Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
•10/12 - Luca Bretta - L'1%
•09/12 - Firenze Suona Downtown al Caffe' Letterario Le Murate: un castello incantato con King of The Opera e Verdiana Raw ..
(altre »)
 
 Comunicati
•13/12 - Recital di Veronica Simeoni al Palladium di Roma per la rassegna Prime donne
•13/12 - Musica Live: I Giovani X I Giovani, al via a Roma la rassegna con i conservatori italiani
•12/12 - Benji & Fede tornano con Buona fortuna
(altre »)
 
 Rumours
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
•12/12 - Stabili le condizioni di Chris Rea dopo un collasso sul palco
•12/12 - 'E Guarattelle, l'album d'esordio dei partenopei Lab081
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 03/08/2017 alle 11:34:51
I Kallaste vincono il Tregnago Rock Contest 2017
di Gianni Della Cioppa
L’ottavo appuntamento con il Tregnago Rock Contest del 27 e 28 maggio scorsi, se lo sono aggiudicato i veronesi/vicentini Kallaste, autori di un power pop in italiano che chiama in causa Muse, Coldplay e Level 42.

L’ottavo appuntamento con il Tregnago Rock Contest del 27 e 28 maggio scorsi, se lo sono aggiudicato i veronesi/vicentini Kallaste, autori di un power pop in italiano che chiama in causa Muse, Coldplay e Level 42.

Dopo il buon piazzamento dello scorso anno, in questa edizione il quartetto guidato dal cantante, bassista e tastierista Umberto Piubello, ha mostrato quel salto di qualità auspicato dalla giuria nel 2016.

Questa vittoria, oltre al prestigio, porta in dote un periodo di promozione con la Davvero Comunicazione, che si è subito adoperata per incanalare la band verso un percorso di crescita.

Il primo passo è l’entrata negli studi Opal Arts, per registrare un mini album di quattro o cinque brani, accompagnati dal produttore Fabio Serra, la cui esperienza riuscirà a valorizzare l’indiscusso talento del quartetto, completato dai chitarristi Andrea Turati e Federico Branco e dal batterista Alberto Magaraggia. L’obiettivo è quello di dare un volto definito al power rock progressivo del gruppo, che ha come riferimenti band come Muse, Coldplay, Keane, Level 42, Starsailor, riletti con uno spirito personale, grazie all’uso dei testi in italiano.

Queste le parole di Fabio Serra: “La musica dei Kallaste ha il pregio di suonare fresca e gradevole sin dal primo ascolto, grazie ad un approccio compositivo originale e non banale. Il mio compito e di amplificare queste qualità, con dei suoni spero all’altezza. Cercherò come sempre di dare anche consigli sugli arrangiamenti, senza essere invadente”.

Precisa Umberto Piubello: “Ci siamo presentati a questa edizione consapevoli di aver compiuto dei passi in avanti rispetto al recente passato, ma la vittoria finale è stata una sorpresa ed una grande soddisfazione, che ci regala quell’entusiasmo di cui ogni gruppo ha bisogno per continuare a crescere. Ci affidiamo alla competenza di Fabio che, ne siamo certi, ci permetterà di sviluppare le nostre qualità. Lo abbiamo scelto, perché abbiamo capito che è necessario il supporto di un tecnico preparato, ma anche di produttore artistico che ci guidi. Abbiamo capito, ascoltando alcuni suoi lavori (Methodica, Monnalisa) che è la persona giusta. Quando avremo i pezzi finiti cercheremo un’etichetta discografica, ma per adesso siamo concentrati sulla fase di registrazione”.

Dopo questi dieci anni di storia, i Kallaste, che si definiscono una capriola nei confronti nel mondo, sono pronti a compiere quel passaggio necessario per capire fino in fondo fino dove può arrivare la loro musica. E la vittoria del prestigioso Tregnago Rock Contest, considerando il percorso compiuto da precedenti vincitori (Kayleth, The Raodless, Astrolabio, Monnalisa, Cardiac, Moto Armonico, KaosKalmo), è indubbiamente un bel trampolino di lancio.

Dopo i complimenti per la vittoria del contest, ora restiamo in trepida attesa di ascoltare i brani registrati.

 Articolo letto 774 volte


Pagina stampabile