Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La rivoluzione tecnica del digitale terrestre: manca poco, ma ... siamo pronti?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•17/02 - Fleshgore…dalla ex cortina di ferro con furore…
•12/02 - Angelus Rock infreddolito: Roberto Cacciapaglia inizia il tour russo e poi il 5 Marzo parte quello italiano da Firenze ..
•06/01 - Marco Papadia: tradizione e avanguardia nel jazz
(altre »)
 
 Recensioni
•17/02 - Enzo Beccia - Per chi viaggia leggero
•16/02 - Tu lo conosci Coez? Chiedi a Mattia Marzi!
•16/02 - Thrash Bombz Master of the Dead (Iron Shield Records) – Una bomba
(altre »)
 
 Comunicati
•16/02 - Il suono delle immagini al Teatro Arciliuto con Massimo Alviti e Alessandro Papotto
•16/02 - Ultimo ospite sabato 17 febbraio di Gulp Music (Rai Gulp)
•15/02 - Leonard Bernstein at 100, doppio appuntamento a Santa Cecilia per ricordare il compositore americano
(altre »)
 
 Rumours
•16/02 - Ed Sheeran, sabato 17 febbraio VH1 festeggia il suo 27° compleanno
•16/02 - Patty Pravo in...La cambio io la vita che tour 2018 con la Gaga Symphony Orchestra
•15/02 - Carmen Consoli & Friends, festa di musica il 1 giugno a Villa Bellini (Catania)
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 19/10/2016 alle 09:51:24
Colapesce presenta Isola di Fuoco al Romaeuropa Festival
di Alessandro Sgritta
Il cantautore siciliano Colapesce (nome d'arte di Lorenzo Urciullo) il 20 e 21 ottobre al Monk Club di Roma presenta Isola di Fuoco, spettacolo di musica e visioni con le immagini di Vittorio De Seta pensato appositamente per il Romaeuropa Festival.

Il cantautore siciliano Colapesce (nella foto) il 20 e 21 ottobre al Monk Club di Roma presenta "Isola di Fuoco", spettacolo di musica e visioni con le immagini di Vittorio De Seta pensato appositamente per il Romaeuropa Festival.

“Non un normale show di canzoni, ma un vero e proprio concerto per visioni in cui la musica si fonde con le immagini, i suoni, i rumori e le parole del regista palermitano Vittorio De Seta”.
Così Colapesce - all’anagrafe Lorenzo Urciullo - presenta “Isola di Fuoco”, uno spettacolo pensato appositamente per Romaeuropa Festival e in scena in prima nazionale il prossimo 20 e 21 ottobre al Monk di Roma.

La forma canzone (intesa qui nella sua complessità letteraria e musicale) incontra le immagini di Vittorio De Seta, padre del documentario italiano e grande Maestro che con tanta poesia riuscì a cristallizzare tradizioni, usanze e riti del Sud Italia.
“Isola di fuoco” è il titolo di uno dei suoi film più suggestivi, girato a Stromboli, con il quale fu premiato al festival di Cannes nel 1955.

“Mi sono immerso per settimane negli incredibili documentari e lungometraggi di Vittorio De Seta insieme ai miei amici Mario Conte (artista/producer) e Federico Frascherelli (regista/cinefilo)": racconta Colapesce. "Abbiamo sonorizzato parte dei suoi lavori e inseriremo delle versioni esclusive di alcune mie canzoni riarrangiate appositamente per l'evento”.

Sin dalla pubblicazione del suo primo album da solista, “Un meraviglioso declino”, Lorenzo Urciullo si è imposto nella nuova scena cantautoriale italiana attraverso una scrittura limpida ed evocativa, un amore dichiarato per la Sicilia - sua terra natia - e una particolare attenzione al rapporto della sua musica con l’immagine video. Tutti elementi non a caso presenti e fusi in questo evento per costruire un dialogo tra parole e immagini, documenti e musica o, forse, tra due modi differenti di narrare la Sicilia e il mondo.

COLAPESCE PRESENTA “ISOLA DI FUOCO”

Un concerto per visioni pensato in esclusiva per Romaeuropa Festival

IN PRIMA NAZIONALE AL MONK
Giovedì 20 e Venerdì 21 OTTOBRE ore 22

€ 15 + tessera Arci (obbligatoria)
Monk Club (Via G. Mirri 35, Roma)
Durata 80′
Musiche Colapesce
Immagini Vittorio De Seta
Foto © Laura Lo Faro

www.romaeuropa.net
Pagina Facebook: Facebook.com/Romaeuropa
Twitter: @Romaeuropa #REF16

Info e biglietteria
Tel. 06 45 55 30 50/51, email promozione@romaeuropa.net

Condividi su Facebook


 Articolo letto 606 volte


Pagina stampabile