Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La rivoluzione tecnica del digitale terrestre: manca poco, ma ... siamo pronti?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•17/02 - Fleshgore…dalla ex cortina di ferro con furore…
•12/02 - Angelus Rock infreddolito: Roberto Cacciapaglia inizia il tour russo e poi il 5 Marzo parte quello italiano da Firenze ..
•06/01 - Marco Papadia: tradizione e avanguardia nel jazz
(altre »)
 
 Recensioni
•22/02 - Shahyid Legacy Gateways (autoproduzione) – Anche le Maldive suonano Heavy Metal!
•20/02 - Straight Hate Every Scum is a Straight Arrow (Deformeathing Production) – Polonia violenta
•19/02 - The Bankrobber – Missing (VRec) .. post punk vellutato, l'incontro con il pop e la new wave ..
(altre »)
 
 Comunicati
•22/02 - I Caracas di Stefano Saletti e Valerio Corzani il 23 febbraio al Ketumbar di Roma
•22/02 - Siberia, esce il nuovo album Si vuole scappare
•21/02 - Open Day a Milano il 25 febbraio per scoprire tutti i segreti di Romeo e Giulietta - Ama e cambia il mondo
(altre »)
 
 Rumours
•22/02 - Ossigeno con Manuel Agnelli su Rai 3 dal 22 febbraio
•22/02 - Matthew Lee e Patrizia Cirulli il 28 febbraio a Rock File Live!
•22/02 - Parole in Musica: Premio Letterario Valerio Negrini
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 06/06/2016 alle 09:44:53
Virgo – Virgo (Alka Record, 2016) melodie suggestive con una voce pastosa ..
di Gianni Della Cioppa
Se esiste una via al rock italiano moderno (con vista internazionale), i Virgo la stanno percorrendo con fierezza e qualità. Lo dimostrano con il nuovo album, sequel de L'appuntamento.

Se esiste una via al rock italiano moderno (con vista internazionale), i Virgo la stanno percorrendo con fierezza e qualità. Lo dimostrano con il nuovo album, sequel de L'appuntamento.

Formatisi nel 2012, i Virgo nella loro pagina facebook, citano come influenze il rock e lo stoner, che forse sono due facce della stessa medaglia. Ma attenzione è una concessione poetica, perché il quintetto è rock, fortemente rock. Di quello che ascolti e ti colpisce.

Dopo l’esordio autoprodotto L’appuntamento, con cui convincono la critica, che porta in dote la possibilità di pubblicare un album per la Alka Record, il gruppo si mette al lavoro in studio e concretizza il premio con questo lavoro omonimo.

Dodici nuove canzoni che evidenziano una scrittura orgogliosa e concreta, dove tra riff di chitarre scolpiti nella pietra ed atmosfere cupe, che portano echi di A Perfect Circle e Creed, e, per restare in Italia, i grandi Ritmo Tribale, si inserisce la voce di Daniele Perrino, il vero asso della band, che con la sua timbrica pastosa e roca, alimenta melodie suggestive.

“Danza di corteggiamento” apre l’album con una forza espressiva coinvolgente, che dimostra immediatamente le qualità dei Virgo, che pur con qualche calo di tensione sparso, avvolgono l’ascoltatore con il tempo medio di “È uno di quei giorni”, la tenebrosa “Nel fondo della segreta ossessione”, “Pensieri infetti” e “L’astinenza” evidenziano l’abilità del batterista Carlo Bucci, autentico punto di forza del gruppo, che con il tambureggiare variopinto, consegna ulteriore potenza alle canzoni.

Prodotto con un taglio attuale, Virgo è la dimostrazione che nei meandri nascosti del rock IN italiano (molto interessante anche la ricerca nei testi), esistono realtà di valore, che aspettano solo un pubblico curioso che, purtroppo, sembra mancare.

Originali e vigorosi, i Virgo sono una band su cui puntare ad occhi chiusi.

Condividi su Facebook




 Articolo letto 1191 volte


Pagina stampabile