Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
•21/06 - Riuscire a far volare tutti senza barriere? Il coronamento di un sogno: ne parliamo con Piergiorgio Camiciottoli, pilota di parapendio, laureato in Scienze Forestali e batterista rock ..
•18/06 - BlindCat: heavy rock ed orgoglio sudista!!
(altre »)
 
 Recensioni
•21/06 - Tommaso Talarico: Viandanti (Radici Music Records 2018) ... cd d'esordio del cantautore calabrese ...
•20/06 - Augustine – Grief and desire (cd 2018) eterea e minimalista ricerca tra il sogno isterico e la bruma ..
•19/06 - LeVacanze: high elettro pop per il duo beneventano Fuccio-Preziosa ..
(altre »)
 
 Comunicati
•22/06 - I Why Don’t We e Valerio Scanu il 23 giugno a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/06 - Jazz Factory con Javier Girotto e la Saint Louis Big Band al Roma Summer Fest
•21/06 - Omar Pedrini e Marco Ligabue a Noi Musica a Desenzano del Garda
(altre »)
 
 Rumours
•22/06 - Festa della Musica a Sciacca con i Pivirama di Raffaella Daino in duo
•21/06 - Concerto per la liberta' di stampa alla Casa del Jazz con The Scoop Jazz Band e Nicola Alesini
•21/06 - Wrongonyou, il 25 giugno su Real Time il nuovo video Family Of The Year
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 16/10/2017 alle 18:33:04
Davide Viviani - L'Oreficeria
di Silvio Mancinelli
Ascoltare il nuovo album di Davide Viviani, “L'oreficeria”, significa ascoltare un po' i padri del cantautorato italiano. De Andrè e De Gregori si sentono molto in questo nuovo lavoro, che viene definito folk, ma in realtà c'è anche dell'altro.

Ascoltare il nuovo album di Davide Viviani, “L'oreficeria”, significa ascoltare un po' i padri del cantautorato italiano. De Andrè e De Gregori si sentono molto in questo nuovo lavoro, che viene definito folk, ma in realtà c'è anche dell'altro.

Perchè se “Agua” fa pensare un po' anche all'Uomo in nero, “Salomon David”, in dialetto bresciano, contiene lo stesso concetto musicale e progettuale di “Creuza de ma” con un ritmo che piacerebbe molto a Tarantino.


Un disco abbastanza corto, circa trenta minuti, ma di certo la qualità non fa rima con quantità. Ad aiutarlo nella produzione di questo lavoro c'è Alessandro “Asso” Stefana (PJ Harvey, Vinicio Capossela) e c'è da registrare anche la partecipazione di Marco Parente.


Un album languido, ma di qualità, che può distinguersi in questo marasma di cantautori italiani; Viviani porta avanti la tradizione, senza rivisitazioni ma con semplicità e naturalità perchè gli italiani, questo modo di fare musica, lo hanno nei propri geni, altro che rock and roll! Convince meno quando inserisce un testo in inglese (“Leashed”).

La tracklist

1. E a tutto quel mondo lì
2. Agua
3. La creatura banale
4. Salomon David
5. Litania della città alta
6. Nella colza
7. Lu porcu meu
8. Leashed





 Articolo letto 623 volte


Pagina stampabile