Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•16/02 - Randevu - Omonimo (Bassa Fedeltà rec.), la rivoluzione dolce del rock continua
•16/02 - Dogmate Dual (Music Up Records Studio/Murdher Records/Riccardo Rosini Management) – A noi interessa menare…
•15/02 - No regrets - Frances P tra soul e R&B con un pensiero a Janis Joplin
(altre »)
 
 Comunicati
•16/02 - I Sudoku Killer di Caterina Palazzi presentano Asperger al Klang di Roma
•14/02 - Gli Uncledog tornano con Passion Obsession
•14/02 - Pierdavide Carone e Dear Jack sabato 16 febbraio a Gulp Music
(altre »)
 
 Rumours
•14/02 - Einar, il 15 febbraio esce Parole Nuove
•14/02 - I milanesi Thema in gara al Festival Internacional de la Canción de San Francisco in Cile
•14/02 - Superstar, il nuovo brano di Clara Marvulli ossia Clara Marv, produzione griffata Honiro Ent ..
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 20/12/2016 alle 14:51:51
Michele Cristoforetti: Muoviti (cd autoprodotto), disco tra sigari cubani e Maurizio Solieri ..
di Paolo Polidoro
Da un passato consumato di band di provincia, tra cover di lusso di buon rock che ha fatto la storia di molti adolescenti degli anni '80, direi che il pop di Michele Cristoforetti oggi esce maturo e decisamente ricco.

Da un passato consumato di band di provincia, tra cover di lusso di buon rock che ha fatto la storia di molti adolescenti degli anni '80, direi che il pop di Michele Cristoforetti oggi esce maturo e decisamente ricco.

Disco maturo, anche se (alla fin della fiera) siamo sempre di fronte all’ennesima prova di melodia italiana dell’era moderna .. come troppe ce ne sono ormai nel nostro mercato.

La bella melodia nostrana, va detto, si è ingolfata di proposte e di versioni, e sono tantissimi i nuovi gruppi che si rifugiano nel cosiddetto pop per dire la loro e purtroppo, ha torto o a ragione, finiscono per subire l’indifferenza del pubblico che non sa cosa ascoltare prima, oggi soprattutto che è tutto liquido.

Così questo disco dal titolo “Muoviti” sinceramente non un lavoro da mettere in evidenza forse per un cantato ancora troppo sporco di poca convinzione e di non eccellente cura, forse perché manca nella melodia dei brani quella soluzione che vince sul fascino e sulla memoria, a parte forse il singolo Sigaro Cubano dove troviamo anche Maurizio Solieri, direi che il resto dell’ascolto si fa poco ricordare e canticchiare e colpisce invece forse più per come Michele Cristoforetti, in un genere così commerciale, proponga sfacciato il tentativo di cercare l’intimità come farebbe un cantautore folk “americano”.

Purtroppo non è tempo di pop anche se i grandi media ce lo impongono, e purtroppo troppe ricchezze si perdono nel mucchio.

Condividi su Facebook




 Articolo letto 880 volte


Pagina stampabile