Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Il crollo di Twitter e Facebook: speculazione commerciale o ritorno ai rapporti umani reali?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/08 - Dai Queen a Raffaella Carra’, partendo da Colle Val D’Elsa: il duo Daniela Lotti ed Ilaria Di Pasquale, assieme a Flavio Insinna ad Amatrice ..
•16/08 - Grazy ci racconta il tormentone dell'estate Kinder Pinguì
•15/08 - I Secondamarea presentano Slow in Agritour 2018
(altre »)
 
 Recensioni
•18/08 - Closer – Event Horizon (Broken Road Records, 2018) Il metal moderno che ci piace!!
•02/08 - Matteo Perifano - Uomo Europeo l'omaggio a Battiato, Branduardi e alla musica da camera
•02/08 - “Misantropi felici” è il nuovo video dei Pennelli di Vermeer
(altre »)
 
 Comunicati
•18/08 - Gli Armonite tornano con l’album “And the Stars above”
•18/08 - Maluma, il 13 ottobre a Busto Arsizio il nuovo idolo della musica latina
•17/08 - David Garrett in Italia a ottobre
(altre »)
 
 Rumours
•18/08 - Juke – Box Cento lire tre delitti per Greta e Marlon, il nuovo libro di Arosio e Maimone
•16/08 - Madonna Day su TimMusic con 60 brani per i 60 anni della star
•10/08 - Edoardo Bennato in concerto a Vulci, unica data nel Lazio
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 14/04/2016 alle 17:57:54
Miss Mog - Federer (Dischi soviet studio)
di Silvio Mancinelli
È da poco uscito “Federer”, il nuovo disco dei Miss Mog. Il gruppo nato a Marghera sei anni fa che mescola synth pop ed electro sognwriting e che in alcuni casi potrebbe ricordare gli Everything but the girl in missione remix.

È da poco uscito “Federer”, il nuovo disco dei Miss Mog. Il gruppo nato a Marghera sei anni fa che mescola synth pop ed electro sognwriting e che in alcuni casi potrebbe ricordare gli Everything but the girl in missione remix.

“Federer” è un album che soprattutto vuole ritrarre in maniera tragicomica varie scene del tempo presente. Come se si trattassero di varie fotografie scattate e raccontate da questo trio di Marghera.


È un disco che scivola tranquillo senza ritmi veloci ma in maniera tale da affinare e rendere raffinati. Possiamo dire che da “Venety Fair” a “Pangea” si può tratteggiare una linea retta che va dai Bluvertigo al penultimo Bugo della “Crisi”. Ci sono pezzi anche molto eleganti come “Faust” che fanno intuire dell'orecchio musicale del gruppo. Comunque mettetelo come volete, ma qui c'è soprattutto del synth pop che vira in alcuni casi in dream pop. Un disco che non sorprende, ma non nel senso che delude: gli italiani non sono scarsi nell'elettronica, e credo che, con una voce al femminile ed inglese, i Miss Mog sarebbero stati comparati a qualche band di Bristol o lì vicino. Bravi.
La Tracklist
1. Un Pomeriggio
2. Venety Fair
3. Pangea
4. Faust
5. Federer
6. Panchine Divelte
7. Complesso B
8. L'alibi
9. Meteoritmo
10. Razorology
11. Sulle Punte


Condividi su Facebook



 Articolo letto 620 volte


Riferimenti Web

Pagina stampabile