Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Spotify quotato in borsa: a noi, cosa ci cambia?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/04 - Monnalisa: il sorriso del prog italiano
•31/03 - Marco Acquarelli, tra sperimentazione ritmica e ricerca sonora
•22/03 - Marygold: 25 anni di musica prog, passione, divertimento ed amicizia!
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Phantomatica - Look closer (Autoprodotto)
•17/04 - Zeffjack - Friendless (Rocketman records)
•15/04 - Seraphic Eyes – Hope (Vrec) Biella rock city!
(altre »)
 
 Comunicati
•20/04 - Matteo Markus Bok il 21 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
•20/04 - Tra country e folk, ecco il nuovo album di Jenni Gandolfi
•19/04 - Gli Echo & The Bunnymen il 25 agosto al Todays Festival a Torino
(altre »)
 
 Rumours
•20/04 - Record Store Day, il 21 aprile apre a Roma Vinyl Room
•19/04 - Incanto Quartet, il 20 aprile esce The Sound Of Silence
•17/04 - Capoplaza, il 20 aprile esce l'album di esordio 20
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 20/06/2017 alle 17:39:07
A Total Wall - Delivery (autoproduzione)
di Silvio Mancinelli
Il rock vive un momento, a mio avviso, un po' lungo, di stanca, figuriamoci il metal. Prendete per esempio il nuovo album degli A Total Wall, “Delivery”.

Il rock vive un momento, a mio avviso, un po' lungo, di stanca. E se il rock ha questo blocco, chiamolo di ispirazione, figuriamoci il metal. Prendete per esempio il nuovo album degli A Total Wall, “Delivery”, un quartetto milanese che cerca di dare fuoco e spirito a questo genere estremo.


È un album che si ispira un po' ai Meshuggah, che contrappone la voce growl ad alcuni momenti melodici all'interno della stessa canzone.

Insomma è come se i Soulfly facessero una contaminazione con i Faith No More. Non a caso cito queste due band, perchè in realtà il metal ormai non innova.

È semplicemente una tradizione, un po' come il folk prima che arrivasse Dylan. Tutti ripetevano la stessa cantilena. Poi arrivò Dylan è innovò. Ecco, sebbene i A Total Wall, se la cavano abbastanza bene, rimangono nell'ambito della tradizione metal, senza cercare la novità. Sicuramente con “Delivery” faranno la felicità degli amanti del genere, ma chi scrive cerca nei lavori che ha sotto mano un qualcosa in più, un quid che lo stupisca, soprattutto quando si tratta di generi nei quali la struttura rimane immobile da decenni.


La tracklist

1. Reproaching methodologies
2. Evolve
3. Sudden
4. Maintenance
5. Lossy
6. The right question
7. Delivery
8. Pure band


Condividi su Facebook




 Articolo letto 824 volte


Pagina stampabile