Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
DVB-T2, il digitale terrestre di seconda generazione ed il rilascio della banda 700 entro il 2022
 

www.fanzine.net
 Interviste
•15/10 - Pierluigi De Luca, 30 anni di musica sulla strada dove camminare
•13/10 - Foscor, ombre catalane .. tra dark rock e metal ..
•12/10 - Brasileirissimo di Antonio Tarantino... il geniale chitarrista partenopeo tra musica popolare brasiliana e melodia italiana
(altre »)
 
 Recensioni
•16/10 - Davide Viviani - L'Oreficeria
•15/10 - Procol Harum- Roma (Auditorium Parco della Musica) 9/10/2017
•15/10 - Martin Kohlsted - Strom (ed. Kohlstedt)
(altre »)
 
 Comunicati
•17/10 - Inaugura la stagione serale della IUC con Le Nozze di Stravinsky in garganico
•16/10 - Il vinile di Io sono nato libero del Banco Del Mutuo Soccorso entra nella top 10
•15/10 - Riparte Spaghetti Unplugged al Marmo con Gianmarco Dottori e Valentina Correani
(altre »)
 
 Rumours
•15/10 - Stefano Bollani in Piano solo, anteprima del Roma Jazz Festival
•14/10 - Enzo Pietropaoli presenta The Princess in trio con omaggi a Lennon e Dylan
•14/10 - Successo per il libro Rap - Una storia italiana di Paola Zukar
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 05/08/2017 alle 18:44:30
Addio al Maestro Bruno Canfora da Mina alle gemelle Kessler
di Lucia Salinas
Il celebre direttore d’orchestra Bruno Canfora è morto ieri 4 agosto, nella sua casa in Valnestore, vicino Tavernelle, alle porte di Perugia, dove è vissuto dopo il ritiro dalle scene.

Il celebre direttore d’orchestra Bruno Canfora è morto ieri 4 agosto, nella sua casa in Valnestore, vicino Tavernelle, alle porte di Perugia, dove è vissuto dopo il ritiro dalle scene. Aveva 92 anni.

La famiglia ha celebrato le esequie in forma privata, con una cerimonia religiosa nel locale cimitero.

È entrato nella storia dello spettacolo e della musica leggera italiana come autore delle musiche di trasmissioni televisive e di canzoni diventate degli evergreen, come Fortissimo, Il ballo del mattone, Il geghegè (lanciate da Rita Pavone), Due note, Brava, Sono come tu mi vuoi, Vorrei che fosse amore, Zum zum zum (portate al successo da Mina), Da-da-un-pa e La notte è piccola (successi delle gemelle Kessler) e Stasera mi butto, incisa da Rocky Roberts, "Soli", "Ne come ne perché", "Rome by Night", "La Vita" (portata al successo mondiale da Shirley Bassey come This Is My Life) e moltissime altre.

Negli anni sessanta con la sua orchestra porta Mina in un'importante tournée in Giappone dove scrive per lei un brano in giapponese dal titolo "Anata To Watashi (Tu Ed Io)" che ha un grandissimo successo.








 Articolo letto 1988 volte


Riferimenti Web

Pagina stampabile