Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•23/11 - Beppe Chierici – Nuovo Cantacronache 3 (Il Cenacolo di Ares IRM 1561) vivere fuori dal branco, frequentando il bassofondo ..
•11/11 - Radio Vudu’ - Zagor, Charlotte e Altre Avventure (Killer Dogz Music Factory KDMK007) punk rock milanese, scarno, storico ...tra i grandi laghi, il grande spirito con la scure …
•09/11 - Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
(altre »)
 
 Comunicati
•22/11 - Nicola Dragotto e Luciano Labrano inaugurano la nuova stagione Be Quiet al Bellini di Napoli
•21/11 - Paìno e Proietti er Cravattaro, opera romanesca di Maurizio Fortini, debutta al Teatro Greco di Roma
•20/11 - Milano Musik Week, iniziata la kermesse con musica e artisti
(altre »)
 
 Rumours
•22/11 - Diponibile il video di Come è profondo il mare di Lucio Dalla con Luca Carboni
•22/11 - Gianni De Berardinis presenta Priceless (il suo cd come cantautore..!) Martedi' 5 Dicembre a Milano
•21/11 - Mercoledi' 22 Novembre su Real Time (canale 31 del digitale terrestre free e in contemporanea su Radio Italia) il live di Francesco Gabbani
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 09/11/2017 alle 19:39:07
Ivana Cecoli - Io non so se tu lo sai (San Luca Sound)
di Silvio Mancinelli
E' uscito lo scorso maggio il nuovo album di Ivana Cecoli, “Io non so se tu lo sai”; arrangiamenti di Davide Fasulo, Guido Sodo, Pasquale Morgante, San Luca Sound;

E' uscito lo scorso maggio il nuovo album di Ivana Cecoli, “Io non so se tu lo sai”; arrangiamenti di Davide Fasulo, Guido Sodo, Pasquale Morgante, San Luca Sound;

l’album vanta preziose collaborazioni come per esempio Maurizio Piancastelli, Jamall Ouassini, Guglielmo Pagnozzi, Guido Sodo, Davide Fasulo, Andrea Taravaelli, Paolo Caruso, Maria Giulia Mapelli, Pablo Ciallella.


Ospite del disco è anche Syusy Blady, che interpreta un brano assieme a Ivana. Un album composto di nove canzoni che ci riportano un po' al canto tradizionale italiano. Ivana è un’artista eclettica e socialmente impegnata e ha ottenuto riconoscimenti in ambito cantautorale, fra cui il “Premio della Critica” al Premio Bianca d’Aponte, Miglior Testo alle Botteghe d’Autore 2007, Premio per Impegno sociale nelle canzoni in Musica Controcorrente 2007, “Premio per Merito a Radio Emilia Romagna-Magazzini Sonori” 2009.


E' difficile definire questo disco, si potrebbe dire che ha legami con le sonorità care a gente come Gaber o Bindi. Con ritmi un po' spagnoleggianti in alcuni casi come nel singolo “Che ninna, che nanna”. Un po' sulle orme di Leda Battisti. È un disco che ha delle buone intenzioni, ma pecca di alcuni difetti, a partire dal mixaggio che non si sente ispirato. Rimangono le canzoni che sono una concentrazione sonora del cantautorato italiano, genere che non è per tutti e poi c'è del recitato stile teatro – canzone.


Spesso quando si piace ai critici si piace poco al pubblico, alle volte si è di nicchia e contemporaneamente di qualità. Questo è il caso di Ivana, che rimane artista a tutto tondo, ed il suo disco è a metà tra qualcosa che guarda all'ampio pubblico e l'esibizione in piccoli teatri. Quindi il difetto più grande rimane il tipo di messaggio sonoro che si vuol dare e che rimane un po' ondivago. Oltre che cantante è anche scrittrice, è, infatti, in pubblicazione il suo libro “ Il Canto Curativo. Un percorso di cambiamento, consapevolezza e auto-terapia” , per la “ Om Edizioni” di Bologna.

La tracklist

1. Anima che
2. Una ballata ideale
3. Io non so se tu lo sai
4. Una casa che
5. Che ninna, che nanna
6. Goccia d'acqua
7. Capitano nostalgia
8. Il treno parte con me
9. In Fuggivia





 Articolo letto 243 volte


Pagina stampabile