Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
•21/06 - Riuscire a far volare tutti senza barriere? Il coronamento di un sogno: ne parliamo con Piergiorgio Camiciottoli, pilota di parapendio, laureato in Scienze Forestali e batterista rock ..
•18/06 - BlindCat: heavy rock ed orgoglio sudista!!
(altre »)
 
 Recensioni
•21/06 - Tommaso Talarico: Viandanti (Radici Music Records 2018) ... cd d'esordio del cantautore calabrese ...
•20/06 - Augustine – Grief and desire (cd 2018) eterea e minimalista ricerca tra il sogno isterico e la bruma ..
•19/06 - LeVacanze: high elettro pop per il duo beneventano Fuccio-Preziosa ..
(altre »)
 
 Comunicati
•23/06 - Ebraica Festival dal 23 al 27 giugno a Roma con il Trio Dmitrij
•22/06 - I Why Don’t We e Valerio Scanu il 23 giugno a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/06 - Jazz Factory con Javier Girotto e la Saint Louis Big Band al Roma Summer Fest
(altre »)
 
 Rumours
•23/06 - Enzo Savastano presenta Io sono con voi a Na cosetta estiva
•21/06 - Concerto per la liberta' di stampa alla Casa del Jazz con The Scoop Jazz Band e Nicola Alesini
•21/06 - Wrongonyou, il 25 giugno su Real Time il nuovo video Family Of The Year
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 07/09/2017 alle 12:45:45
Dark Ages – A Closer Look (Andromeda Relix, 2017)
di Beatrice Bonato
A distanza di alcuni mesi dall’uscita del disco, esprimiamo il nostro parere su “A Closer Look” nuovo lavoro dei Dark Ages. E sono belle sorprese.

A distanza di alcuni mesi dall’uscita del disco, esprimiamo il nostro parere su “A Closer Look” nuovo lavoro dei Dark Ages.
E sono belle sorprese.

I Dark Ages sono un quintetto veronese che ha mosso i primi passi a metà degli anni ’80, in tempi ingenui, ma dove ogni giorno la musica suonata era una scoperta, senza social e senza computer ad aiutarti.


La band ha attraversato quegli anni con il debutto “Saturnalia”, poi il nuovo millennio con una formazione nuova, tante idee e rinnovata energia, che si tramuta in due album importanti come “Teumman I” e “Teumman II”. Per la band il 2016 è stato l’anno della rivoluzione con l’arrivo dei nuovi Gaetano Celotti al basso e il cantante Roberto Roverselli ed un nuovo disco, frutto di tanto lavoro ed uno stile apparentemente immutato, ma che invece mostra evidente maturità.

Sette lunghi brani, che svelano la caparbietà del gruppo, che anche nelle soluzioni più complesse trova il guizzo per infondere melodia. Ecco così i dieci minuti di “At The Edge Of Darkness” meraviglia prog metal, che si tinge di rimandi anni ’70, chiamando in causa i Kansas, con le sontuose tastiere di Angela Busato che imperversano. Angela ed il chitarrista Simone Calciolari, unico componente originale, rappresentano la spina dorsale del gruppo. È infatti il loro lavoro a dare vigore alle strutture compositive, ritmiche e complesse, ma sempre ariose, cariche di melodie. L’iniziale “A Closer Look” evidenzia l’importante lavoro della sezione ritmica (Carlo Busato alla batteria) e rivela il talento del nuovo cantante, che con la sua voce lirica e stentorea, si ritaglia in ogni canzone uno spazio considerevole. Roberto interpreta i brani con passione ed intensità, lavorando sulla personalità, e questo regala a “Against the Tides”, una sorta di Genesis in chiave Dream Theater, e agli impulsi progressivi di “Fading Through The Sky” una patina di bellezza non facile da trovare.

“A Closer Look” necessita di alcuni ascolti, ma svelati i meccanismi, diventa un disco a cui regalerete volentieri il vostro tempo.

 Articolo letto 1396 volte


Pagina stampabile