Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•11/11 - Radio Vudu’ - Zagor, Charlotte e Altre Avventure (Killer Dogz Music Factory KDMK007) punk rock milanese, scarno, storico ...tra i grandi laghi, il grande spirito con la scure …
•09/11 - Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
•08/11 - Isabelle Faust e Kristian Bezuidenhout... A tutto Bach - Roma (La Sapienza) 04/11/2017
(altre »)
 
 Comunicati
•22/11 - Nicola Dragotto e Luciano Labrano inaugurano la nuova stagione Be Quiet al Bellini di Napoli
•21/11 - Paìno e Proietti er Cravattaro, opera romanesca di Maurizio Fortini, debutta al Teatro Greco di Roma
•20/11 - Milano Musik Week, iniziata la kermesse con musica e artisti
(altre »)
 
 Rumours
•22/11 - Diponibile il video di Come è profondo il mare di Lucio Dalla con Luca Carboni
•22/11 - Gianni De Berardinis presenta Priceless (il suo cd come cantautore..!) Martedi' 5 Dicembre a Milano
•21/11 - Mercoledi' 22 Novembre su Real Time (canale 31 del digitale terrestre free e in contemporanea su Radio Italia) il live di Francesco Gabbani
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 16/02/2017 alle 13:04:03
Mercyless – Pathetic Divinity (Kaotoxin Records) – Senza misericordia…
di Emanuele Gentile
Reduci da un lungo periodo di inattività e da un album che ne sancisce il ritorno – recensito su Musicalnews nel 2014 – i francesi Mercyless hanno appena dato alle stampe il loro nuovo album “Pathetic Divinity”.

Reduci da un lungo periodo di inattività e da un album che ne sancisce il ritorno – recensito su Musicalnews nel 2014 – i francesi Mercyles s hanno appena dato alle stampe il loro nuovo album “Pathetic Divinity” .

Quando si parla dei francesi Mercyless bisogna togliersi il cappello. Infatti, la band capitanata da Max Otero è considerata una leggenda vivente della scena Death Metal europea per via di album considerati punto di riferimento e tournée entrate di diritto nella storia del metallo mortale. Visto che ci siamo è d’uopo rinfrescarvi la memoria sulla storia di questi “senza misericordia” provenienti dalla Francia.

Il gruppo viene fondato nel 1987 su iniziativa di Max Otero, Stephane Viard, Gerald Guenzi e Boris Mandavy. Allora si facevano chiamare…Merciless! Nel giro di due anni – 1988 e 1989 – registrano due demo-tape che li fanno conoscere ai deather di tutto il mondo. Il loro stile che si rifà al death metal “made in Florida” (Cannibal Corpse e Morbid Angel su tutti) è immediatamente riconoscibile. In seguito producono un promo molto interessante grazie all’aiuto di uno dei producer più rinomati nel giro estremo mondiale. L’inglese Colin Richardson. Colin Richardson che li aiuta nella registrazione del loro primo album. “Abject Offerings” uscito nel 1992 per conto della Century Media. L’album ha un successo straordinario. Partono allora due tournée storiche. La prima con i Death e gli Anacrusis. La seconda con Morgoth, Unleashed, Tiamat e Samael. Il 1994, al contrario, è un anno triste per i Mercyless in quanto vengono scaricati dalla Century Media. Usciranno in seguito altri due album su Impact Records fino al 2000 e poi il silenzio.

Nel 2013 si rifanno vivi con l’album “Unholy Black Splendor” per conto di Trendkill Recordings. Per il nuovo album hanno firmato un contratto con la potente indie francese Kaotoxin Records per i cui tipi esce “Pathetic Divinity”. Si tratta di un album al cemento armato realizzato con uno scopo ben preciso: uccidere l’ascoltatore. Con il passare del tempo i Mercyless da gruppo prettamente Death Metal si sono trasformati in una tempesta Death/Thrash senza precedenti. Tempesta che è possibile ascoltare in tutto il suo splendore grazie a una produzione eccezionale e straripante. I brani sono un attacco al calore bianco senza momenti di sosta. I momenti per così dire più mediati servono a rinforzare ulteriormente un sound già di per sé violento. Per non parlare delle tematiche affrontate nei testi dove viene espresso una condanna senza appello per tutto quanto è religioso e politico. Non per nulla l’album è intitolato “Pathetic Divinity”. Ossia la la “Divinità Patetica”.

Un’ultima annotazione. L’album contiene tre brani tratti dallo Split 12 pollici su vinile del 2015 “Blast from the Past” prodotto assieme ai Crusher e realizzato da Deadlight Entertainment.

Eh si…i Mercyless sono proprio ritornati!!!

Tracks-list:

"Blood of Lambs" (instrumental);
"Pathetic Divinity";
"A Representation of Darkness";
"My Name Is Legion";
"Exhort the Heretic";
"Left to Rot";
"Eucharistic Adoration";
"Christianist";
"How Deep Is Your Hate?";
"Liturgiae";
"Bless Me Father" ["Blast from the Past" split 2015];
"Probably Impure" ["Blast from the Past" split 2015];
"Eucharistic Adoration" ["Blast from the Past" split 2015].

Condividi su Facebook




 Articolo letto 499 volte


Pagina stampabile