Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
•18/12 - Guardiamoci dentro per trovare la felicita': intervista con Alessandro Lo Presti tra Bill Evans e Parigi, tra l'heavy metal ed Oliver ..
(altre »)
 
 Recensioni
•16/01 - Chaostar The Undivided Light (Season of Mist) – Caos fra le stelle
•15/01 - Una passeggiata nello spazio con gli Space Traffic: il rimedio all'intorpidimento.
•15/01 - Stona: Storia di un equilibrista
(altre »)
 
 Comunicati
•18/01 - Gionnyscandal sabato 19 gennaio a Gulp Music (Rai Gulp)
•18/01 - Da oggi Fruit Joint + Gusto, nuovo progetto discografico di Dani Faiv prodotto da Machete
•17/01 - PFM canta De Andrè, terza data a Roma
(altre »)
 
 Rumours
•17/01 - Radio Citta' Aperta Music Fest al Defrag di Roma dal 19 gennaio
•17/01 - L'Emozione Non Ha Voce - Gianni Bella, Dalla Canzone all'Opera: un nuovo interessante libro ...
•16/01 - Mindie - Festival Nazionale del Musical Indipendente a Firenze: primi spettacoli Sabato 19 e Domenica 20 Gennaio ...
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 09/01/2017 alle 11:43:19
Psiker - Maximo
di Silvio Mancinelli
Si è molto dibattuto su cosa significhi per i nuovi cantautori fare musica in Italia. Se negli anni 90 avevamo le rock band alternative ora cantautori come Psiker.

Si è molto dibattuto su cosa significhi per i nuovi cantautori fare musica in Italia.

Se negli anni 90 avevamo band alternative, alcune delle quali sono riusciute anche a scalare le classifiche di vendita, ora abbiamo cantanti che curano da soli tutta la loro situazione.


Si spendono molto i nomi, per esempio di Motta e dei Cani, ma dopo di questi ci sono altri e tra questi ci mettiamo Psiker e il suo quinto disco “Maximo”. Un lavoro fatto di dieci canzoni tutte elettropop che virano verso gli anni '80. Alcune più introspettive come la canzone che chiude “Maximo” (“Attento”), altre un po' più paracule come “Un pence e mezzo”.


La particolarità di questo disco sono le collaborazioni, infatti il musicista milanese ha radunato le voci di alcune band, forse dimenticate troppo presto, come Francesca Gastaldi degli Zerozen, Raffaella Destefano dei Madreblu, Luca Urbani dei Soerba e Odette Di Maio dei Soon e la cosa ancora più particolare è che tutti gli ospiti cantano nelle tracce del disco delle piccole citazioni dai loro brani più famosi (Francesca Gastaldi da “Bambina Artificiale”, 1998; Raffaella Destefano da “Angeli”, 1997; Luca Urbani da “I’m happy”, 1998; Odette Di Maio da “Il Fiume”, 1996). Come abbiamo detto Massimo Curcio è un musicista che scrive, canta, arrangia e produce i suoi dischi in totale autonomia, non nascondendo per nulla la sua devozione al pop elettronico di Pet Shop Boys, Depeche Mode e del primo Battiato, con una approccio più leggero. Piacevole.

La tracklist

1. Metropolitana
2. Love is un fiore
3. Un pence e mezzo
4. L'altro ieri
5. Doubleface
6. Parla parla parla
7. Contento
8. Nebbia
9. Ironia
10. Attento


Condividi su Facebook



 Articolo letto 470 volte


Pagina stampabile