Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La rivoluzione tecnica del digitale terrestre: manca poco, ma ... siamo pronti?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•17/02 - Fleshgore…dalla ex cortina di ferro con furore…
•12/02 - Angelus Rock infreddolito: Roberto Cacciapaglia inizia il tour russo e poi il 5 Marzo parte quello italiano da Firenze ..
•06/01 - Marco Papadia: tradizione e avanguardia nel jazz
(altre »)
 
 Recensioni
•17/02 - Enzo Beccia - Per chi viaggia leggero
•16/02 - Tu lo conosci Coez? Chiedi a Mattia Marzi!
•16/02 - Thrash Bombz Master of the Dead (Iron Shield Records) – Una bomba
(altre »)
 
 Comunicati
•16/02 - Il suono delle immagini al Teatro Arciliuto con Massimo Alviti e Alessandro Papotto
•16/02 - Ultimo ospite sabato 17 febbraio di Gulp Music (Rai Gulp)
•15/02 - Leonard Bernstein at 100, doppio appuntamento a Santa Cecilia per ricordare il compositore americano
(altre »)
 
 Rumours
•16/02 - Ed Sheeran, sabato 17 febbraio VH1 festeggia il suo 27° compleanno
•16/02 - Patty Pravo in...La cambio io la vita che tour 2018 con la Gaga Symphony Orchestra
•15/02 - Carmen Consoli & Friends, festa di musica il 1 giugno a Villa Bellini (Catania)
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 16/02/2017 alle 13:04:03
Mercyless – Pathetic Divinity (Kaotoxin Records) – Senza misericordia…
di Emanuele Gentile
Reduci da un lungo periodo di inattività e da un album che ne sancisce il ritorno – recensito su Musicalnews nel 2014 – i francesi Mercyless hanno appena dato alle stampe il loro nuovo album “Pathetic Divinity”.

Reduci da un lungo periodo di inattività e da un album che ne sancisce il ritorno – recensito su Musicalnews nel 2014 – i francesi Mercyles s hanno appena dato alle stampe il loro nuovo album “Pathetic Divinity” .

Quando si parla dei francesi Mercyless bisogna togliersi il cappello. Infatti, la band capitanata da Max Otero è considerata una leggenda vivente della scena Death Metal europea per via di album considerati punto di riferimento e tournée entrate di diritto nella storia del metallo mortale. Visto che ci siamo è d’uopo rinfrescarvi la memoria sulla storia di questi “senza misericordia” provenienti dalla Francia.

Il gruppo viene fondato nel 1987 su iniziativa di Max Otero, Stephane Viard, Gerald Guenzi e Boris Mandavy. Allora si facevano chiamare…Merciless! Nel giro di due anni – 1988 e 1989 – registrano due demo-tape che li fanno conoscere ai deather di tutto il mondo. Il loro stile che si rifà al death metal “made in Florida” (Cannibal Corpse e Morbid Angel su tutti) è immediatamente riconoscibile. In seguito producono un promo molto interessante grazie all’aiuto di uno dei producer più rinomati nel giro estremo mondiale. L’inglese Colin Richardson. Colin Richardson che li aiuta nella registrazione del loro primo album. “Abject Offerings” uscito nel 1992 per conto della Century Media. L’album ha un successo straordinario. Partono allora due tournée storiche. La prima con i Death e gli Anacrusis. La seconda con Morgoth, Unleashed, Tiamat e Samael. Il 1994, al contrario, è un anno triste per i Mercyless in quanto vengono scaricati dalla Century Media. Usciranno in seguito altri due album su Impact Records fino al 2000 e poi il silenzio.

Nel 2013 si rifanno vivi con l’album “Unholy Black Splendor” per conto di Trendkill Recordings. Per il nuovo album hanno firmato un contratto con la potente indie francese Kaotoxin Records per i cui tipi esce “Pathetic Divinity”. Si tratta di un album al cemento armato realizzato con uno scopo ben preciso: uccidere l’ascoltatore. Con il passare del tempo i Mercyless da gruppo prettamente Death Metal si sono trasformati in una tempesta Death/Thrash senza precedenti. Tempesta che è possibile ascoltare in tutto il suo splendore grazie a una produzione eccezionale e straripante. I brani sono un attacco al calore bianco senza momenti di sosta. I momenti per così dire più mediati servono a rinforzare ulteriormente un sound già di per sé violento. Per non parlare delle tematiche affrontate nei testi dove viene espresso una condanna senza appello per tutto quanto è religioso e politico. Non per nulla l’album è intitolato “Pathetic Divinity”. Ossia la la “Divinità Patetica”.

Un’ultima annotazione. L’album contiene tre brani tratti dallo Split 12 pollici su vinile del 2015 “Blast from the Past” prodotto assieme ai Crusher e realizzato da Deadlight Entertainment.

Eh si…i Mercyless sono proprio ritornati!!!

Tracks-list:

"Blood of Lambs" (instrumental);
"Pathetic Divinity";
"A Representation of Darkness";
"My Name Is Legion";
"Exhort the Heretic";
"Left to Rot";
"Eucharistic Adoration";
"Christianist";
"How Deep Is Your Hate?";
"Liturgiae";
"Bless Me Father" ["Blast from the Past" split 2015];
"Probably Impure" ["Blast from the Past" split 2015];
"Eucharistic Adoration" ["Blast from the Past" split 2015].

Condividi su Facebook




 Articolo letto 603 volte


Pagina stampabile