Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Il crollo di Twitter e Facebook: speculazione commerciale o ritorno ai rapporti umani reali?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/08 - Grazy ci racconta il tormentone dell'estate Kinder Pinguì
•15/08 - I Secondamarea presentano Slow in Agritour 2018
•09/08 - Santino il Precario sta proprio messo male, ma il videoclip del suo brano Vieni nella Daunia invece e' messo bene ...
(altre »)
 
 Recensioni
•02/08 - Matteo Perifano - Uomo Europeo l'omaggio a Battiato, Branduardi e alla musica da camera
•02/08 - “Misantropi felici” è il nuovo video dei Pennelli di Vermeer
•31/07 - Zizzania - Eclissi (Vrec, 2018) Rock classico che diventa moderno
(altre »)
 
 Comunicati
•15/08 - Ariano Folkfestival dal 15 al 19 agosto con Bandabardo' e Calypso Rose
•10/08 - Kaiju: Smile Upon The Sea è il primo video estratto dall'omonimo album della band.
•08/08 - Radio Lausberg con Erriquez nel singolo Paraculo Caterì
(altre »)
 
 Rumours
•16/08 - Madonna Day su TimMusic con 60 brani per i 60 anni della star
•10/08 - Edoardo Bennato in concerto a Vulci, unica data nel Lazio
•08/08 - La giuria del Concorso Nazionale di Composizione Francesco Agnello presieduta anche quest'anno da Ennio Morricone
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 15/02/2017 alle 09:27:59
The King is returning, nuovo album per Enrico Quaranta
di Manuela Ippolito
E' uscito "The King is returning", disco che porta la firma del batterista napoletano Enrico Quaranta pubblicato dall’etichetta Emme Record Label.

Il jazz che si sposa con il funky, con i ritmi afro, con la cultura mediterranea e con echi lontani che sembrano provenire dall’altra parte dell’oceano. Si presenta così "The King is returning", disco che porta la firma del batterista napoletano Enrico Quaranta pubblicato dall’etichetta Emme Record Label il 6 febbraio del 2017.

Un progetto dinamico, moderno, arricchito dalla partecipazione straordinaria di uno dei musicisti più importanti della storia della musica italiana, il sassofonista James Senese: completano la formazione Francesco Maiorino al basso, Bruno Salicone al piano e tastiere, Andrea Rea al piano, Jerry Popolo al sax tenore, Umberto Muselli al sax tenore, e il trombettista statunitense Jeremy Pelt. Il disco si caratterizza per una dinamica commistione di stili e per una ritmica potente dallo stile afro che esalta alla perfezione le doti tecniche di Enrico Quaranta. Assai importante, inoltre, è soprattutto l’aspetto Spirituale di questo lavoro dal momento che ogni brano rappresenta appieno il titolo che lo descrive raccontando messaggi e stati d’animo positivi e in evoluzione. Le composizioni, infatti, tutte quante firmate dal batterista partenopeo si contraddistinguono in alcuni casi per le linee melodiche dirette che ricordano l’impatto sonoro delle big band, in altri perché somigliamo a perfette colonne sonore di un film poliziesco, in altri ancora perché lasciano spazio al virtuosismo e al timbro riconoscibile di due maestri della musica quali James Senese e Jeremy Pelt. Il tutto senza tradire quel tocco mediterraneo e quell’intenzione compositiva che lasciano ampio spazio alla linea melodica e a quei suoni che appartengono alla cultura partenopea.

Parlando dei brani che ben rappresentano l’essenza di The King is Returning, in Hello Brian, prima track del disco emergono la tecnica e lo stile afro di Enrico Quaranta, perfetto tappeto ritmico su cui James Senese improvvisa alla perfezione con quello stile diretto e quel timbro riconoscibile che da sempre lo hanno contraddistinto. Anche il secondo brano, intitolato In War and Peace, è caratterizzato da un groove potente, da una perfetta sincronia di suoni, dal fraseggio impeccabile dei fiati e dal talento improvvisativo di Bruno Salicone al pianoforte. In The World, invece, è il pezzo che per intenzione e costruzione si avvicina alla colonna sonora di un film dove è sempre l’intesa tra basso e batteria a creare il tappeto ritmico essenziale per le linee espressive dei fiati e del pianoforte. Get Up with Your life e Will be Save sono i brani in cui è maggiormente presente un’impronta funky caratterizzata da quello stile cadenzato e sincopato che si sposa sempre con un’intenzione jazzistica creando un linguaggio personale dove si uniscono culture musicali apparentemente lontane ma perfettamente comunicanti. A racchiudere l’essenza del progetto, invece, è proprio The King is Returning, title track di un album che oltre a descrivere stati d’animo ed emozioni tradotte in musica, rappresenta anche un messaggio Spirituale raccontato dall’estro di Enrico Quaranta.

Condividi su Facebook



 Articolo letto 950 volte


Pagina stampabile