Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
•01/12 - Con gli Ancestral andiamo alla ricerca del Maestro del Fato…
•29/11 - Sergio Secondiano Sacchi presenta Vent'anni di Sessantotto e parla del Premio Tenco e della canzone d'autore
(altre »)
 
 Recensioni
•09/12 - Grandi insegne il grande allibratore - Ad oggi mancano, parlare del persona in maniera originale
•08/12 - Francesco Sbraccia - Etimologia (Genziana dischi), il cantautorato tra le montagne dell'Abruzzo
•07/12 - Afraka' Rock Festival, Osanna e Vittorio De Scalzi rendono tributo a Bacalov con un grande concerto
(altre »)
 
 Comunicati
•07/12 - Galeffi sabato 8 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•05/12 - Afraka' Rock Festival, tributo a Luis Bacalov con gli Osanna e Vittorio De Scalzi
•05/12 - Kaufman e Galeffi presentano Malati D'amore
(altre »)
 
 Rumours
•09/12 - Tragedia di Ancona, appello di Assomusica
•08/12 - Premio Ciampi 2018 a Livorno la serata finale con De Sio e Vecchioni
•06/12 - La Siae favorevole al biglietto nominativo ai concerti
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 15/10/2017 alle 17:38:22
Martin Kohlstedt - Strom (ed. Kohlstedt)
di Silvio Mancinelli
Blade Runner. No, questa non è la recensione del sequel del famoso film con Ford, ma è quello che sintetizza al meglio il mio pensiero su “Strom”, il nuovo album di Martin Kohlstedt .

Blade Runner. No, questa non è la recensione del sequel del famoso film con Ford, ma è quello che sintetizza al meglio il mio pensiero su “Strom”, il nuovo album di Martin Kohlstedt.


Diciamo subito che questo compositore è molto prolifico, infatti Musicalnews si era già occupato di Martin lo scorso febbraio quando ha recensito “Tag e Nacht”. Questo nuovo disco non si distacca molto da quell'impianto sonoro.


Viene definito dalla stampa musicale un compositore neoclassico, ma di classico non ha nulla, almeno nei suoi dischi. È un pianista pop, anche se con “Strom” ma e, con il precedente disco, dà sfoggio alle sue ambientazioni pop, un po' naturalistiche, un po' oscure (pensate appunto ai colori di Blade Runner) usando come strumento principe, il piano.

È un genere musicale di nicchia ma che viene anche considerato negli ambienti e riviste rock. Questo tanto per far capire l'importante di questo compositore e delle direzioni che ormai il rock sta prendento negli ultimi anni. In “Strom” c'è sempre quel misto tra piano ed elettronica, ed è come se le radici musicali di un pianista, fondate sulla musica classica, si confrontassero con il futuro, e questi due elementi si fondassero in una sorta di equilibrio anche molto dark, come avviene in “Tar” con quello sprigionìo allucinante di suoni finali.
Con “Strom” Martin conferma le sue doti di grande compositore di ambienti.

La tracklist

1. Nao
2. Ksy
3. Dom
4. Hea
5. Tar
6. Eja
7. Ams
8. Cha
9. Jin







 Articolo letto 1504 volte


Pagina stampabile