Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•18/02 - Progetto Panico: Universo n.6
•18/02 - Earth to Ashes Earth to Ashes (autoproduzione) – Una bella rinconferma…
•17/02 - Giulio Casale - Inexorable (Vrec, 2019) Un grande ritorno!!
(altre »)
 
 Comunicati
•19/02 - Caba#Lo.Co & Cinici Sapori, rassegna di cabaret musicale al Circolo Arci di Osnago dal 23 Febbraio al 13 Aprile 2019
•18/02 - Jova Beach Party, attivato il tavolo tecnico tra Guardia Costiera e WWF
•18/02 - AIR - Artisti in Residenza il 18 febbraio all'Auditorium di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/02 - Tufello World Festival: il 22 Febbraio concerto di Ousmane Coulibaly
•18/02 - Mahmood vince anche il Festival della stampa e del media
•18/02 - La tribute band sui Nirvana piu' famosa negli States a Marzo in tour in Italia
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 04/08/2017 alle 11:14:48
The Offspring al Rock in Roma (2/8/2017)
di Lucia Salinas
Gli alfieri del punk rock californiano chiudono il Rock in Roma 2017 con classici travolgenti come Come Out And Play, Pretty Fly e Self Esteem.

Gli alfieri del punk rock californiano chiudono il Rock in Roma 2017 con classici travolgenti come Come Out And Play, Pretty Fly e Self Esteem.

Chiusura in grande stile per il Rock in Roma 2017 con uno dei principali gruppi punk, gli Offspring guidati da Dexter Holland, 51 anni e una laurea in biologia. Hanno venduto oltre 36 milioni di copie in 30 anni di gloriosa carriera. Nella Capitale vengo accompagnati da altre due ottime band, i Millencolin e i Pennywise che sparano una cover di "Stand By Me" a mille.

Alle 23 in punto salgono sul palco Holland e soci e si scatena il delirio sotto il palco malgrado il caldo torrido che non da tregua. In scaletta non posso mancare classici dal calibro di Come Out And Play(Keep’m Separated) e Original Prankester preceduta da un accenno di "Seven Nation Army" dei White Stripes.

La band sembra davvero in forma con la voce inconfondibile di Holland e la chitarra di Kevin "Noodles" Wasserman. In sequenza arrivano "Want You Bad", "Why don't You Get a Job" e il tormentone di Pretty Fly (For A White Guy) che era accompagnato da un simpatico video. A chiudere il primo set The Kids Arent Alright.

Nel bis arrivano America e Self Esteem a chiudere una serata di memorabile punk rock.





 Articolo letto 1188 volte


Pagina stampabile