Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/12 - Unoauno - Cronache Carsiche (Ribéss Records / Audioglobe)
•14/12 - Paul Pedana, un emergente 'alieno' nell'italo-pop
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
(altre »)
 
 Comunicati
•16/12 - Han, Coma Cose e L I M: la nuova musica italiana al Largo di Roma il 16 dicembre
•15/12 - I Ciuffi Rossi sabato 16 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•14/12 - Audio 2, nuovo singolo con Libero come un aliante
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - Adotta un canto all'Auditorium di Roma il 15 e 16 dicembre, da Alan Lomax a De Martino e Carpitella
•14/12 - Traindeville, esce il secondo disco Caffe' Fortuna con ospiti Amy Denio, Edoardo Inglese e Stefano Saletti
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 07/08/2017 alle 16:41:05
Sogliano Blues… un festival internazionale
di Paolo Giannelli
Ana Popovic e Eric Sardinas e altri super artisti a Sogliano sul Rubicone? Notoriamente famoso per il suo formaggio di fossa, da qualche anno ha un motivo in più per cui vantarsi: un super-festival arrivato alla sua sesta edizione..

Ana Popovic e Eric Sardinas e altri super artisti a Sogliano sul Rubicone? Notoriamente famoso per il suo formaggio di fossa, da qualche anno ha un motivo in più per cui vantarsi: un super-festival arrivato alla sua sesta edizione..

E’ si di questi tempi è un’enorme successo, anche perché negli ultimi anni la crisi a mietuto vittime tra i festival italiani, penso solo ad un altro bellissimo festival, il Castel S.Pietro in Blues che dopo ben 10 anni ha chiuso qualche anno fa. Sappiamo però che la Musica non morirà mai e certamente non il Blues, finchè ci saranno persone come l’Associazione sottobosco (organizzatrice del festival) e comuni lungimiranti che credono in quello che fanno.

L’edizione 2017 del Sogliano Blues è stata esplosiva come del resto le edizioni passate, dove a fianco di Star internazionali del Blues e Rock/Blues, si sono affiancati artisti italiani che non sono certo da meno. Arianna Antinori Band, la vera reincarnazione della grande Janis Joplin, già dalle prove sento che la stoffa c’è ed è confermato poi dal Live di li a breve…per un istante chiudo gli occhi e sono catapultato nei ’70 e Janis è sul palco. La band che la supporta fa un ottimo lavoro. Leggo per caso le sue esperienze musicale e scopro che ha vinto il concorso “Cheap Thrills: You – inspired by Janis Joplin”, nel febbraio del 2010, dove è stata ” l’italiana” vincitrice del 1° premio a livello mondiale indetto via web dalla famiglia di Janis, Michael e Laura Joplin, come miglior interprete della celeberrima canzone “Mercedes Benz “…a adesso capisco tutto. Da qui poi l’esperienza di accompagnare i Big Brother and the Holding Company in alcune date delle tournée europee tra il 2010,2011, 2012. Forza e capacità sono le sue prerogative.

Mi sono fatto prendere la mano…la prima performance è degli The Hangover. Sono fusione esplosiva di cinque Musicisti, che presentano uno show che spazia dal Blues, Boogie Woogie & Rock'n'Roll anni '40, '50 e '60. Una performance tutta da ballare. Un mini-set acustico per presentare alcuni brani del suo ultimo lavoro Relief è riservato ad un bravissimo J. Sintoni, romagnolo, classe 1974. Chitarrista e cantante dalla solida formazione blues ha all’attivo diversi album con i quali è entrato nella classifica dei “Top 50 Blues Albums USA”. I 3 brani presentati mi hanno felicemente colpito, una fusione di Blues. Rag time, Country e Folk.

Arriviamo alle Star della serata, Ana Popovic e Eric Sardinas. Ana Popovic chi non la conosce… di origine serba, residente negli USA, dopo nove dischi e tour in tutto il mondo, adesso è una famosa star internazionale. Oltre al suo fascino indiscutibile (leggi “gnocca”), il suo stile chitarristico molto hendrixiano ma puoi sentire di tutto dentro, blues, jazz, funk, rock/blues, l’hanno catapultata nell’olimpo mondiale del chitarrismo. Qui ha presentato brani da Trilogy la sua ultima uscita in triplo cd. Una sorta di viaggio per capire i differenti lati musicali della versatile e poliedrica artista. Dopo un set incredibile di Ana è la volta di Eric Sardinas, chitarrista, cantante e compositore, è conosciuto per la grande intensità delle sue esibizioni live. Ho avuto modo di apprezzarlo qualche anno fa, forse fine anni 90 ma qui l’inizio è stato, a pare mio, catastrofico. Con problemi di suono sul palco, ogni due minuti si spostava verso il fonico, è partiro con blues banalissimi e strascicati come dicono a Roma. Sembrava proprio non essere in forma. Posso purtroppo riferire solo della prima mezz’ora di concerto che ho visto. Spero proprio che si sia ripreso durate l’esibizione e che abbia sfoderato slide blues taglienti come un tempo.
Quindi, arrivederci a Sogliano per l’edizione 2018.








 Articolo letto 460 volte


Pagina stampabile