Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
•21/06 - Riuscire a far volare tutti senza barriere? Il coronamento di un sogno: ne parliamo con Piergiorgio Camiciottoli, pilota di parapendio, laureato in Scienze Forestali e batterista rock ..
•18/06 - BlindCat: heavy rock ed orgoglio sudista!!
(altre »)
 
 Recensioni
•21/06 - Tommaso Talarico: Viandanti (Radici Music Records 2018) ... cd d'esordio del cantautore calabrese ...
•20/06 - Augustine – Grief and desire (cd 2018) eterea e minimalista ricerca tra il sogno isterico e la bruma ..
•19/06 - LeVacanze: high elettro pop per il duo beneventano Fuccio-Preziosa ..
(altre »)
 
 Comunicati
•23/06 - Ebraica Festival dal 23 al 27 giugno a Roma con il Trio Dmitrij
•22/06 - I Why Don’t We e Valerio Scanu il 23 giugno a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/06 - Jazz Factory con Javier Girotto e la Saint Louis Big Band al Roma Summer Fest
(altre »)
 
 Rumours
•23/06 - Enzo Savastano presenta Io sono con voi a Na cosetta estiva
•21/06 - Concerto per la liberta' di stampa alla Casa del Jazz con The Scoop Jazz Band e Nicola Alesini
•21/06 - Wrongonyou, il 25 giugno su Real Time il nuovo video Family Of The Year
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 24/10/2017 alle 15:03:42
Vallanzaska: Orso Giallo (Maninalto Records)
di Paolo Polidoro
Nuovo disco per i Vallanzaska dal titolo “Orso Giallo”, che segna anche i 25 anni di carriera, che da sempre affondano le radici nel teatro canzone dedito più alla musica

Nuovo disco per i Vallanzaska dal titolo “Orso Giallo”, che segna anche i 25 anni di carriera, che da sempre affondano le radici nel teatro canzone dedito più alla musica come ci insegnano gli Elio e le Storie Tese piuttosto che al teatro vecchio stampo come ci illuminava Gaber.

Non sono mai stati dediti alla grande poesia romantica ma bensì alla denuncia sociale tra ironiche trovate di stile e quel sound che ahimè li confina in un già sentito a cui probabilmente hanno fatto il callo.

Tra tutto lo ska e l’ironia dovuta e cercata, c’è anche un inaspettato sapore di ferro sporco di una “indie americana”, ci sono quei suoni più espressivi che radiofonici, ci sono i The Specials in un modo assai sfacciato, e non solo per il loro omaggio davvero di stile intitolata “Special”, ma anche brani come “Dubai” o “Butterly” o anche “Soia”: tutte cose davvero efficaci e assai “trasgressive” che i vecchi della didattica comica cantata milanese in un qualche modo si sognano.

Le 25 candeline spente con una grandissima attività in primis e festeggiata con un disco che va consumato con attenzione, un po’ come quando metti su un lp degli Squallor,
fa bene ridere però attenti a quello che stanno dicendo.






 Articolo letto 1118 volte


Pagina stampabile