Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•20/03 - Andrea Andrillo: Uomini, bestie ed eroi
•20/03 - St. Madness Bloodlustcapades (autoproduzione - promo) – Heavy Metal Heavy Metal
•19/03 - Soul Island: Shards
(altre »)
 
 Comunicati
•20/03 - La cantautrice ternana Daria pubblica il nuovo singolo Prima di Partire, definita una ballad rock ....
•19/03 - Noa, il nuovo album è prodotto da Quincy Jones
•18/03 - Mercoledi' 20 Marzo 2019 esce Non C'e' Un Cazzo da Ridere, disco dei napoletani TheRivati
(altre »)
 
 Rumours
•20/03 - Sfera Ebbasta, ad aprile i genitori entrano gratis ai concerti
•19/03 - Morgan apre la rassegna A tu per tu con...al Teatro Golden di Roma
•18/03 - Alan Stivell torna in Italia per tre date a marzo con la Electric Band
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 23/04/2016 alle 10:20:08
Hellhookah Endless Serpents (No Slip Records) – Doom nordico e nebbioso
di Emanuele Gentile
Il duo arriva dalla Lituania ed improvvisamente una sensazione di freddo si è impadronito del mio corpo…

Il duo arriva dalla Lituania ed improvvisamente una sensazione di freddo si è impadronito del mio corpo…

Questo è il minimo! Il fatto è che gli Hellhookah suonano un Doom Metal così asfittico da renderti edotto sull’imminente fine della tua vita. Altro non si può pensare ascoltando le sette tracce del loro album di esordio “Endless Serpents” . Qui ci troviamo in pieno campo ultra Doom. Il Doom classico che si dipana dai Coven (leggendaria band di Doom a cavallo dei sixties con i seventies-nda), Black Sabbath, The Obsessed, Cathedral e così via dicendo… Tutto è rallentato. Non si corre. Si pensa a un martellamento continuo e raggelante. Con precisione di un metronomo. Come una goccia di acqua che scende regolare sul tuo corpo e lo buca! Il cantato sembra uscito in permesso dall’oltretomba. La chitarra erutta note sulfuree con fare plumbeo. La batteria incalza lenta e solenne. Per non parlare del mood generale. Di cui ho già parlato innanzi. Sembriamo giunti alla fine della vita!

Gli Hellhookah sono un duo composto da Arnas (voce e chitarra) e dalla batterista Gintarè. Gli White Stripes del Doom Metal? Si sono formati nel 2014 allorquando incidono un demo-tape intitolato “Endless Serpents”. Nel 2015 esce un album con il medesimo titolo. Quest’anno EP con lo stesso titolo del demo-tape di esordio. Grande fantasia… Per il resto nessun’altra informazione è disponibile… Quanto sono nordici e nebbiosi questi Hellhookah!

“Endless Serpents” è consigliato vivamente ai soli estimatori del genere… Gli altri potrebbero appalesare comportamenti dissociati piuttosto gravi…

Tracks-list:

"A Storm in the Hidden World";
"Endless Serpents";
"The Way";
"No Brakes";
"The Overman's Eye";
"Free Fall";
"Born Too Late".

Crediti fotografici: La copertina mi è stata inviata dal gruppo.





 Articolo letto 695 volte


Pagina stampabile