Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
•01/12 - Con gli Ancestral andiamo alla ricerca del Maestro del Fato…
(altre »)
 
 Recensioni
•12/12 - Francess: Submerge (Sonic Factory)
•11/12 - Bucalone: Bucalone (Autoprodotto)
•10/12 - Johnny Casini: Port Luis
(altre »)
 
 Comunicati
•12/12 - MArteLive al Planet di Roma dal 12 al 14 dicembre con Morgan, The Winstons, Evan, Rezza e De Leo
•11/12 - Lillo & Greg al Teatro Olimpico di Roma con Gagmen
•11/12 - Sono i Thirty Seconds To Mars i primi big al Pistoia Blues 2019
(altre »)
 
 Rumours
•11/12 - Albertino nuovo direttore artistico di m2o
•10/12 - Siae sulla tragedia di Ancona: per noi la sicurezza delle persone è al primo posto ma non rientra nei nostri compiti
•09/12 - Tragedia di Ancona, appello di Assomusica
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 23/05/2017 alle 10:23:08
Chiara Ragnini – La differenza (Crea Media 2017) evoluzione del suo pop rock folk al 235%
di Giancarlo Passarella
A cinque anni dal precedente Il giardino di rose, la cantautrice ligure sforna un disco dal sound piu' moderno (troppo?) che la rende al livello di molte colleghe di fama maggiore: intatta la sua vena lirica... fortunatamente!

A cinque anni dal precedente Il giardino di rose, la cantautrice ligure sforna un disco dal sound piu' moderno (troppo?) che la rende al livello di molte colleghe di fama maggiore: intatta la sua vena lirica... fortunatamente!

Il trucco diverso, il taglio di capelli leggermente retrò e la supervisione di Roggy Luciano che (in questo nuovo disco) si fa sentire. La differenza con il precedente cd è perciò palpabile, tangibile, presente: il fil rouge che unisce i due lavori è la scrittura dei brani e la loro originalità, se paragonata a quello che si ascolta su tutti i media.

Chiara Ragnini scrive e compone in modo personale, va a fondo ad ogni ispirazione e non si limita ad una spolverata superficiale: quello che invece è variato è il sound e l'arrangiamento di ogni brano, qualcuno con una base ritmica che assume una leggera monotonia.. Mi riferisco alla batteria fredda della title track e di un brano interessante come Un angolo buio: forse sono io che mi ero fatto una idea troppo naive e cantautorale, dove collocare Chiara Ragnini, mentre lei (da scalpitante artista) rompe gli schemi e libera tutta la sua creatività, adeguandosi ad un sound moderno che è nell'aria da qualche anno..

Questo suo nuovo lavoro si apre con il brano a cui si è affidata per il lancio, sfruttando il canale video e realizzando un clip molto ammaliante: a me garba anche il ricorrersi di Grigiocielo, dove le varietà cromatiche della sua voce esplodono in tutta la loro bellezza. Sospesa sarebbe stata perfetta con una seconda voce femminile, possibilmente dalle tonalità diversa dalle sue .. L’album è stato prodotto grazie a un’operazione di crowdfunding, a cui hanno aderito oltre 200 sostenitori, raccogliendo più di quanto ci si fosse prefissato: i 7 mila euro sono pari al +235% dell'obiettivo prefissato.

Track list di Chiara Ragnini – La differenza
1) Un colpo di pistola 2,45
2) Il vortice bianco 3,28
3) Un angolo buio 3,16
4) La differenza 3,25
5) In ogni angolo del mondo 3,14
6) Grigiocielo 4,47
7) Oggi ho perso 3,18
8) Domattina 3,33
9) Sospesa 3,56
10) Coda feat. Roggy Luciano 3,45

- Registrato da Chiara Ragnini presso CREA Studio – Cipressa IM
- Giovanni Nebbia presso Ithil World Recording Studio – Imperia
- Mixing e Mastering a cura di Giovanni Nebbia presso Ithil World Recording Studio – Imperia
- Produzione Artistica: Chiara Ragnini
- Produzione Esecutiva: CREA Media
- Supervisione al progetto: Roggy Luciano (Casa Degli Specchi)
- Assistente in studio: Marika Amoretti per CREA Media
- Chiara Ragnini: voce, chitarra acustica ed elettrica, arrangiamenti
- Max Matis: basso







 Articolo letto 1181 volte


Pagina stampabile