Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Spotify quotato in borsa: a noi, cosa ci cambia?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/04 - Monnalisa: il sorriso del prog italiano
•31/03 - Marco Acquarelli, tra sperimentazione ritmica e ricerca sonora
•22/03 - Marygold: 25 anni di musica prog, passione, divertimento ed amicizia!
(altre »)
 
 Recensioni
•25/04 - Fuga sul pianeta rosso - Quadrosonar (Phonarchia dischi)
•24/04 - In-Side – Out-Side (Andromeda Relix) Potere alla melodia!!
•21/04 - I Traditori - Delicato (Libellula)
(altre »)
 
 Comunicati
•26/04 - Cristiano De Andrè porta in tour Storia di un impiegato
•25/04 - Lezioni di Rock... in jazz il 27 aprile a Roma dedicato a Stevie Wonder
•25/04 - Cory Henry & The Funk Apostles apre il 16 luglio Arena Derthona a Tortona
(altre »)
 
 Rumours
•26/04 - Vittorio De Scalzi torna con L'Attesa
•26/04 - Van Morrison, esce il disco con l'organista Joey DeFrancesco
•25/04 - Bella Ciao, il nuovo video delle Nuove Tribu' Zulu per il 25 aprile
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 16/03/2017 alle 14:34:53
Vie Delle Indecisioni: Merda d’artista
di Paolo Polidoro
Quello che gira da giorni nel mio stereo è il nuovo album della band abruzzese Vie Delle Indecisioni, che già dal titolo “Merda d’artista” è tutto un programma

Quello che gira da giorni nel mio stereo è il nuovo album della band abruzzese Vie Delle Indecisioni, che già dal titolo “Merda d’artista” è tutto un programma, anche perchè lo spunto che prendono del noto artista lombardo Piero Manzoni, che ispira e non poco le loro canzoni.

La prima traccia “Giustizia divina” con versetti dell’Apocalisse e riff di chitarre accattivanti, in “Lo zoo del Parlamento” già dal titolo è tutto un programma, molto provacante e schietto, ecco “Emma Stone” un misto tra omaggio e sogno alla nota attrice americana, in “Indigesto” troviamo atmosfere folk senza dubbio coinvolgenti, “Regina bianca” raffinata e romantica con venature decisamente pop, ecco “Buon Natale babbo” anch’essa in stile fortemente pop, per finire “Potrei ma non Vo(s)to” un escursus nella nostra attualità tra politica e non solo.

Un album sicuramente ben fatto e che in se è un mix di influenze e di gruppi che negl'anni hanno fatto breccia nel panorama della musica italiano, son sicuro che la strada è quella giusta, in ogni caso davvero un bel prodotto che consiglio d'ascoltare e riscoltare per coglierne ogni sfumatura.

1. Giustizia divina
2. Lo zoo del Parlamento
3. Emma Stone
4. Indigesto
5. Regina bianca
6. Buon Natale babbo
7. Potrei ma non Vo(s)to

Condividi su Facebook




 Articolo letto 740 volte


Pagina stampabile