Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Spotify quotato in borsa: a noi, cosa ci cambia?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/04 - Monnalisa: il sorriso del prog italiano
•31/03 - Marco Acquarelli, tra sperimentazione ritmica e ricerca sonora
•22/03 - Marygold: 25 anni di musica prog, passione, divertimento ed amicizia!
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Phantomatica - Look closer (Autoprodotto)
•17/04 - Zeffjack - Friendless (Rocketman records)
•15/04 - Seraphic Eyes – Hope (Vrec) Biella rock city!
(altre »)
 
 Comunicati
•20/04 - Matteo Markus Bok il 21 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
•20/04 - Tra country e folk, ecco il nuovo album di Jenni Gandolfi
•19/04 - Gli Echo & The Bunnymen il 25 agosto al Todays Festival a Torino
(altre »)
 
 Rumours
•20/04 - Record Store Day, il 21 aprile apre a Roma Vinyl Room
•19/04 - Incanto Quartet, il 20 aprile esce The Sound Of Silence
•17/04 - Capoplaza, il 20 aprile esce l'album di esordio 20
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 13/03/2017 alle 13:07:49
Arnold Layne, il primo 45 giri dei Pink Floyd, compie 50 anni
di Paolo Ansali
Il 10 marzo del '67 veniva pubblicato il primo, storico 45 giri dei Pink Floyd , due brani di Syd Barrett con l'irriverente Arnold Layne sul lato A. L'inizio del mito.

Il 10 marzo del '67 veniva pubblicato il primo, storico 45 giri dei Pink Floyd , due brani di Syd Barrett con l'irriverente Arnold Layne sul lato A. L'inizio del mito.

Il brano, scritto da Syd Barrett è incentrato su un tema inusuale, ovvero la storia di un feticista che si aggirava per Cambridge rubando indumenti femminili.

Secondo quanto raccontato da Roger Waters , "Arnold Layne" era un personaggio reale: «Mia madre e quella di Syd tenevano a pensione delle studentesse perché lì vicino c'era un collegio femminile, e c'erano perennemente mutandine e reggiseni stesi ad asciugare fuori dalla finestra... e "Arnold" o chiunque fosse, li rubava dalla corda del bucato».

Il titolo originario della canzone sul Lato B Candy and a Currant Bun avrebbe dovuto essere Let's Roll Another One ma venne modificato su insistenza della casa discografica per smorzare i riferimenti alla droga presenti nel testo.

Le due canzoni non verrano inserite nel debut album The Piper At The Gates Of Dawn pubblicato ad agosto dello stesso anno ma solo in varie compilations.

Per festeggiare il mezzo secolo di attività a Londra sta per partire la grande mostra The Pink Floyd Exhibition Their Mortal Remains dal 13 maggio al 1 ottobre con 350 cimeli, fra cui strumenti musicali, testi di canzoni, foto, opere d'arte.

Condividi su Facebook



 Articolo letto 781 volte


Pagina stampabile