Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Giugno e Luglio rock nell'Estate fiorentina 2017? Ma al Parco dell'Anconella...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/06 - Grazie al caos ed alla sincronicita', intervistiamo Sara Boschetti e Sergio Trapasso: hanno pubblicato il libro Manda un Messaggio Quando Arrivi ..
•16/06 - Le riflessioni di Raffaella Daino in questa intervista (sul nuovo disco dei Pivirama), tra nuvole, sassi di vetro, torture, frontiere chiuse ..
•14/06 - Ululati di libera improvvisazione in The Wolf Session: la nostra intervista ad Antonio Jasevoli e Mauro Smith
(altre »)
 
 Recensioni
•21/06 - Adam Carpet - Hardore problem solver (Prismopaco records)
•20/06 - A Total Wall - Delivery (autoproduzione)
•19/06 - Ale Mask – Alieno (VRec./Audioglobe, 2017)
(altre »)
 
 Comunicati
•22/06 - Un social flashmob per Manuel Frattini e per il musical Crazy for You
•21/06 - Elodie e Michele Bravi il 22 giugno a Radio2 Live
•21/06 - I Los 4 venerdì 23 giugno al Festival Fiesta! di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•21/06 - Alla Mostra d' Oltremare di Napoli la III Edizione del Newroz Festival
•21/06 - Il nuovo videoclip de Il Conte Biagio? Frutto di un tour di duemilatrecentosessantadue chilometri in dieci giorni
•21/06 - Michael Kiwanuka all'Auditorium di Roma il 22 giugno
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 16/06/2017 alle 10:53:33
Oregon Trees - Hoka Hey (autoprodotto)
di Silvio Mancinelli
È difficile descrive un nuovo gruppo attraverso un Ep perchè gli indizi sono sempre pochi. Stiamo parlando degli Oregon Trees e del loro primo mini lavoro intitolato “Hoka hey”.

È difficile descrive un nuovo gruppo attraverso un Ep perchè gli indizi sono sempre pochi. Stiamo parlando degli Oregon Trees e del loro primo mini lavoro intitolato “Hoka hey”.

Essendo il primo lavoro vi presento la band: nascono a Brescia nel 2015 da una idea di Andrea Piantoni, Andrea Buffoli e Stefano Borgognoni. Non sono alla prima esperienza musicale in quanto nel bresciano, e non solo, sono conosciuti.

Veniamo ora a “Hoka hey”: è un ep che fondamentalmente rappresenta una sorta di tributo al folk americano. Altro che Modena City Ramblers! Qui si sente proprio l'influenza di band come Okkervil River e Fleet Foxes. Un modo diverso quindi di approcciarsi alla musica, lontano dagli schemi odierni fatte di pianole che disturnano solo l'udito. Ovviamente mi riferisco al nuovo indie italiano, con delle eccezioni. Gli Oregon Trees portano avanti una tradizione che non è la nostra, ma la rendono loro, in maniera molto semplice, il che fa pensare che hanno studiato la storia del folk da Dylan in poi. Attendiamo un lavoro alla lunga distanza per capire di che pasta sono fatti questi Oregon Trees.


La tracklist

1. Eden
2. Oolors
3. If j went baok
4. No one
5. Hoka hey

Condividi su Facebook



 Articolo letto 245 volte


Pagina stampabile