Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
•10/12 - Luca Bretta - L'1%
•09/12 - Firenze Suona Downtown al Caffe' Letterario Le Murate: un castello incantato con King of The Opera e Verdiana Raw ..
(altre »)
 
 Comunicati
•13/12 - Musica Live: I Giovani X I Giovani, al via a Roma la rassegna con i conservatori italiani
•12/12 - Benji & Fede tornano con Buona fortuna
•11/12 - L'arte viva di Julian Schnabel al cinema il 12 e 13 dicembre con Laurie Anderson e Bono Vox
(altre »)
 
 Rumours
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
•12/12 - Stabili le condizioni di Chris Rea dopo un collasso sul palco
•12/12 - 'E Guarattelle, l'album d'esordio dei partenopei Lab081
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 08/10/2017 alle 12:52:58
Il nuovo video dei Cirrone, tra un tour in UK e uno negli Usa
di Raffaella Daino
Sono appena tornati dall’Inghilterra dove ormai - conosciuti più che in Italia - riempiono le sale concerti come piccoli, moderni Beatles.

Sono appena tornati dall’Inghilterra dove ormai - conosciuti più che in Italia - riempiono le sale concerti come piccoli, moderni Beatles. Nell’ennesimo entusiasmante tour britannico, tra concerti e ospitate alla BBC, hanno presentato in anteprima il nuovo video clip e ora stanno per ripartire per un altro tour che toccherà di nuovo il regno Unito e poi alcuni paesi arabi e gli Stati Uniti. Giusto qualche giorno di pausa, nella loro Palermo, per preparare l’uscita sulle piattaforme social del nuovo video. Si chiama "All Right All Night" il singolo tratto dall'ep Kings For A Night, l’ultimo lavoro discografico dei fratelli Cirrone pubblicato a maggio in digitale e disponibile dal 23 agosto in formato cd ed in vinile in edizione limitata.

La genesi del video ce la raccontano i 3 fratelli, Alessandro, Mirko e Bruno. “Abbiamo immaginato momenti di ballo intervallati dai nostri volti ripresi durante l'esecuzione del brano. La ricerca stilistica prende ispirazione dalla psichedelia caratterizzata da immagini multiformi con range di colori molto marcati. Volutamente non abbiamo cercato di seguire con le immagini la narrazione del testo. Le scene di danza, da sempre sinonimo di libertà, sono contrastate da immagini di eserciti in marcia, preludio di distruzione. Abbiamo voluto inserire anche alcuni personaggi attuali della politica internazionale per farli interagire con noi in alcune parti del video. L'idea era quella di cercare di proporre due concetti in contrasto tra loro. Da una parte il mondo pacifico della musica, della danza dell'arte. Dall'altro, l'universo della politica belligerante con i potenti di turno sempre pronti a minacce di distruzione. Le nostre “visioni” sono state a nostro avviso recepite perfettamente dal regista Andrea Nocifora, autore del video, che le ha arricchite con altre sue “visioni” traducendole in pura arte visiva.

Approfitto della presenza in Sicilia dei fratelli per farmi raccontare tutto l'Ep, a partire proprio dal singolo. "All Right All Night" è il primo brano di stampo rock-dance composto da Alessandro, Bruno e Mirko. Il testo ruota intorno al personaggio protagonista che vive la notte alla ricerca di una Fairy Girl conosciuta come the Queen of The night. Nonostante il suo nome non sia impresso in the walk of fame, Jimmy trova il suo momento di gloria nel mondo dei club. Il brano dal ritmo continuo e trascinante è scandito da un coro energico ed incalzante che ripete: All Right, Hold Tight, All Night, All Right.

La seconda traccia "Everything's fine Now" è un brano dalle sonorità pop-rock con un ritornello orecchiabile a tre voci. La scelta stilistica è quella dello stripped down, senza sovraincisioni aggiuntive per rimanere il più possibile vicini ad una versione live da studio.

"It's Gonna Be The Right Time", brano dal mood positivo con accenni al blues conferma il marchio Cirrone caratterizzato dall'orecchiabilità delle melodie e dal ritornello anche in questo caso con un inciso cantato da three parts harmonies e un solo di chitarra incisivo.

"Unforgotten Dream" è invece la ballad dell'Ep. Composta in origine per voce femminile e poi inserita nelle sessions di Uplands Park Road. Il testo ha subito diverse modifiche rispetto alla prima versione e l'inciso è stato composto per la nuova versione dell'EP.

La quinta e ultima traccia è "Love Comes Again". Di stampo sixties è uno dei primi brani composti dai fratelli Cirrone. Un piccolo omaggio ai Kinks si può ritrovare nella voce background che intona il verso: in the summertime. Il lungo assolo di chitarra che chiude l'EP è un momento di pura psichedelia ed è stato lasciato nella sua lunghezza originale senza editing, per l'uscita su vinile.

Mixato e masterizzato negli studi Lime Street di Los Angeles dal celebre produttore Todd Burke, che aveva firmato il precedente lavoro dei Cirrone, Uplands Park Road, l’Ep è stato presentato all’IPO Festival di Liverpool a maggio ma i fratelli sono poi tornati in UK per un lungo tour che a fine agosto ha contato ben 14 tappe, tra cui il tempio della musica rock il Cavern Club e l'Adelphi Ballroom.

I brani del nuovo album hanno fatto il giro del mondo raggiungendo un traguardo quasi impensabile per una band indipendente italiana. Ma il talento dei Cirrone è stato scoperto prima all’estero che in Italia, dove – se si escludono le numerose partecipazioni a diversi programmi radio Rai - sono ancora poco noti agli ambienti lontani dalla scena indie. La musica dei Cirrone viene trasmessa in rotazione quotidiana in Inghilterra e Scozia, inserita anche nella playlist di una delle storiche emittenti private britanniche: Radio Caroline, la prima radio pirata inglese fondata nel 1964 per aggirare il monopolio delle trasmissioni di musica popolare nel Regno Unito e della BBC.

Ai fratelli palermitani hanno dedicato passaggi anche radio in USA, Europa, Giappone, Sud America e Australia, e i Cirrone hanno guadagnato popolarità esibendosi in tour negli Stati Uniti, Spagna ed Inghilterra. E noi, di questo piccolo pezzettino della migliore Italia musicale che viene sempre più apprezzata oltre confine, non possiamo che essere felici e orgogliosi.






 Articolo letto 1005 volte


Pagina stampabile