•15/03 - Dimartino presenta Afrodite in tour, ultime date a Roma e Bologna
•14/03 - Jacopo Ferrazza presenta Theater in trio alla Casa del Jazz
(altre »)
Pubblicato il 27/11/2015 alle 14:48:53
Barock Project Skyline (autoproduzione) – magia prog senza tempo
di Emanuele Gentile
Da qualche anno gli emiliani Barock Project rappresentano una delle più significative espressioni di una nobile scuola musicale italiana.

Da qualche anno gli emiliani Barock Project rappresentano una delle più significative espressioni di una nobile scuola musicale italiana. Quel Prog Rock che dagli anni settanta in poi ha regalato al mondo gruppi dall’inarrivabile spessore artistico e musicale. Ora è il loro turno.

I Barock Project nascono da un’idea del tastierista Luca Zabbini più di dieci anni fa. Il battesimo live è un concerto tenutosi a Bologna nel 2007 da cui viene estratto un DVD live “Rock in Theater”. Sempre nel 2007 – dicembre per la precisione – l’indie francese Musea pubblica il loro primo album “Misteriose Voci” che raccoglie i consensi unanimi della stampa specializzata internazionale. E’ del 2009 il loro secondo album “Rebus”. Questa volta per la Mellow Records. Si ritorna con la Musea che pubblica nel 2012 il loro terzo album intitolato “Coffee in Neukolln”. Nel recente periodo si susseguono alcuni cambi di formazione per poi dedicarsi al nuovo album. Ossia “Skyline”.

Che piacere ascoltare il nuovo album dei Barock Project. Un’oasi di bellezza musicale dentro un mondo caotico e parecchio deprimente. Già il titolo indica una tensione emotiva verso qualcosa di infinito ed emozionante: “Skyline”. Letteralmente “linea del cielo”, ma anche “orizzonte” oppure “panorama”. Insomma, si cerca di liberarci dalle catene terrestri per librarci in un volo senza tempo e senza spazio. Così da riscoprire un noi intimistico viepiù vandalizzato da una realtà non più umana.

I dieci brani che compongono “Skyline” mettono in luce un gruppo in possesso di uno straordinario stato di forma. Tutti i brani hanno una fortissima identità prog. Non potrebbe essere altrimenti. Ma hanno, allo stesso tempo, una fortissima caratterizzazione. Ciò significa che l’album non è giocato su una uniformità monotona. Bensì ogni brano contribuisce a rendere l’album un meraviglioso caleidoscopio di sensazioni e musicalità. “Skyline” è un album che certamente riconosce le proprie radici (Jetthro Tull ed Elp). Radici vivificate da suoni moderni, spunti barocchi ed altri più duro. In grado di comporre una miscela musicale che è puro godimento per l’anima e le nostre orecchie. “Skyline” è il festival della musica. Quella con la emme maiuscola.

Poi la presenza di Vittorio De Scalzi dei New Trolls alla voce e flauto nella title-track è un sigillo importante. Possiamo interpretare questa presenza come un passaggio di consegne? A me pare che i Barock Project abbiano tutti i requisiti per riceverlo. Un grande gruppo. Davvero.

Tracks-list:

“Gold”;
“Overture”;
“Skyline”;
“Roadkill”;
“The silence of our wake”;
“The sound of dreams”;
“Spinning away”;
“Tired”;
“A winter's night”;
“The longest sigh”.





 Articolo letto 1224 volte


Pagina stampabile