Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Spotify quotato in borsa: a noi, cosa ci cambia?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/04 - Monnalisa: il sorriso del prog italiano
•31/03 - Marco Acquarelli, tra sperimentazione ritmica e ricerca sonora
•22/03 - Marygold: 25 anni di musica prog, passione, divertimento ed amicizia!
(altre »)
 
 Recensioni
•21/04 - I Traditori - Delicato (Libellula)
•18/04 - Phantomatica - Look closer (Autoprodotto)
•17/04 - Zeffjack - Friendless (Rocketman records)
(altre »)
 
 Comunicati
•23/04 - Il 30 aprile torna la giornata internazionale del Jazz Unesco
•23/04 - Riccardo Fassi Tankio Band play Frank Zappa il 26 aprile a Roma
•23/04 - Agnese Valle: il mese prossimo un nuovo brano (con video) ed intanto e' nel nuovo disco della Med Free Orkestra ..
(altre »)
 
 Rumours
•23/04 - Highsnob, il 27 aprile esce Bi Popular
•23/04 - Paolo Fresu apre il festival Special Guest al Teatro Eliseo di Roma
•23/04 - Nina Zilli, dal 1 maggio di nuovo in tour
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 06/06/2016 alle 09:44:53
Virgo – Virgo (Alka Record, 2016) melodie suggestive con una voce pastosa ..
di Gianni Della Cioppa
Se esiste una via al rock italiano moderno (con vista internazionale), i Virgo la stanno percorrendo con fierezza e qualità. Lo dimostrano con il nuovo album, sequel de L'appuntamento.

Se esiste una via al rock italiano moderno (con vista internazionale), i Virgo la stanno percorrendo con fierezza e qualità. Lo dimostrano con il nuovo album, sequel de L'appuntamento.

Formatisi nel 2012, i Virgo nella loro pagina facebook, citano come influenze il rock e lo stoner, che forse sono due facce della stessa medaglia. Ma attenzione è una concessione poetica, perché il quintetto è rock, fortemente rock. Di quello che ascolti e ti colpisce.

Dopo l’esordio autoprodotto L’appuntamento, con cui convincono la critica, che porta in dote la possibilità di pubblicare un album per la Alka Record, il gruppo si mette al lavoro in studio e concretizza il premio con questo lavoro omonimo.

Dodici nuove canzoni che evidenziano una scrittura orgogliosa e concreta, dove tra riff di chitarre scolpiti nella pietra ed atmosfere cupe, che portano echi di A Perfect Circle e Creed, e, per restare in Italia, i grandi Ritmo Tribale, si inserisce la voce di Daniele Perrino, il vero asso della band, che con la sua timbrica pastosa e roca, alimenta melodie suggestive.

“Danza di corteggiamento” apre l’album con una forza espressiva coinvolgente, che dimostra immediatamente le qualità dei Virgo, che pur con qualche calo di tensione sparso, avvolgono l’ascoltatore con il tempo medio di “È uno di quei giorni”, la tenebrosa “Nel fondo della segreta ossessione”, “Pensieri infetti” e “L’astinenza” evidenziano l’abilità del batterista Carlo Bucci, autentico punto di forza del gruppo, che con il tambureggiare variopinto, consegna ulteriore potenza alle canzoni.

Prodotto con un taglio attuale, Virgo è la dimostrazione che nei meandri nascosti del rock IN italiano (molto interessante anche la ricerca nei testi), esistono realtà di valore, che aspettano solo un pubblico curioso che, purtroppo, sembra mancare.

Originali e vigorosi, i Virgo sono una band su cui puntare ad occhi chiusi.

Condividi su Facebook




 Articolo letto 1255 volte


Pagina stampabile