Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•11/11 - Radio Vudu’ - Zagor, Charlotte e Altre Avventure (Killer Dogz Music Factory KDMK007) punk rock milanese, scarno, storico ...tra i grandi laghi, il grande spirito con la scure …
•09/11 - Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
•08/11 - Isabelle Faust e Kristian Bezuidenhout... A tutto Bach - Roma (La Sapienza) 04/11/2017
(altre »)
 
 Comunicati
•22/11 - Nicola Dragotto e Luciano Labrano inaugurano la nuova stagione Be Quiet al Bellini di Napoli
•21/11 - Paìno e Proietti er Cravattaro, opera romanesca di Maurizio Fortini, debutta al Teatro Greco di Roma
•20/11 - Milano Musik Week, iniziata la kermesse con musica e artisti
(altre »)
 
 Rumours
•22/11 - Diponibile il video di Come è profondo il mare di Lucio Dalla con Luca Carboni
•22/11 - Gianni De Berardinis presenta Priceless (il suo cd come cantautore..!) Martedi' 5 Dicembre a Milano
•21/11 - Mercoledi' 22 Novembre su Real Time (canale 31 del digitale terrestre free e in contemporanea su Radio Italia) il live di Francesco Gabbani
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 10/03/2017 alle 11:34:16
Violet Cold – Magic Night (Autoproduzione) – Rock caucasico
di Emanuele Gentile
Per la prima volta un gruppo dell’Azerbaigian su Musicalnews!

Per la prima volta un gruppo dell’Azerbaigian su Musicalnews!

Continua da parte del sottoscritto un’azione di perlustrazione a 360 gradi sulla scena Rock mondiale in quanto mi pare cosa noiosa oramai interessarsi solo del rock inglese o americano. E’ necessario aprire la nostra visione per capire lo stato dell’arte del Rock in tutto il mondo. E permettere a gruppi musicali appartenenti a paesi definiamoli “periferici” è un modo di entrare in contatto con nuove culture e nuovi orientamenti. Alla faccia – anche – di quelli che stanno costruendo muri in ogni dove. I confini non esistono. Sono solo un’invenzione degli uomini, anzi un arbitrio. La musica è un esempio di “no borders”…

La band proviene dall’Azerbaigian il paese più ad est nel Caucaso. E’ quella Nazione che ha come confine sempre ad oriente il Mar Caspio. La città che ha dato i natali ai Violet Cold è Baku la capitale azera. La band è in attività dal 2013 ed è una one-man band composta dal polistrumentista Emin Guliyev. Fino ad oggi sono stati prodotti vari album l’ultimo dei quali si intitola “Magic Night”. Tutti gli album dei Violet Cold sono prodotti in regime di autarchica autoproduzione in modo da essere totalmente liberi dal punto di vista testuale che stilistico.

I Violet Cold appartengono al c.d. “Metalgaze” un genere musicale piuttosto in voga a livello underground e che nasce dall’incontro fra il Black Metal e il Doom Metal con generi più leggeri come la musica Ambient oppure il Jazzcore. L’avete capito…mentre la musica Mainstream si occupa dell’amministrazione ordinaria…nell’underground si sperimenta, eccome! E questi Violet Cold ti disorientano. Ci sono brani che sembrano nei primi momenti Black Metal poi virano per il Canterbury Style o il Jazz sperimentale alla Miles Davis. In brevi si rimane spiazzati. In maniera piacevole poiché si ha la netta sensazione di trovarci innanzi a un musicista capace di coordinare in maniera coesa stilemi che a primo acchito non hanno nulla in comune.

Per confermare la mia buona impressione sui Violet Cold gradirei ascoltare altro loro materiale.

Tracks-list:

"Everything You Can Imagine Is Real...";
"Magic Night";
"Warm Winter";
"For Amelie (Polish Lullaby)";
"Sea";
"Drowned In The Lights";
“Silver Moon (Pt. I)";
"Silver Moon (Pt. II)";
"Last Day On Earth".

Condividi su Facebook




 Articolo letto 675 volte


Pagina stampabile